Il Consiglio Comunale di Scicli approva il Bilancio di previsione

SCICLI (di Elisa Montagno) – La giunta Giannone ha approvato il Bilancio di Previsione 2020, dopo l’approvazione del Conto Consuntivo 2019. I conti del Comune di Scicli sono in ordine, nel pieno rispetto di quanto previsto dal Piano di Riequilibrio approvato dalla Corte dei Conti.
L’importante atto deliberativo cade in un anno di grande difficoltà, come è noto ai più, ove la pandemia ha scatenato una crisi economica e finanziaria che ha avuto riflessi su tutto l’apparato dello Stato e a cascata dal Governo centrale, fino alle Regioni, agli enti locali.


Le misure di sostegno varate dal Comune in questi mesi soprattutto in termini di sgravi fiscali, i mancati introiti tributari, e i mancati trasferimenti da parte della Regione e dello Stato centrale, hanno determinato una situazione di grande sofferenza per tutti i Comuni, compreso il nostro.
Nonostante ciò, attraverso scelte di politica economica oculata, miranti a mantenere l’equilibrio finanziario dell’Ente, in un’ottica di risanamento, si è comunque giunti all’approvazione dell’importante strumento di programmazione del Comune.
Tale risultato non era scontato, considerato che ancora oggi tanti comuni anche di grandi città non riescono a varare gli strumenti finanziari.
Il lavoro fatto dalla giunta comunale di Scicli si inserisce nella continuità dell’impegno serio e concreto portato avanti ormai da quattro anni, che ha consentito da un lato di riportare la città alla normalità amministrativa, dall’altro di affrontare con forza e competenze il difficile momento storico che tutta la comunità vive, a seguito della pandemia in corso.
Spiace rilevare che a Scicli esistono due livelli: il livello della Politica, ovvero della giunta comunale, di chi affronta e risolve quotidianamente i problemi dei cittadini, e poi il livello di chi, non avendo capito quale fase storica stiamo vivendo, continua ad autorappresentarsi, nel solito vecchio teatrino, fuori dal mondo e dalla realtà.
Ci siamo proposti alla città come persone “gentili” che vogliono il cambiamento nell’agire politico, in direzione della serietà, dell’impegno, delle competenze, e, non ultimo, dell’etica della responsabilità. Come già abbiamo detto più volte nelle ultime settimane, questo continueremo a fare in quest’ultimo scorcio di amministrazione, e questo riproporremo alla comunità per i prossimi cinque anni.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica