Confcommercio Ragusa fa appello al governatore Musumeci

RAGUSA (di Elisa Montagno) – “Le negative ripercussioni economiche che si registrano e che si registreranno nella nostra provincia a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito il paese preoccupa notevolmente il sistema imprenditoriale”. A dirlo è il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, che si unisce all’appello rivolto dal presidente regionale Confcommercio, Francesco Picarella, al governatore Nello Musumeci: “Si faccia in fretta per cercare di salvare il salvabile. Molte sono le imprese della nostra isola che, dopo questo periodo di emergenza sanitaria, si troveranno alle prese con un’altra emergenza, quella di mantenersi in vita. E non sarà un affare semplice. Anzi, comincerà un’altra battaglia per certi versi molto più dura. In cui ci sarà bisogno del sostegno delle istituzioni per evitare che siano mietute vittime di altro tipo, mandando a gambe all’aria un’economia, quella siciliana, per molti versi già precaria”.

Leggi tutto

Ragusa: sciopero lavoratori Confcommercio, la replica di Gianluca Manenti. INTERVISTA

Stamattina conferenza stampa

RAGUSA – Lo scontro è durissimo ed ora Confcommercio Ragusa chiarisce tutta la vicenda relativa allo sciopero che in questi giorni hanno indetto i lavoratori che non percepiscono lo stipendio dal dicembre scorso. Uno sciopero che si protrarrà fino al 31 luglio per sensibilizzare, dicono i dipendenti, chi deve intervenire. Oggi la conferenza stampa chiarificatrice del presidente provinciale di Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti. Infastidito di quanto in questi giorni è stato detto e scritto ha dichiarato che si è trattato di attacchi gratuiti e che da quando si è insediato, nel 2017, l’obiettivo è sempre stato quello di  superare questa fase di stallo. Alla conferenza stampa erano presenti tutti i presidenti sezionali di Confcommercio  della provincia di Ragusa, i presidenti di tutte le sigle sindacali di categoria,  i vertici di Confcommercio regionale e l’intera giunta dell’organizzazione di categoria. A supporto del momento chiarificatore anche confcommercio Catania nella persona di Pietro Agen che interviene sul milione di euro di deficit tanto contestato. Una situazione che si protrae già da prima di questa governance, è stato detto,  e che ha portato sicuramente ad un ritardo nel pagamento dei dipendenti per la quale c’è tutta l’intenzione di risolverla ed il lavoro che si sta facendo sta conducendo a questo traguardo.

INTERVISTA: https://youtu.be/OewE6nfYrAI

Leggi tutto

Collegato alla Finanziaria, l’appello di Confcommercio alla deputazione iblea

RAGUSA (di Elisa Montagno) Il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, anche nella qualità di vicepresidente regionale dell’associazione di categoria, si unisce all’appello lanciato dal presidente regionale Confcommercio Francesco Picarella all’Ars affinché si possa trovare la giusta intesa sul disegno di legge del cosiddetto “collegato alla Finanziaria”. “Per quanto ci riguarda – sottolinea Manenti – sproniamo la deputazione dell’area iblea, oltre a quella delle altre province naturalmente, ad uscire dallo stallo in cui si trova ormai da troppo tempo. Riteniamo che la discussione ripresa ieri in Assemblea regionale per l’approvazione del “collegato alla finanziaria”, con un atto di responsabilità da parte della politica regionale, debba necessariamente procedere spedita, per fornire finalmente alle imprese siciliane quello strumento finanziario utile a trovare nuove prospettive di sviluppo e di crescita. Non è più il tempo dell’attesa, delle parole o degli annunci. C’è bisogno di strumenti concreti che garantiscano alle imprese di potere sperare nell’avvio di una nuova stagione di rilancio, sotto tutti i punti di vista”.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica