chiesa del carmine modica

Lions Club Modica, al via il restauro dell’annunciazione del Gagini

MODICA (di Elisa Montagno) – Sono cominciati i lavori di restauro dell’Annunciazione di Antonello Gagini sita nella chiesa del Carmine in piazza Matteotti a Modica. Il restauro è curato dal Lions Club di Modica con i proventi di alcuni eventi e con una raccolta fondi che sta proseguendo sul profilo facebook del club e con il sostegno di alcune aziende locali fra cui Edilzeta ed Ecofaber. L’Annunciazione fu realizzata dallo scultore palermitano tra il 1520/30 in marmo bianco e fu consegnata all’ Ordine Carmelitano nel 1532. Il restauro consentirà di rimuovere gli stati di impurità e riportare il marmo all’iniziale splendore assieme ad alcuni parti colorate. Il Lions Club di Modica presieduto quest’anno da Luigi Giarratana con questa iniziativa intende lasciare un ulteriore segno di impegno nel territorio di Modica assieme ad altre iniziative che sono in cantiere e che sono state presentate nel corso di un meeting di apertura dell’anno sociale tenutosi a Marina di Modica. Infatti i Lions di Modica, sono impegnati con delle rilevanti iniziative come: un ambulatorio medico per soggetti indigenti cui sarà abbinato un banco farmaceutico per la donazione di farmaci, l’orto sociale Melvin Jones in via Sulsenti a Modica che impegna dei profughi ed i ragazzi dell’ANFASS; il doposcuola “impariamo l’italiano” nella scuola di S. Marta a Modica rivolto agli studenti stranieri che frequentano le scuole del centro storico; lo screening dell’occhio pigro “sight for kids” che ha interessato già 250 bambini della materne di Modica, Ispica e Pozzallo. Altre iniziative riguardano le scuole con dei seminari per la prevenzione dei tumori (progetto Martina), l’uso consapevole dei social e la prevenzione del cyberbullismo, la sicurezza stradale, la realizzazione di una libreria itinerante. Sono in corso di individuazione delle aree per l’installazione di mini campi di calcio in spazi pubblici nell’ambito del progetto “sport veicolo di valori” per far tornare in strada i ragazzi a giocare e farli socializzare. Proseguirà da parte del club di Modica l’impegno con gli scambi giovanili nell’ambito dei rapporti fra le nazioni che contraddistingue il Lions International.
Leggi tutto
benigni

Musica e cinema insieme nel nuovo concerto al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Nella storia del grande cinema, raramente la musica ha avuto un semplice ruolo di accompagnamento musicale, senza cioè essere parte fondamentale nella costruzione dell’atmosfera o della stessa storia del film. Lo si potrà scoprire nuovamente nel prossimo appuntamento della stagione musicale promossa a Modica dalla Fondazione Teatro Garibaldi con lo spettacolo “Note da Oscar 2”, ovvero le più belle colonne sonore del cinema mondiale. La grande musica sarà visivamente vissuta dalla proiezione delle stesse immagini della filmografia e dalle suggestive note del Chroma Ensemble. “Star Wars”, “La vita è bella”, “La matassa” e “C’era una volta in america” sono soltanto alcune delle colonne sonore che faranno vivere insieme la magica combinazione tra musica e cinema.
L’ensemble, costituita nel 2010, riunisce le esperienze di valenti musicisti che hanno al loro attivo una poliedrica attività concertistica, discografica, compositiva e didattica orientata in più direzioni: dalla musica da camera tradizionale, alla musica etnica fino al jazz. Da menzionare le importanti collaborazioni con il Teatro Massimo di Palermo, Il Teatro Massimo Bellini di Catania e il Teatro Carlo Felice di Genova. Il programma della serata prevedrà tra l’altro l’esecuzione delle grandi colone sonore dei film “Indiana Jones”, “Amici miei”, “Mediterraneo”, “Malena”, “007”, “Nuovo cinema paradiso”, “Scent of woman”. Il tutto eseguito magistralmente dai maestri Josè Massaro al violino, Marina Zago al violino, Michela Bonavita viola, Jasha Parisi al violoncello, Giuseppe Blanco al contrabbasso, Gianluca Abbate pianoforte e fisarmonica, Marco Cascone arrangiamenti, pianoforte e fisarmonica.
Leggi tutto
cioccolato_di_modica_barretta

Modica: Igp cioccolato, è eccellenza europea

MODICA ( Di  Giulia  Di Martino)-  Il prodotto simbolo per eccellenza di Modica diventa Igp identificazione geografia protetta. Il cioccolato  che ha  ricevuto l’ambito riconoscimento attribuito dall’Unione Europea è patrimonio culturale europeo grazie al lavoro degli artigiani cioccolatieri che con passione e dedizione  hanno tramandato un antico sapere. Oggi in conferenza stampa illustrati i particolari dell’ambito risultato raggiunto
Il cioccolato di Modica è il primo cioccolato a fregiarsi di questo importante riconoscimento; un risultato ottenuto anche grazie al lavoro di ricerca fatto all’archivio di Stato dove ci sono tanti documenti che testimoniano i procedimenti di lavorazione che risale alla fine del 1700. Un grande orgoglio per la città di Modica sempre più al centro dell’eccellenza ed il cioccolato di Modica da oggi rappresenta l’eccellenza unica in Europa.

Leggi tutto
Maltempo

Maltempo a Modica, approvata delibera per riconoscimento stato di calamità

MODICA (di Elisa Montagno) – La Giunta Municipale di Modica con procedura d’urgenza ha approvato questo pomeriggio la delibera con la richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale a motivo dei danni che si sono verificati nella notte tra il 14 e il 15 ottobre.
La delibera approvata con annessa relazione dei danni presunti che sono quantificati in euro 1.750.000,00.
Nel particolare € 1.200.000,00 per il rirpristino delle condizioni di sicurezza del patrimonio stradale; €400.000,00 per i danni al patrimonio degli edifici pubblici; €100.00,00 per i danni alla rete fognaria; le opere eseguite in somma urgenza nell’immediatezza per rimozioni e smaltimenti € 50.000,00.
Sono queste quantificazioni di massima in attesa che saranno definitivamente formalizzate a seguito di accurati accertamenti in fase di esecuzione.
Nel quadro complessivo dei danni non sono compresi quelli subiti dalle strutture private in corso di acquisizione e che saranno successivamente quantizzate e inoltrate.
La delibera sarà inoltrata al Dipartimento regionale di Protezione Civile e quindi su proposta della Regione Sicilia alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’emanazione del relativo decreto.
Leggi tutto
Maltempo ragusa

Maltempo, il giorno dopo la conta dei danni

MODICA (Giulia DiMartino) – Il giorno dopo l’ondata di maltempo che ha investito tutto il SudEst, senza risparmiare alcun territorio, si fa la conta dei danni ma anche l’avviamento dei lavori per liberare le strade urbane ed extraurbane da fango e detriti. Noi abbiamo fatto un mini-tour della provincia iblea parte dalle colline modicane, passando dalla zona limitrofa di Scicli, Modica e Pozzallo per finire ancora a Modica nei pressi di Frigintini. I primi impedimenti e rallentamenti li abbiamo incontrati in contrada San Giovanni Lo Pirato, dove in questo incrocio il fango e le pietre hanno reso pericoloso il quadrivio. Scendendo verso Scicli notiamo un’auto rimasta in panne al centro della carreggiata direzione Modica. Anche qui il fango rende difficile il transito delle auto. All’ingresso di Scicli solo campi allagati, mentre nel resto della città il maltempo non ha creato difficoltà. Spostandoci in zona mare, sempre in territorio di Scicli, arriviamo a Cava d’Aliga dove ieri sera una tromba d’aria ha colpito la frazione balneare senza però creare danni alle strutture serricole. Qui le strade sono state invase dalla sabbia e dal fango, ma non si registrano particolari criticità. A Sampieri stessa cosa. Qualche allagamento qua e là ma anche in questo caso nessun allarme o lavori straordinari per liberare le carreggiate stradali. Il nostro tour ci porta poi a Marina di Modica. Qui l’ingresso nella frazione non è possibile a causa dell’enorme quantità di fango e pietre che ne impediscono l’accesso. Zona delimitata in attesa che i lavori di pulizia possano ristabilire la viabilità. Spostandoci a Pozzallo, nella centralissima via Torino, gli operai del comune sono stati impegnati per la pulizia della strada dal fango che ha rallentato il traffico cittadino, ma ha anche reso difficile l’attraversamento pedonale. Qualcuno, come si vede dalle immagini ha rischiato di farsi male. Anche la strada che da Pozzallo conduce a Modica, si registrano rallentamenti per la pioggia copiosa che ha continuato a cadere anche stamattina e la strada era ricoperta fa fango e pietre. Infine nella zona alta della Contea di Modica, dove qui si è rischiato davvero tanto. Ecco come stamattina si presentavano le vie di comunicazione da Modica verso Frigintini, san Giacomo e Noto. Ma la situazione al limite si è verificata all’ingresso di Modica Bassa venendo da Friginitini. Qui come vedete, grosse pietre avevano reso difficile, se non impossibile l’accesso a Modica. Per fortuna non sono stati registrati incidenti a causa del fango e delle pietre. Al momento i detriti sono stati ammassati nel lato di una carreggiata appositamente recintate da transenne e segnaletica. Per il pomeriggio sono previste schiarite e si va verso il miglioramento delle condizioni meteo.

Leggi tutto
cioccolato_modicano

On. Nino Minardo: “Entro pochi giorni il Regolamento IGP del cioccolato di Modica“

MODICA (di Elisa Montagno) – “L’ultimo passaggio relativo al riconoscimento del marchio IGP per il cioccolato di Modica si consumerà nei prossimi giorni quando sarà pubblicato il regolamento “dell’IGP Cioccolato di Modica” sulla Gazzetta Europea che sancirà l’avvio della produzione certificata e che contiene il disciplinare di produzione tradotto in tutte le lingue”. A dirlo è l’On. Nino Minardo che aggiunge: “E’ stato lo stesso presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani , a darmi comunicazione della prossima pubblicazione al quale mi sono rivolto in questi mesi per seguire con particolare attenzione l’iter che ha portato al risultato finale. Ho già informato Nino Scivoletto Direttore del Consorzio del Cioccolato di Modica organismo che ha lavorato incessantemente dopo aver avviato questo processo ambizioso e sul quale abbiamo creduto supportando e sostenendo ogni passaggio utile e necessario. A suggellare l’importante marchio del primo cioccolato europeo IGP sarà lo stesso Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, che parteciperà a dicembre a Modica alla manifestazione dedicata al nostro cioccolato”.

Leggi tutto
Ignazio Abbate

Modica, il sindaco: “La verità sull’acqua e sulle polemiche“ MODICA (di Elisa Montagno) – “Ancora una volta alcuni “politici” o “politicanti” che dir si voglia, mettono in giro notizie calunniose prive di ogni fondamento solo per infangare chi ogni giorno si sforza di mettere a disposizione servizi ai cittadini”. Così esordisce il Sindaco di Modica Abbate a proposito della vicenda pozzi d’acqua. “Purtroppo, afferma Abbate, questi personaggi non si sono ancora rassegnati alla sconfitta elettorale e continuano ciecamente nel loro atteggiamento che è già stato bocciato dai cittadini pochi mesi or sono. Tali cittadini vengono definiti sui social network ottusi e privi di coscienza solo perché non hanno appoggiato il loro modo di fare. Negli ultimi giorni si sono volute attribuire a questa Amministrazione responsabilità del passato ascrivibili a colori politici molto vicini agli stessi accusatori. Mi riferisco naturalmente alla questione dei pozzi d’acqua. Ad oggi questa Amministrazione non ha elargito un solo centesimo a nessun proprietario di pozzi presi in concessione negli ultimi sei anni. Forse hanno dimenticato che attualmente l’unico pozzo trivellato a gestione privata a prezzi, per usare le loro parole, esorbitanti è quello in c.da Michelica in prossimità di B&C Ceramiche che rappresenta anche la proprietà(candidata alle ultime elezioni con il Movimento 5 Stelle). Gli stessi hanno ricevuto l’affidamento diretto (senza gara e senza manifestazione di interesse) il primo giugno del 2012 dall’Amministrazione Buscema solo perché il pozzo si trovava in prossimità della condotta idrica e prendendo come riferimento economico quello del consorzio di bonifica che già metteva a disposizione del comune l’acqua (il prezzo dell’acqua fornita dal Consorzio di Bonifica (3,5 lt al sec) ha un costo di 0,95 a metro cubo per un ammontare annuo di 117.500 euro). 4500 euro di canone mensile più 0,30 centesimi iva esclusa ogni metro cubo di acqua fornito per una cifra annua che oscilla tra i 92 e 110 mila euro è invece il costo del pozzo di B&C. . Così facendo, cioè usando come riferimento un prezzo sicuramente superiore agli standard comunali precedenti, non hanno fatto altro che attestare come riferimento una fascia di prezzo superiore. Un secondo pozzo, sempre dato in affidamento diretto dall’Amministrazione Buscema, è stato dismesso dopo soli sei mesi perché non rispondente ai requisiti minimi della quantità di acqua necessaria. La nostra Amministrazione, continua Abbate, si è limitata, ad oggi, solo ad una manifestazione di interesse per individuare la disponibilità di altri pozzi a servizio di quartieri che attualmente sono privi di rete proprio per la mancanza di disponibilità idrica sufficiente. L’unico privato che ha partecipato al bando pubblico del 5 gennaio 2017 – conclude Abbate – ha dato la disponibilità per un prezzo ritenuto alto dai detrattori ma comunque inferiore rispetto a quello del pozzo di C.da Michelica e di quello del Consorzio di Bonifica. La fornitura sarà di 18 lt al secondo (quasi sei volte quello di B&C) con un costo di 0,30 più iva al metro cubo per una stima di 200 mila euro annui. Questi sono i numeri reali. Ai lettori e ai cittadini tocca trarre le proprie considerazioni. Abbiamo fatto trascorrere un po’ di giorni prima di intervenire direttamente perché volevamo vedere quanti opinionisti e politologi vari avessero preso la parola calunniando onesti lavoratori senza ritegno. Un’ enorme quantità di materiale è stata acquisita ed è ora al vaglio dei nostri legali in modo da dare loro la possibilità di portare queste accuse nelle sedi opportune e non sulla bacheca di Facebook”.

MODICA (di Elisa Montagno) – “Ancora una volta alcuni “politici” o “politicanti” che dir si voglia, mettono in giro notizie calunniose prive di ogni fondamento solo per infangare chi ogni giorno si sforza di mettere a disposizione servizi ai cittadini”. Così esordisce il Sindaco di Modica Abbate a proposito della vicenda pozzi d’acqua. “Purtroppo, afferma Abbate, questi personaggi non si sono ancora rassegnati alla sconfitta elettorale e continuano ciecamente nel loro atteggiamento che è già stato bocciato dai cittadini pochi mesi or sono. Tali cittadini vengono definiti sui social network ottusi e privi di coscienza solo perché non hanno appoggiato il loro modo di fare. Negli ultimi giorni si sono volute attribuire a questa Amministrazione responsabilità del passato ascrivibili a colori politici molto vicini agli stessi accusatori. Mi riferisco naturalmente alla questione dei pozzi d’acqua. Ad oggi questa Amministrazione non ha elargito un solo centesimo a nessun proprietario di pozzi presi in concessione negli ultimi sei anni. Forse hanno dimenticato che attualmente l’unico pozzo trivellato a gestione privata a prezzi, per usare le loro parole, esorbitanti è quello in c.da Michelica in prossimità di B&C Ceramiche che rappresenta anche la proprietà(candidata alle ultime elezioni con il Movimento 5 Stelle). Gli stessi hanno ricevuto l’affidamento diretto (senza gara e senza manifestazione di interesse) il primo giugno del 2012 dall’Amministrazione Buscema solo perché il pozzo si trovava in prossimità della condotta idrica e prendendo come riferimento economico quello del consorzio di bonifica che già metteva a disposizione del comune l’acqua (il prezzo dell’acqua fornita dal Consorzio di Bonifica (3,5 lt al sec) ha un costo di 0,95 a metro cubo per un ammontare annuo di 117.500 euro). 4500 euro di canone mensile più 0,30 centesimi iva esclusa ogni metro cubo di acqua fornito per una cifra annua che oscilla tra i 92 e 110 mila euro è invece il costo del pozzo di B&C. . Così facendo, cioè usando come riferimento un prezzo sicuramente superiore agli standard comunali precedenti, non hanno fatto altro che attestare come riferimento una fascia di prezzo superiore. Un secondo pozzo, sempre dato in affidamento diretto dall’Amministrazione Buscema, è stato dismesso dopo soli sei mesi perché non rispondente ai requisiti minimi della quantità di acqua necessaria. La nostra Amministrazione, continua Abbate, si è limitata, ad oggi, solo ad una manifestazione di interesse per individuare la disponibilità di altri pozzi a servizio di quartieri che attualmente sono privi di rete proprio per la mancanza di disponibilità idrica sufficiente. L’unico privato che ha partecipato al bando pubblico del 5 gennaio 2017 – conclude Abbate – ha dato la disponibilità per un prezzo ritenuto alto dai detrattori ma comunque inferiore rispetto a quello del pozzo di C.da Michelica e di quello del Consorzio di Bonifica. La fornitura sarà di 18 lt al secondo (quasi sei volte quello di B&C) con un costo di 0,30 più iva al metro cubo per una stima di 200 mila euro annui. Questi sono i numeri reali. Ai lettori e ai cittadini tocca trarre le proprie considerazioni. Abbiamo fatto trascorrere un po’ di giorni prima di intervenire direttamente perché volevamo vedere quanti opinionisti e politologi vari avessero preso la parola calunniando onesti lavoratori senza ritegno. Un’ enorme quantità di materiale è stata acquisita ed è ora al vaglio dei nostri legali in modo da dare loro la possibilità di portare queste accuse nelle sedi opportune e non sulla bacheca di Facebook”.
Leggi tutto
poesie melagrana

Presentato “Melagrana” di Lucia Trombadore

MODICA (di Elisa Montagno) – Sabato scorso, all’interno del suggestivo scenario della Chiesa di Santa Maria del Gesù a Modica Alta, si è tenuta la presentazione del volume di poesie “Melagrana” di Lucia Trombadore, con il patrocinio del Comune di Modica, in collaborazione con il CoCa di Modica, con il Caffè Letterario “Salvatore Quasimodo”, la Fidapa sezione di Modica. L’incipit della serata ha coinciso con una azione drammaturgica tenuta da alcune alunne del Liceo Classico (Adriana Modica, Sofia Sarta, Greta Giallongo, Edgarda Di Martino) in sinergia con Fatima Palazzolo, Marcello Sarta ed Ernesto Ruta, che hanno dato voce ai testi poetici, mentre Francesco Lucifora e l’Assessore alla Cultura Maria Monisteri hanno coordinato i vari momenti. Dopo il saluto del Sindaco, Silvia Pontiggia del Liceo Classico di Rovereto, esperta in filologia classica, ha dialogato con l’autrice. Il volume delle poesie è stato editato da Ilminutod’Oro ed illustrato da Stefania Gagliano, giovane illustratrice, che ha lavorato in tandem con l’autrice nel percorso di ricerca tematica dell’opera.
Leggi tutto
NINO MINARDO

“Alluvione 2017: finalmente arrivano i soldi”

MODICA (di Elisa Montagno) – L’onorevole Nino Minardo si ritiene soddisfatto del lavoro a Roma che ha prodotto gli effetti sperati e che chi ha subito danni dal nubifragio del Gennaio 2017 a Modica, avrà i ristori economici che gli spettano.
“È stata proprio quell’azione parlamentare, afferma Minardo, che ho portato avanti immediatamente dopo l’evento calamitoso, a produrre gli effetti concreti dei risarcimenti cui, da oggi, potranno attingere i cittadini del nostro territorio.
Il ministero ha già inviato la modulistica necessaria che dovrà essere compilata presso gli uffici comunali da tutti coloro che sono stati vittima, nei propri averi, delle piogge torrenziali di quei giorni.
Sono soddisfatto, anche se sono trascorsi quasi due anni, per i miei concittadini che hanno vissuto sulla propria pelle e sulle proprie cose quella terribile nottata.
Qualcuno “distrattamente” oggi, nella foga di dare per primo l’annuncio, conclude Minardo, non riconosce e “dimentica” il mio lavoro… Pazienza!”.
Leggi tutto
comune-di-modica_palazzo  San Domneico

Modica, la Giunta approva il rendiconto di gestione 2017

MODICA (di Elisa Montagno) – La Giunta municipale di Modica ha approvato ieri il rendiconto di gestione relativo all’anno 2017. Il provvedimento verrà ora sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale, previa relazione del Collegio dei Revisori dei Conti. “Anche per l’anno 2017– commenta l’Assessore al Bilancio Anna Maria Aiello –, nella predisposizione del rendiconto della gestione sono state affrontate complesse problematiche relativamente all’applicazione dei nuovi principi contabili e del nuovo sistema di armonizzazione, specificatamente in ordine all’aggiornamento degli inventari, e alla elaborazione della contabilità economico – patrimoniale. Tutto il personale del settore finanziario, specificatamente il responsabile della sezione Bilancio, con grande responsabilità e dedizione, è stato impegnato in un complesso, faticoso e proficuo lavoro. Nonostante il ritardo rispetto alla scadenza prevista, il rendiconto della gestione è stato approvato nelle sue parti di cui si compone, ovvero il conto di bilancio, il conto economico e lo stato patrimoniale, unitamente a tutti i documenti e gli allegati previsti dalla normativa vigente.
Esaminando i risultati del rendiconto si rileva che la gestione dell’anno 2017 presenta un risultato di competenza di euro 6.187.613,20 ed un risultato di amministrazione di euro -21.999.901,77; quest’ultimo presenta un considerevole miglioramento della quota di ripiano prevista sia nel piano di riequilibrio approvato che nel ripiano del disavanzo da riaccertamento straordinario dei residui del 2015. Infatti si rileva un surplus di euro 1.055.291,55 rispetto al ripiano minimo programmato. Nel risultato di amministrazione è ricompreso l’accantonamento al fondo crediti dubbia esigibilità nella misura del 47,04% del totale complessivo dei crediti vantati dall’Ente nei confronti di Istituzioni, Cittadini e altri debitori. I risultati conseguiti rispettano i vincoli di finanza pubblica e gli equilibri di bilancio sia di parte corrente che di parte capitale. L’indice di indebitamento è pari al 4,54%, al di sotto di quello degli anni precedenti e del limite massimo fissato dalla legge nel 10%.
I risultati del rendiconto di gestione 2017 confermano l’efficace prosecuzione del processo di risanamento dell’Ente avviato con il piano di riequilibrio”.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica