Furbetti del cartellino nel mirino delle Fiamme gialle

Caltanissetta (Di Giulia Di Martina )- Timbravano il badge e invece di andare in ufficio, si allontanavano dal posto di lavoro girovagando per la citta’, andando in banca, a fare la spesa o altre esigenze personali. Il tutto per quattro o cinque ore, su un turno di sei.

Con l’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e false attestazioni, la guardia di finanza di Caltanissetta ha denunciato dieci funzionari pubblici regionali impiegati del Servizio territoriale nisseno dell’Ufficio regionale gare d’appalto: disposta dal gip del tribunale, la sospensione dal lavoro da sei mesi a un anno. L’indagine, denominata ‘Ghost’, e’ stata portata avanti con appostamenti, pedinamenti e riprese video, oltre che riscontri documentali. Gli indagati, secondo la guardia di finanza, “in un contesto di generale complicita’”, per attestare falsamente gli orari di servizio, sostenevano il mancato funzionamento del lettore dei badge o semplicemente dichiaravano di avere dimenticato il cartellino. In una nota, si parla anche di “inoperosita’ di buona parte dei dipendenti” che, in varie occasioni e per diverso tempo, sono stati filmati mentre stazionavano nei corridoi invece di lavorare negli uffici. Una indagine durata circa un anno e che si concludera’ adesso con la quantificazione delle retribuzioni percepite indebitamente dai funzionari, la cui posizione verra’ segnalata alla Corte dei conti per il recupero delle somme. 

Leggi tutto

Circuiva anziani per soldi, arrestata insegnante religione

Accusata di circonvenzione di incapace, nata a Reggio abita a Messina e ha la disponibilita’ di diversi immobili in Calabria e in Sicilia

MESSINA – Circuiva persone deboli, anziane e incapaci, con riti esoterici per impadronirsi dei loro beni. Per questo motivo, un’insegnante di religione di una scuola pubblica del messinese, di 59 anni, e’ stata arrestata dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria.

Leggi tutto

Fisco: maxi evasione a Siracusa, fatture false per 68 milioni

Operazione “Calderone” della Guardia di Finanza

SIRACUSA – Fatture false per oltre 68 milioni ed evasione di imposte per oltre 55 milioni di euro. Guai anche sul fronte tributario per i soggetti indagati nell’ambito dell'”Operazione Calderone” che ad aprile scorso, aveva portato al sequestro di oltre 8 milioni di euro, di un deposito di oli minerali e di un ingente quantitativo di prodotto petrolifero, introdotto nel territorio dello Stato in contrabbando, cioe’ senza il pagamento delle accise dovute.

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Augusta, sulla base degli elementi emersi nel corso delle indagini, hanno ora eseguito una minuziosa attivita’ di verifica nei confronti della societa’ che gestiva il deposito, la Lubricarbo Srl, al fine di fissare gli ulteriori profili di interesse in materia fiscale. La societa’ – negli anni antecedenti alle indagini di polizia giudiziaria – avrebbe gia’ messo in atto, secondo chi indaga, forme di evasione, ai danni dello Stato, mediante il ricorso al sistema delle “frodi carosello”. Oggetto dell’attenzione dei militari e’ stata l’ingente commercializzazione del prodotto, passata dalle scritture contabili della societa’ negli anni 2015 e 2016.

Leggi tutto

Gdf accerta evasione da azienda vitivinicola etnea

A Linguaglossa, trovati anche 3 lavoratori irregolari e 2 in nero

CATANIA – Un’azienda vitivinicola di Linguaglossa (Catania) era completamente sconosciuta al fisco. Lo ha scoperto la Guardia di finanza del Comando Provinciale di Catania nel corso di una verifica dalla quale è emerso che dal 2011, a fronte di un volume dì affari complessivo di oltre un milione di euro, l’impresa avrebbe operato senza presentare alcuna dichiarazione fiscale ai fini dell’Iva e delle imposte dirette evadendo così 220 mila euro.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica