lorenzo

Anche Jovanotti aiuta la Casa di Toti

MODICA ( di Elisa Montagno) – Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti sostiene la Casa di Toti, la struttura ricettiva di Modica, il primo albergo etico della Sicilia. Il cantante, infatti, devolverà parte dei ricavi del nuovo disco anche alla Casa di Toti attraverso il Jova Pop Shop, il negozio che il cantante ha aperto a mezzanotte del 30 novembre scorso, che propone la vendita di “Oh, vita” ed anche di “Sbam”, di speciali pezzi di merchandising e di alcuni oggetti in tiratura limitata il cui incasso sarà, appunto, devoluto a quattro associazioni: LAD Onlus per WonderLAD, la casa realizzata a Catania per bambini con malattie gravi, insieme alle loro famiglie, sperimenteranno varie forme d’arte e creatività; ONLUS La Casa di Toti, il primo “Albergo Etico” in Sicilia, a Modica,
Comunità Residenziale destinata a 7 ragazzi con disabilità (dai 18 ai 30 anni circa) dove verrà fatta conciliare inclusione sociale e occupazionale; Parco Canile/Gattile del Comune di Milano, per potenziare la strumentazione medico-chirurgica in dotazione al rifugio che ospita attualmente circa 200 cani e 150 gatti provenienti da situazioni di abbandono, accumulo, degrado o maltrattamento; ONLUS SOSPRIMOSOCCORSOCANIEGATTI nata per soccorrere i randagi ritrovati per le vie di Palermo o tolti ai maltrattamenti.
Muni Sigona, l’ideatrice del progetto realizzato a Modica, ha appreso alla vigilia della Giornata internazionale per la disabilità, che Jovanotti le darà una mano.
Leggi tutto
cioccolato_modicano

ChocoModica 2017: tutto pronto per l’8 dicembre

MODICA (Di Elisa Montagno) – Modica si ferma nel weekend dell’Immacolata e fa festa. Una celebrazione del suo prodotto più famoso, il cioccolato che negli ultimi anni ha conquistato l’Italia e gli italiani grazie al suo inconfondibile gusto. Il cioccolato protagonista di Expo 2015 e ospite d’onore al G7 di Taormina. Il cioccolato che tra poco taglierà l’ambito traguardo dell’IGP, primo al Mondo. Il cioccolato che, anche grazie all’opera del Consorzio di Tutela, è diventato la grande ricchezza di Modica.
Ecco perché l’immagine principale che l’edizione 2017 di Chocomodica vuole richiamare, metaforicamente e visivamente, mette in relazione i valori (e le forme) della barretta classica del cioccolato modicano con il calibro assoluto di un lingotto d’oro. Il concept, ideato dall’agenzia Zero e corredato da un claim esplicativo (“L’oro vero di Modica”), vuole invitare a una riflessione pubblica sul “tesoro” (culturale, progettuale ed economico) che il cioccolato rappresenta per le comunità modicana e iblea. Un patrimonio su cui investire, per incrementare una crescita imprenditoriale e un virtuoso progetto di sviluppo turistico. ChocoModica 2017 non sarà solo cioccolato ma anche cultura e spettacolo. C’è molta curiosità intorno al programma pensato dall’organizzazione per questa dodicesima edizione della kermesse cioccolatiera. Il cartellone degli eventi completo verrà svelato nei prossimi giorni. Qualche anticipazione però filtra. Ad esempio il famoso giornalista Antonio Caprarica ha scelto lo scenario di Modica per presentare venerdi 8 dicembre il suo ultimo libro “L’ultima estate di Diana”. Sempre venerdi è previsto “ChocoRadio” un lungo concerto fiume trasmesso da RTM con quattro tra le più importanti cover band siciliane che si alterneranno sul palco. Al termine la discoteca all’aperto affidata a due emergenti deejays siciliani. Un grande dello spettacolo calcherà il palco di Piazza Monumento sabato 9 dicembre: è Pino Insegno, il poliedrico artista che porterà a Modica il suo spettacolo “one man show”. Il leader della Premiata Ditta verrà preceduto dalla Buldozzer Band, un omaggio agli immortali Bud Spencer e Terence Hill. Una band veneta composta in parte dagli stessi membri degli Oliver Onions che ripropone le colonne sonore dei film più famosi del duo Spencer – Hill. La domenica torna “Quando la Banda Passò”, il più grande raduno di bande musicali in Sicilia che porterà a sfilare nel centro storico di Modica oltre 200 musicisti. Si canterà nel pomeriggio grazie al “Karaciok”, il karaoke in piazza condotto da Alex che vedrà sfidarsi aspiranti cantanti a caccia del consenso popolare. La sera Viaggio nel musical, da Giulietta & Romeo a Dirty Dancing il meglio del musical internazionale con Marco Vito e Gaia Barlocco.
Area degli allegati
Leggi tutto
Vandali22

Modica, “San Giuseppe u Timpuni” ancora vandalizzato

MODICA (Di Elisa Montagno) – Per la terza volta nell’arco di pochi mesi, il parco naturale di “S.Giuseppe u Timpuni” è stato teatro di un raid notturno ad opera di vandali senza coscienza che hanno distrutto gli impianti elettrici, le luci e le giostre. Il fatto di cronaca è avvenuto nella notte tra domenica e lunedi. Ad accorgersi dello scempio questa mattina i primi visitatori che hanno avvertito le autorità competenti. Nell’immediato il parco è stato interdetto alla fruizione del pubblico in attesa che vengano svolti i lavori di ripristino delle attrezzature danneggiate. Una volta conclusi gli interventi, grazie alla collaborazione del Corpo Forestale, il parco verrà chiuso nelle ore notturne con cancelli e relativa regolamentazione oraria degli ingressi. Il commento dell’Assessore Lorefice: “Sarebbe stata nostra intenzione continuare con l’apertura totale del parco a qualsiasi ora ma, purtroppo, dopo l’ennesima dimostrazione di stupidità ed inciviltà, siamo costretti a prendere provvedimenti anche drastici. Ragion per cui il parco, una volta completati i lavori, rimarrà chiuso nelle ore notturne. Mi dispiace penalizzare gli onesti cittadini che non potranno usufruire della struttura a loro piacimento ma per colpa di pochi pagherà tutta la comunità. Lunedi mattina abbiamo trovato la devastazione con danni per migliaia di euro. Ringrazio fin da ora la Forestale per la collaborazione nel ripristino della normalità all’interno della struttura che per la terza volta è stata danneggiata da imbecilli senza né arte né parte”.
Leggi tutto
Sopralluogo-refezione-scolastica-300x224

Modica, da lunedi partirà il servizio della mensa scolastica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Partirà lunedi 13 novembre il servizio mensa per le scuole di Modica. Il ritardo, rispetto alla normale tempistica, è dovuto ad un ricorso pendente sull’assegnazione dell’appalto che ha di fatto bloccato l’attività. Per venire incontro alle esigenze delle famiglie ed in attesa che l’autorità giudiziaria si pronuncerà in merito, l’Amministrazione Comunale ha deciso di assegnare in maniera diretta il servizio ad una ditta locale specializzata in servizio catering e preparazione pasti che utilizzerà la struttura della mensa comunale. I ticket saranno in distribuzione a partire dal 10 novembre, presso l’ufficio scuola a Palazzo della Cultura e la delegazione comunale di Frigintini. “Purtroppo questo ritardo, afferma il sindao Abbate, non è imputabile ad una nostra responsabilità ma ad un cavillo burocratico che ha di fatto paralizzato la gara di assegnazione del servizio. In attesa che questo ostacolo venga superato, abbiamo scelto di affidare direttamente il servizio di fondamentale importanza a sostegno delle famiglie. Voglio ringraziare l’Assessore Lorefice che si è speso particolarmente per sbloccare la situazione e far cominciare il servizio”.
Leggi tutto
chiese

Due nuove chiese in costruzione a Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – La Diocesi di Noto ha due cantieri aperti a Modica per la costruzione di due nuove chiese, quella di S. Massimiliano Kolbe, nel Quartiere Mauro, e nella frazione di Frigintini(Sacra Famiglia). I lavori nei rispettivi cantieri rappresentano socialmente un’occasione per creare lavoro e garantire così il sostentamento di molte famiglie.
Di tanto in tanto, il Vescovo, Antonio Staglianò, si reca sui luoghi per prendere atto dei lavori in corso d’opera alla presenza dei direttivi tecnici e dei responsabili di cantiere. “Anche questo un luogo dove “lavorare” pastoralmente, specialmente visto che a breve da cantieri si trasformeranno in edifici adibiti al culto, per i quali sarà riservata venerazione e decoro sacro” – spiega l’alto prelato.
Leggi tutto
garibaldi_stagione teatrale

Nuovo appuntamento con la stagione musicale del Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Al pianoforte, strumento principe del Romanticismo, ed in particolare a due grandi compositori, quali Chopin e Liszt, è dedicato il prossimo appuntamento, il penultimo, con la stagione musicale 2017 della Fondazione Teatro Garibaldi, diretta da Giovanni Cultrera, con la sovrintendenza di Tonino Cannata.
Dopo lo straordinario successo del musical “La bella e la Bestia”, andato in scena lo scorso fine settimana, che ha riscosso l’ennesima ovazione di pubblico ed il tutto esaurito in entrambe le date, sabato 11 novembre alle ore 21.00, sul palco del teatro modicano si esibiranno due giovanissimi artisti, già dalla ricca carriera internazionale, fatta di importanti riconoscimenti, prestigiose collaborazioni ed apprezzate esibizioni: i pianisti Ruben Micieli, ragusano che si perfeziona con lo stesso maestro Giovanni Cultrera, e la giapponese Ayumi Nabata, definiti “i virtuosi del pianoforte”.
Il concerto si concentrerà in particolare sulla produzione di Chopin, noto come il poeta del pianoforte che incantava gli ascoltatori per il suo rapporto simbiotico con lo strumento, e di Liszt, ungherese istrionico ed ammaliante che affascinava anche le grandi platee per la forza catalizzatrice delle sue esibizioni scandite da un funambolico virtuosismo.
Il repertorio prevedrà la realizzazione di Scarlatti Sonatas L21, L14; Chopin Studi op. 10 n. 4, n.12(La caduta di Varsavia); Liszt étude n.10; Scriabin n. 4. Ed ancora la famosa Sonata di Chopin op. 35 n. 2; la Valse di Ravel; gli studi di Chopin op. 10 n. 1 e op. 25 n. 12; il celeberrimo n. 3 (tristezza).
Per permettere al pubblico di ammirare più da vicino la bravura dei pianisti ospiti, lo scorrere delle loro dita sulla tastiera del pianoforte, ed apprezzare così in maniera più diretta la loro bravura, il concerto sarà proiettato in tempo reale sul maxischermo allestito sul fondale del teatro che garantirà una visione assolutamente più dettagliata degli esecutori e degli strumenti.
Continua così la stagione musicale dei grandi successi del Teatro Garibaldi con il tutto esaurito ad ogni concerto.
Leggi tutto
Pisani_domenico

Il destino errabondo dei popoli del Mediterraneo al Caffè Quasimodo di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Lo scorso sabato al Caffè Letterario Quasimodo di Modica è stato presentato il romanzo “Mare con mare” del poeta e scrittore ragusano Giovanni Occhipinti. Una serata gradita dal pubblico, nella quale la puntuale, accurata e profonda analisi fatta dalla poetessa del Gruppo Quasimodo, Grazia Dormiente, ha evidenziato come tre mondi, Terra – Mare – Cielo, in cui Tu, il protagonista nato dalla feconda immaginazione di Giovanni Occhipinti, dissemina incontri reali e immaginari, interpella con domande ancora aperte la coscienza civica, religiosa e sociale di ogni uomo. Lo stesso rapporto con il tempo, fondato su costellazioni di “ricordi” e su “figure” dotate di un’aura magica, è alimentato – ha proseguito la Dormiente – dalle ardite e originali proiezioni che promanano dai paesaggi costieri.
Nel corso della serata il M. Sergio Carrubba ha conquistato il pubblico con le sue composizioni musicali tratte da un suo CD, una delle quali intitolata proprio “migranti”, mentre Giovanna Drago e Franca Cavallo hanno letto alcuni brani del romanzo.
E’ intervenuto alla presentazione anche il fotografo pozzallese Massimo Assenza, il quale ha dato la testimonianza del suo rapporto con l’autore con l’ausilio di un Video contenente la sua mostra “Sbarchi”, realizzata in alcuni centri dell’area iblea, mentre Domenico Pisana, Presidente del Caffè Quasimodo, ha messo in risalto come Occhipinti offra al lettore, con un linguaggio letterario affabulante e carico di connotazioni metanarrative, uno spaccato di quell’umanità in fuga che grida al cielo il bisogno di giustizia, e come nel personaggio protagonista del romanzo ci sia un rispecchiamento della persona stessa dell’autore. Ha concluso l’incontro Giovanni Occhipinti, il quale ha tracciato le coordinate di fondo del suo volume e il senso letterario e metafisico della sua narrazione.
Leggi tutto
nino-minardo

Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica sarà inaugurato entro Novembre

MODICA (Di Elisa Montagno) – Il nuovo pronto soccorso dell’Ospedale “Maggiore” di Modica sarà inaugurato entro il mese di Novembre.
La conferma è arrivata direttamente all’on. Nino Minardo dal commissario dell’Asp 7 di Ragusa, Salvatore Ficarra.
L’apertura del presidio sanitario, prima della fine dell’anno, è il frutto di un costante ed efficace impegno sul fronte della sanità portato avanti da Minardo per tutta la durata della legislatura. È noto all’opinione pubblica, infatti, il rischio di declassamento ad ospedale di base che aveva corso il “Maggiore”, dopo la discutibile e confusa riforma sanitaria regionale, targata Crocetta/Gucciardi, lontanissima dall’efficienza e dall’efficacia dei servizi e dal rispetto delle reali esigenze della collettività.
Solo grazie alla costante interlocuzione dell’on. Minardo con il Ministero della Salute si è riusciti a salvare il nosocomio modicano, ed a far si che il “Maggiore” fosse classificato come “spoke”, ovvero ospedale che rappresenta un punto di riferimento per cittadini e operatori per l’eccellenza nella cura di specifiche patologie, al pari di Ragusa e Vittoria. “Adesso, con l’imminente apertura del nuovo e moderno pronto soccorso -dichiara Minardo- si può concretamente rispondere alle esigenze della città di Modica, del comprensorio e dei paesi limitrofi, oltre a far fronte alla richiesta sanitaria derivante dal fenomeno degli sbarchi dei migranti.
Ancora una volta questo risultato è il frutto di un impegno fattivo, energico e senza clamori di chi ha seguito questo difficoltoso iter con costanza, anche sostenendo duri scontri e sfidando spesso opportunismi e disfattismo, per il bene della collettività, alla quale bisogna garantire a tutti i costi il diritto alle cure e alla salute.
Avere a Modica un nuovo pronto soccorso, moderno e funzionale, significa costruire un pilastro fondamentale per creare un sistema sanitario efficiente che sia il punto di partenza ideale per proseguire l’ampio progetto di ristrutturazione dell’Ospedale Maggiore”.
“In questa occasione va sottolineato ed apprezzato -conclude Minardo-l’impegno profuso dai nuovi vertici dell’Asp Iblea per risolvere le varie criticità che giornalmente affliggono il settore e che mettono nell’ombra il grande senso di responsabilità e diligenza di molti operatori sanitari che quotidianamente svolgono il loro lavoro con assoluta professionalità, amore e rispetto per i pazienti; il mio auspicio finale viene rivolto a tutte le istituzioni che, a vari livelli, e con precise competenze e responsabilità, devono impegnarsi affinché la buona sanità non sia un caso eccezionale ma la normalità”.
Leggi tutto
Teatro Garibaldi Modica

Iniziata la campagna abbonamenti del Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Numerose le richieste di informazioni sulle modalità di abbonamento e di acquisto dei singoli biglietti per la prossima programmazione del Teatro Garibaldi di Modica, messa a punto dall’omonima Fondazione, con la sovrintendenza di Tonino Cannata. A distanza di poche ore dalla presentazione ufficiale della stagione di prosa, diretta da Carlo Cartier, e della stagione musicale, diretta da Giovanni Cultrera, in tantissimi si sono già attivati per riuscire ad assicurarsi un posto a teatro. Onde evitare errate interpretazioni o malintesi, la Fondazione Teatro Garibaldi tiene a precisare che da oggi 19 ottobre e fino al 28 ottobre sarà rispettato il diritto di prelazione dei vecchi abbonati che possono rivolgersi esclusivamente al botteghino del teatro per confermare sia l’abbonamento alla stagione teatrale che quello alla stagione musicale.
Si precisa che chi volesse usufruire del bonus statale (bonus scuola o bonus per diciottenni), ma non lo avesse ancora ricevuto, può comunque recarsi al botteghino per confermare il suo precedente abbonamento, pagare l’intera somma dovuta che sarà restituita successivamente, all’atto della presentazione del bonus.
Si ricorda inoltre che gli abbonati che in prelazione volessero cambiare posto, possono farlo a condizione ovviamente di scegliere un posto libero, ovvero un posto già non impegnato da abbonamento nella scorsa stagione. In ogni caso, nella fase di prelazione, non è possibile acquistare abbonamenti in più, cioè attivare nuovi abbonamenti, rispetto al numero di quelli già in possesso.
Chi volesse invece abbonarsi per la prima volta, potrà acquistare il nuovo abbonamento sia online che al botteghino a partire dal 29 ottobre. La campagna nuovi abbonamenti chiuderà il 18 novembre per la stagione di prosa e il 20 dicembre per la stagione musicale.
Questi i costi degli abbonamenti: per quanto riguarda la stagione di prosa 170 € per platea e palchi centrali, 140 € per palchi laterali, 100 € per il loggione; mentre per quanto riguarda la stagione musicale, 245 € per platea e palchi centrali, 195 € per palchi laterali, 155 € per il loggione.
Chi invece fosse interessato ad acquistare i biglietti di ingresso ai singoli spettacoli dovrà aspettare la chiusura della campagna nuovi abbonamenti e quindi il 19 novembre per la prosa e il 21 dicembre per la musica. Tuttavia, recandosi al botteghino del teatro, è possibile già da adesso lasciare il proprio nominativo per essere inseriti nella lista d’attesa e, quando sarà possibile staccare i singoli biglietti essere ricontattati, ovviamente in base all’ordine di prenotazione e alla disponibilità dei posti rimasti liberi in quanto la prenotazione online può essere fatta in qualunque momento, quella al botteghino è vincolata agli orari di apertura, pertanto la disponibilità dei posti liberi può subire modifiche a distanza di poco tempo. Si precisa pertanto che l’inserimento nella lista d’attesa non rappresenta garanzia del buon esito e non costituisce obbligo per la Fondazione di emissione del biglietto richiesto.
Leggi tutto
garibaldi-5-300x200

Presentata la nuova programmazione della Fondazione Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Tante novità, grandi ospiti, attesi ritorni, concerti e spettacoli di successo per due stagioni, di teatro e di musica, assolutamente straordinarie. Presentata stamani a Modica la nuova programmazione per il Teatro Garibaldi di Modica, messa a punto dall’omonima Fondazione, con la sovrintendenza di Tonino Cannata e con il patrocinio del Comune di Modica e di vari sponsor privati. Una trentina gli appuntamenti in programma che si preannunciano già dei grandi eventi per un’offerta culturale davvero eccelsa, ormai punto di riferimento autorevole per tutta la Sicilia Sud Orientale. Presenti i direttori artistici delle due stagioni, Carlo Cartier per la prosa, che inizierà il 24 novembre con “Il Cavaliere Pedagna” con un bravissimo Tuccio Musumeci, e Giovanni Cultrera per la musica, il cui cartellone precedente sta per concludersi per poi ripartire con la nuova programmazione 2017-2018 con il consueto e attesissimo, concerto di Capodanno. Presenti anche il sindaco di Modica Ignazio Abbate, presidente della Fondazione, e l’avv. Giuseppe Polara, vicepresidente.
Svelati dunque i vari appuntamenti con ospiti illustri, tra attori, registi, cantanti e musicisti. Per la prosa si inizia il 24 novembre con Tuccio Musumeci ne “Il Cavaliere Pedagna” e si arriverà fino ad aprile con nove spettacoli in programma. Tra gli ospiti Gaia De Laurentiis, Maurizio Micheli, Nini Salerno, Andrea Tidona, Sebastiano Lo Monaco, Ugo Dighero, Gianna Giachetti, Paolo Triestino, Roberto Alpi, Antonella Elia e tanti altri grandi interpreti: “Sono molto soddisfatto delle proposte contenute nella prossima stagione – commenta il direttore artistico del cartellone teatrale Carlo Cartier – che certamente incontreranno il favore del nostro pubblico che ci ha mostrato grande apprezzamento in questi mesi e che da tempo era in attesa di scoprire i nuovi spettacoli. Il grande teatro sarà ancora una volta il protagonista indiscusso della prossima stagione grazie ad un’offerta variegata nei generi, commedia, prosa e non solo, con bravi interpreti e registi e grandi autori storici, come il nostro Luigi Pirandello e Luigi Capuana. Inoltre torna anche il progetto scuola”.
Dal 1° gennaio riparte la nuova stagione musicale con il consueto Concerto di Capodanno, con la Civica Filarmonica di Modica. La stagione musicale, novità recente della Fondazione Garibaldi, ha finora ottenuto un successo straordinario con continui sold out, anche per gli spettacoli fuori spettacoli. Quattordici i concerti che accompagneranno il pubblico del teatro modicano per tutto l’anno 2018: “Ci attendono nuove serate all’insegna della più bella musica internazionale – spiega il direttore artistico della stagione musicale, Giovanni Cultrera – classica, lirica, jazz e tanto altro, con ospiti di fama mondiale. Ma c’è anche il grande ritorno del balletto, quest’anno con “Sheherazade” con il Balletto di Milano ma anche con Raimondo Todaro e la sua compagnia. In programma anche l’operetta con due serate con il grande Umberto Scida, che porterà in scena “Cin Ci La” e “La Vedova Allegra”. In scaletta c’è pure una straordinaria “La Bohème” con la regia di Antonino Interisano; “Pagliacci” con Marcello Giordani, Daniela Schillaci e Carmelo Corrado Caruso con la regia di Lino Privitera. E poi il ritorno dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, dei Chroma Ensemble e dei Percussio Mundi, che già lo scorso anno avevano riscosso grande successo”.
“In queste settimane in tanti ci hanno chiesto la possibilità di abbonarsi – commenta il sovrintendente della Fondazione Teatro Garibaldi Tonino Cannata – a dimostrazione dell’attenzione della città e di tutta la provincia alle proposte teatrali e musicali di qualità che abbiamo offerto in questi mesi e che attenderanno il nostro pubblico anche per le prossime stagioni. Si riconferma così il ruolo di promotore culturale assolutamente di primo piano del nostro teatro in tutta la Sicilia sud orientale”. Sostenitori della programmazione della Fondazione Teatro Garibaldi sono Gruppo Minardo, Gruppo Zaccaria, Acqua Santa Maria, Conad, Bapr.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica