Controlli nelle aziende sanitarie

Giro di vite del presidente della regione Rosario Crocetta dopo il caso Seus

PALERMO – Verifiche a tappeto. Anche nelle aziende sanitarie. Giro di vite del presidente della regione Rosario Crocetta dopo il caso Seus che fra i 3270 dipendenti vede 304 condannati fra questi circa 100 rischiano il licenziamento perché a loro carico pendono condanne incompatibili con la pubblica amministrazione. Ad avviare i controlli è stato il direttore generale Angelo Aliquò; al suo insediamento aveva trovato un primo elenco di nomi compilato  nel 2010 ma a cui non era mai stato dato seguito. Ora però i termini stringono, massimo due mesi e tutti di direttori dovranno far applicare la legge. Crocetta ha annunciato avere inviato due note a tutti i dipartimenti, agli enti regionali, alle partecipate invitando i direttori a verificare. Tutto sarà passato al setaccio anche incarichi a tempo determinato, collaborazioni e consulenze. Insomma una vera e propria operazione di cleaning all’interno della macchina della regione in nome della trasparenza. Un’operazione che creerà qualche tensione ma i direttori generali che daranno seguito a questi provvedimenti avranno il totale sostegno del governo. Questo quanto assicura Crocetta il quale ribadisce che mantenere un dipendente incompatibile per legge è un reato. 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica