Assemblea Avis: aumentano le donazioni di sangue

RAGUSA (di Elisa Montagno) – L’annuale Assemblea Ordinaria dei soci, di sabato scorso nonostante l’inclemenza del tempo, si è svolta regolarmente presso l’Auditorium della struttura Avis di Ragusa. Dopo l’insediamento dell’Ufficio di Presidenza il lavori sono proseguiti con l’espletamento degli aspetti burocratici descritti nell’Ordine del giorno, alla presenza del presidente dell’Avis Paolo Roccuzzo, del gradito ospite primo cittadino Giuseppe Cassi, del direttivo Avis, dei soci candidati alle premiazioni e di numerosi ospiti, anche stranieri. Moderatrice dei lavori Maria Elena Salerno componente Direttivo Avis. Interessante la relazione delle attività del consiglio direttivo 2018 esposta dal presidente Paolo Roccuzzo che nella premessa ha ricordato le recenti celebrazioni dei 40° anni dell’Avis e ha ripercorso la storia e i personaggi che hanno contribuito a rendere grande, un’idea e una struttura, che oggi rappresentano l’esempio più nobile e virtuoso della nostra società iblea.
“Abbiamo voluto, applicando per la prima volta quanto previsto dall’articolo 6 dello statuto, istituire apposito registro sul quale iscrivere i benemeriti speciali, riconoscere e fare entrare nella storia dell’Avis, Piero Bonomo, Franco Bussetti, Carmelina Rizza, Vittorio Schininà e Carmelo Arezzo”. ”Abbiamo voluto consegnare agli oltre 200 Donatori stranieri, provenienti da 36 paesi diversi, un attestato di gratitudine per il loro attaccamento alla nostra associazione a dimostrazione che il dono non conosce confini e non può essere fermato dai muri e che il colore del sangue è universale. Abbiamo voluto celebrare questo importante anniversario organizzando un concerto con il donatore Lorenzo Licitra, che ha visto la presenza di circa 3500 persone, forse l’evento artistico più importante degli ultimi decenni, abbiamo organizzato un convegno scientifico accreditandolo anche come ECM, il convegno rivolto alla “Persona Responsabile” ha visto la presenza del Presidente di Avis Nazionale e come relatori le massime autorità scientifiche italiane e la partecipazione di oltre sessanta convegnisti provenienti da tutta la Sicilia. Infine la realizzazione dell’opera murale Mather Sicily del maestro Guido Van Helten, artista apprezzato in tutto il mondo, l’apprezzamento per l’opera di grande valore artistico, ha varcato i confini regionali ed anche quelli nazionali. Proseguendo nella sua relazione il presidente ha voluto sottolineare l’importante ruolo di professionisti che
hanno saputo cogliere l’importanza delle leggi e dei Decreti Regionali che hanno dato un nuovo impulso alle attività avisine. Il decreto regionale 35 del 10 gennaio del 2017 opera una ristrutturazione dei centri di raccolta in tutta la Sicilia, ne riduce notevolmente il numero e decreta, novità assoluta, la figura dell’Avis capofila. Ragusa diventa capofila di tutte le dodici Avis della provincia ed assume tutta una serie di responsabilità, il presidente “legale rappresentante”, diventa il titolare di una sola convenzione per tutte e dodici le U.D.R ed anche il titolare dell’accreditamento di tutte e dodici U.D.R.
Il codice del terzo settore già in vigore, pone all’ Associazione un adeguamento dello statuto che verrà fatto per quanto riguarda Ragusa domenica 10 marzo. Questi lavori e gli adempimenti però non si fermano a questi provvedimenti, richiedono tutta una serie di operazioni quotidiane che impegnano buona parte del tempo del personale di segreteria e la disponibilità dei Donatori per l’acquisizione dei vari consensi con la collaborazione e l’assistenza quotidiana di professionisti altamente qualificati sia nel campo informatico che nel campo giuridico riferito al trattamento dei dati. Per quanto riguarda il bilancio associativo, dalle informazioni riferiti dai responsabili della struttura, risulta sorprendente che, nonostante il calo demografico dei nuovi diciottenni, avere registrato nell’ultimo anno una ulteriore crescita numerica. Nel 2018 ci sono stati 10541 donatori con una crescita di 36 donatori e, 15424 donazioni con una crescita ulteriore di 180 unità raccolte.
Donazioni pomeridiane su prenotazione 525, 31 in più rispetto al 2017. Numeri che fanno ben sperare.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica