Bimbo tetraplegico nell’ hotspot, interviene Ammatuna

Il ragazzino, insieme al padre, è stato trasferito a Pozzallo da Lampedusa

POZZALLO (di Elisa Montagno) – “In merito alla notizia relativa al bimbo tunisino di sette anni, affetto da tetraparesi spastica, al momento ospitato presso l’hotspot di Pozzallo credo siano necessarie alcune precisazioni” afferma il Sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna.
“Il ragazzino, insieme al padre, è stato trasferito a Pozzallo da Lampedusa – prosegue il primo cittadino di Pozzallo – dove è stato immediatamente attenzionato dai medici, sottoposto a tutti gli accertamenti del caso ed al quale è stata somministrata la terapia necessaria, mentre la situazione è continuamente monitorata dalla Prefettura di Ragusa e dal Ministero dell’Interno”.
“Mi sento di dire, anche come medico – continua Ammatuna – che sarebbe stato più opportuno che l’autorità sanitaria di Lampedusa avesse previsto un suo trasferimento direttamente presso una struttura altamente specializzata dove, con immediatezza, poteva essere assistito in maniera più approfondita”.
“Al momento sia il ragazzino che il padre continuano ad essere ospitati presso l’hotspot – afferma ancora il Sindaco di Pozzallo – perché nel gruppo trasferito insieme a loro da Lampedusa erano presenti altri soggetti risultati positivi al Covid-19 dopo gli opportuni controlli sanitari”.
“In atto entrambi sono in quarantena all’interno del luogo di prima accoglienza – prosegue Ammatuna – domattina, alla scadenza dei dieci giorni prevista dalla normativa, sarà effettuato il tampone e nel caso confermi la loro negatività al coronavirus saranno quindi trasferiti in una struttura sanitaria adeguata già da tempo individuata”.
“Credo che a breve tutto dovrebbe concludersi – conclude il Sindaco di Pozzallo – ma, ripeto, la scelta migliore sarebbe stata quella di indirizzarlo direttamente, accorciando i tempi, verso un ospedale specializzato evitando così il transito per l’hotspot di Pozzallo”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica