Comiso, opere previste nel piano triennale a cominciare dal 2021

COMISO (di Elisa Montagno) – Cimitero pubblico e non privato a Pedalino. Manutenzione di quello di Comiso. Migliorie nella viabilità, quali la bretella di congiungimento tra il centro urbano e la periferia. Parcheggi e sostituzione dell’asfalto ammalorato  nelle vie cittadine. Efficientamento energetico, ristrutturazione e messa in sicurezza dell’asilo Mazzini. Queste ed altre opere nel piano triennale, tra cui molte già cantierabili dal 2021.

“ In soli due anni e mezzo abbiamo già consegnato i lavori di molte opere pubbliche, a parte quelle completate per continuità amministrativa, perché la nostra idea di politica è quella di non lavorare gli ultimi sei mesi a ridosso delle campagne elettorali.  Si tratta di un piano triennale corposo – spiega Roberto Cassibba – che si aggiunge alle opere pubbliche i cui lavori sono stati già consegnati. Una cospicua parte sarà già cantierabile nel 2021 grazie ad un lavoro continuo e costante che è cominciato all’indomani dal nostro insediamento e che ha visto un grande impegno da parte degli uffici preposti ai quali va il mio personale ringraziamento. Abbiamo previsto – ancora il vice sindaco- la realizzazione della rotonda in corso Ho Chi Min, dopo lacci legali che abbiamo dovuto sciogliere ma di cui non voglio entrare nei particolari perché l’importante è giungere in dirittura d’arrivo. Snelliremo il traffico cittadino grazie alla bretella di congiungimento che sarà realizzata nei pressi della ferrovia di Comiso e la cui procedura di acquisto della porzione di terreno utile si è conclusa da poco tempo. In programma anche il prolungamento della via XXV luglio a Pedalino e, sempre a Pedalino, sarà finalmente realizzato il cimitero che sarà pubblico e non privato, mentre per quello di Comiso sono già partiti i lavori di rifacimento interno ed esterno. Poi ancora – continua Cassibba – abbiamo previsto la realizzazione di un’area mercatale dignitosa e come si conviene ad una città moderna e civile, ed il rifacimento di tutta la copertura della piscina comunale. Ci saranno i parcheggi davanti al liceo “G. Carducci” di via Roma, come ci è stato richiesto. Abbiamo previsto anche la ristrutturazione dell’asilo Mazzini e la sua messa in sicurezza grazie a finanziamenti regionali. Predisposto anche il nuovo progetto di illuminazione pubblica. Importante per la nostra città sarà anche l’intervento di rifacimento dell’asfalto ammalorato nelle strade cittadine per un importo di 500 mila euro, così come altrettanto importante è la realizzazione della rete fognaria in via Saragat.  In fine, e stiamo parlando solo delle opere previste per l’anno prossimo, sarà ristrutturata e riqualificata una parte dell’ immobile comunale conosciuto come “ Teverina”. Per quanto riguarda invece le opere che a nostro avviso sono importanti per la conservazione di beni immobili che sono un inestimabile patrimonio architettonico funzionale all’  incoming turistico, dopo il chiostro della Chiesa di San Francesco all’ Immacolata, saranno consegnati già lunedì i lavori per la ristrutturazione  della cupola della chiesa della madonna Maria SS Annunziata. Tutto questo – conclude Roberto Cassibba – va ad aggiungersi a ciò che è stato realizzato o i cui lavori sono già stati consegnati e di cui abbiamo già fornito tutti i particolari, e siamo a soli due anni e mezzo di amministrazione.  Si tratta di una  rendicontazione dettagliata alla città che lo merita e che farà un salto in avanti da qui ai prossimi anni, perché la nostra idea di politica a servizio non è quella di cominciare ad operare sei mesi prima della campagna elettorale al solo fine di racimolare qualche consenso in più. Una visione quindi, di sviluppo a 360 gradi che interagisce con tutti i settori della nostra comunità e che ne determinerà una migliore e più vivibile qualità”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica