Modica, il centro sociale di Piazza Libertà festeggia S.Lucia

MODICA (di Elisa Montagno) – Il Centro Sociale “Pietro Battaglia” di Modica Sorda ha festeggiato la ricorrenza di S.Lucia con un’allegra tavolata cui hanno partecipato, oltre agli stessi soci del centro, anche l’Amministrazione Comunale, rappresentata dal ViceSindaco Saro Viola e dal Dirigente del settore dei Servizi Sociali, Giorgio Di Giacomo, e da Don Nunzio, parroco della Chiesa del Sacro Cuore. Una festa organizzata nei minimi dettagli dai soci del Centro Battaglia che hanno anche preparato i tradizionali “cucciddati” di S.Lucia, poi distribuiti a tutti i presenti. Il Centro Battaglia, coordinato da Sabina Cicero, è molto attivo in occasione delle festività natalizie e sta preparando anche uno spettacolo teatrale che avrà due date. Il 19 dicembre, riservato solo ai soci del Centro, e il 21 quando lo spettacolo sarà aperto ai quattro centri sociali del Comune di Modica. “Gli attori” presenteranno uno spettacolo ideato da Marcello Bruno che ha tenuto un corso di recitazione per tutti gli anziani negli ultimi mesi e che tratterà della preparazione dei dolci tipici della tradizione modicana. “Mi fa molto piacere – commenta il ViceSindaco – di notare quanto sia attiva la vita del nostro centro sociale. I soci si danno molto da fare ognuno seguendo la propria indole e animando l’attività del Centro. Voglio complimentarmi con la responsabile del “Pietro Battaglia” per il lavoro svolto con tutti gli anziani che infatti non perdono occasione per frequentarlo, stare insieme e socializzare. Il 21 sarà un grande momento di festa per tutti vista anche la presenza di Modica Alta, Frigintini e Modica Bassa”.
Leggi tutto

Grande festa a Modica per il patrono San Pietro

MODICA (di Elisa Montagno) – Una processione molto partecipata. Con numerosi fedeli e devoti a fare da cornice. E con il grande entusiasmo dei modicani emerso, ancora una volta, nei confronti del patrono. Ieri sera è stato il momento clou della festa di San Pietro apostolo con l’artistico simulacro del Civitelli che è uscito dalla chiesa Madre salutato dal giubilo di centinaia di persone che hanno voluto così sottolineare la propria attenzione nei confronti di una manifestazione religiosa che appartiene al senso di comunità dell’intera città di Modica. Anche quest’anno, poi, si è registrata la processione congiunta dei simulacri dei santi apostoli (ieri cadeva anche la solennità di San Paolo) che ha fornito all’evento un motivo di interesse in più. Già giovedì sera c’era stata la traslazione del simulacro di San Paolo. E ieri sera, subito dopo la solenne concelebrazione eucaristica presieduta da mons. Corrado Lorefice, arcivescovo metropolita di Palermo, i due simulacri sono usciti dalla chiesa Madre ed è stato dato il via alla processione lungo corso Umberto, animata da migliaia di persone presenti in occasione del giorno di festa. La processione è proseguita per via Marchesa Tedeschi con una prima sosta a Santa Maria. Poi, ha fatto ritorno per corso Umberto verso piazza Matteotti e quindi la chiesa di San Paolo dove si è registrata un’altra sosta. La processione è stata accompagnata dalla civica filarmonica Città di Modica diretta dal maestro Francesco Di Pietro. Alla fine, quindi, lo spettacolo pirotecnico, molto apprezzato, e il rientro in chiesa Madre del simulacro di San Pietro che ha chiuso un’edizione dei festeggiamenti tra le più riuscite di questi ultimi anni. Quest’anno, insomma, la comune memoria dei due apostoli, Pietro e Paolo, esprime, anche nella festa, il cammino di unità delle comunità credenti, la cui sorgente resta l’unica mensa eucaristica. E’ stato questo il messaggio che i sacerdoti fra’ Antonello Abbate, parroco dell’arcipretura di San Pietro, don Rosario Rabbito, parroco di San Paolo, e fra’ Emanuele Cosentini hanno deciso di rivolgere alla comunità in occasione dei giorni dedicati alla festa del patrono di Modica caratterizzata da un programma liturgico ricco di contenuti. La partecipazione poi di mons. Lorefice ha reso l’appuntamento spirituale ancora più significativo. La solenne concelebrazione eucaristica, infatti, si è tenuta in una chiesa Madre gremita di fedeli.
Leggi tutto

Tutto pronto a Palazzolo per la festa di San Paolo

PALAZZOLO A. (Di Elisa Montagno) -La Festa di San Paolo Apostolo, Patrono di Palazzolo Acreide, prevede tanti eventi religiosi e civili, ma in particolare ci sono dei momenti davvero importanti per i cittadini e i visitatori.
Il 28 giugno dalle 18.15 si terrà il tradizionale Giro di Gala dalla Basilica di San Paolo con gli stendardi, le bandiere, il labaro, il picchetto storico, Il Corpo Bandistico “Akray” e gli sbandieratori di Giarratana. All’arrivo del corteo in chiesa ci sarà l’attesa ed emozionante “SCIUTA RA CAMMIRA”, la Svelata della statua di San Paolo, coperta e nascosta per tutto l’anno e viene mostrata ai fedeli solo il 25 Gennaio ed a Giugno. Il 29 giugno ci sarà la ‘Raccolta delle Cuddure’ o “U GIRO RO PANI” per le vie del paese con un piccolo carretto, il quale viene trainato a mano dai fedeli e raccoglie i tradizionali pani a forma di ciambella decorati con serpenti, che vengono poi benedetti e venduti nel sagrato della chiesa. Essendo nel periodo della mietitura, il devoto acquista ed assaggia per sè e la propria famiglia la cuddura, per ricevere protezione dal Patrono.
Poi, dopo la Santa Messa nella Basilica di San Paolo, si terrà la spettacolare “SCIUTA (uscita)” della Vara della statua di San Paolo con la Reliquia, accompagnata dalla tradizionale pioggia di “‘nzareddi” colorate in un mescolarsi di fumi, botti e fischi. La conclusione della processione è in programma per le 24.00.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica