Fitti incontri per l’on. Nino Minardo

PALERMO (di Elisa Montagno) – L’on. Nino Minardo nella giornata di lunedì ha incontrato il Presidente della Regione Nello Musumeci. “E’ stato un incontro- dice Minardo- utile all’insegna del dialogo costruttivo quello che ho avuto oggi con il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. I problemi della Sicilia sono tanti, acuiti in questi mesi dall’emergenza sanitaria, ed è stata importante la disponibilità del Presidente Musumeci al confronto con la Lega per affrontare le notevoli criticità della nostra terra.

La nuova fase della Lega in Sicilia è certamente l’inizio di un percorso propositivo che il partito si è posto di intraprendere sin da subito attuando la politica concreta di Matteo Salvini attraverso il dialogo ed il confronto sereno e fattivo. Ringrazio il Presidente Musumeci per la disponibilità ad un lavoro sinergico con la Lega che affronti le priorità e i bisogni dei siciliani”. Dopo il presidente Musumeci è stata la volta dell’assessore ai beni culturali e all’identità siciliana Alberto Samonà e del gruppo parlamentare della Lega all’Ars. “Abbiamo fatto il punto della situazione e posto le basi- aggiunge Minardo- per l’agenda politica dei prossimi mesi. A seguire un incontro con Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars e Coordinatore regionale di Forza Italia. “Gianfranco Miccichè mi ha ribadito il suo pensiero, espresso qualche giorno fa riguardo alla crescita in Sicilia di un forte centrodestra che può portare solo benefici. Anche con Miccichè affrontate le emergenze siciliane e su cui il centrodestra deve lavorare ulteriormente mettendo a frutto competenze, energie e amore per i territori, obiettivo che mi sono posto sin dal primo minuto dalla mia nomina a segretario regionale”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica