teatro garibaldi spettacolo

Spettacolo-evento con 33 artisti al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Una serata evento dai grandi numeri. Ben 33 artisti per una eccezionale messa in scena che farà rivivere una delle storie d’amore più travagliate ed appassionanti di tutti i tempi. Domenica 17 marzo, alle ore 17.30, la Fondazione Teatro Garibaldi di Modica ospita un momento di altissimo rilievo con la commedia musicale “I promessi sposi. Amore e provvidenza” con la Compagnia del Teatro Ambasciatori di Catania, diretta da Alessandro Incognito, già premiata come “Spettacolo dell’anno 2017” durante la XVI Kermesse di moda teatrale indetta dall’Accademia di Belle Arti di Catania. Uno degli appuntamenti di punta della stagione di musica con la direzione artistica di Giovanni Cultrera, sovrintendente Tonino Cannata, che ospiterà una rappresentazione colossale con scenografie mobili e video mapping mozzafiato. Tra ballerini e performers, i personaggi più importanti dell’opera manzoniana faranno da impareggiabile cornice ai protagonisti, Renzo e Lucia. Tutto rigorosamente dal vivo per un lavoro intenso e particolare. “La nostra messa in scena vuole indirizzare l’attenzione emotiva su tutto ciò che di straordinariamente e inaspettatamente moderno esiste nella narrazione di Manzoni – spiega il regista Incognito – La rappresentazione non presenta, infatti, nessuna artificiale sovrastruttura, ma sveste la narrazione di ogni contingenza potremmo dire “storicistica” per mettere in risalto il dramma, contemporaneo, dei personaggi”.
Un’impostazione quasi cinematografica che coinvolgerà gli spettatori in un avvicendarsi di eventi senza tregua. “Le nostre scelte stilistiche – continua il regista – non intendono tradire il linguaggio poetico e fantasticamente teatrale del Manzoni, ma lo traducono in una chiave ancor più immaginifica e, a volte, volutamente surreale, grottesca e fortemente passionale”.
Sul palco Maria Cristina Litrico nel ruolo di Lucia, Alessandro Incognito sarà Renzo, Emanuele Puglia l’Innominato, Carmelo Gerbaro nel vesti di Don Rodrigo, Franco Colaiemma sarà invece Don Abbondio. E ancora: Giuseppe Bisicchia, Grace Previti, Laura Giordani, Cosimo Coltrato, Nicola Costa, Alice Ferlito, Antonella Leotta e Bruno Gatto, oltre al numeroso ensemble di ballerini e ballerini. La direzione musicale è di Lilla Costarelli, coreografie di Erika Spagnolo, regia associata e light design Gisella Calì, la produzione è di Poetica Eventi.
Ancora un grande evento al Teatro Garibaldi di Modica che solo ieri sera ha riscosso l’ennesimo successo con sold out di pubblico con la messa in scena della commedia “Colpo di scena” di Carlo Buccirosso che ha sorpreso con un’opera a tratti thriller di denuncia sulla violenza contro le donne e sulla recidività dei reati, temi scottanti e attuali nel panorama italiano. Bravissimi gli attori in scena, con in testa Buccirosso, che è anche regista dello spettacolo, nel ruolo del protagonista, il vice questore Eduardo Piscitelli, impegnato con il suo lavoro a sconfiggere ogni giorno il “male” della società, costretto ad affrontare un’indagine particolare che ha stupito il pubblico in sala con un colpo di scena finale.
Leggi tutto
Teatro Garibaldi Modica

Modica, successo per lo spettacolo “Sette note per sei emozioni”

MODICA (Giulia Di Martino) – “Sette note per sei emozioni” è lo spettacolo andato in scena domenica al teatro garibaldi di Modica diretto dalla maestra Sabrina Simoni musicista e direttore del piccolo coro Mariele Ventre dell’Antoniano e dal Maestro Siro Merlo, compositore e presidente  dell’ associazione  Forme sonore che ha prodotto lo spettacolo- E’ la prima volta che i due musicisti, il direttore del coro e il compositore collaborano in una performance di assoluto valore artistico. “Sette note per sei emozioni” è una fiaba tratta dalla pubblicazione didattico-musicale “Esprimo in canto e in musica” che ha visto sul palco anche il Coro Mariele Ventre di Ragusa diretto da Giovanna Guastella che in modo versatile si è trasformato in alcuni momenti in “coro scenico” per recitare e interpretare il testo della fiaba con giochi musicali ed esercizi. Un pubblico entusiasta ha partecipato in modo attivo come fosse parte della storia stessa. Lo spettacolo  ha avuto il patrocino del Comune con la collaborazione della Fondazione Teatro Garibaldi.  Sabrina Simoni dirige dal 1995 il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna, è molto impegnata nella divulgazione musicale e nella produzione e sperimentazione di percorsi didattici innovativi. Ha curato e realizzato vari progetti editoriali ed è impegnata  in diversi corsi di formazione  per bambini, ragazzi e docenti su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo di  favorire la crescita articolata e completa del pensiero musicale. Lo spettacolo è andato in scena anche al Teatro Marcello Perracchio di Ragusa ottenendo anche in questo caso un notevole successo di pubblico. Il Coro “Mariele Ventre” di Ragusa è nato nel  2001 su idea della maestra  Giovanna Guastella con l’obiettivo della  socializzazione e dell’amicizia tra i bambini e i ragazzi che hanno in comune la passione per il canto ed il loro repertorio è ricco di messaggi di solidarietà, fratellanza, pace, amicizia, amore e rispetto per la famiglia. Il tutto si racchiude in un’intesa perfetta tra il coro di Ragusa e quello di Bologna e lo spettacolo andato in scena in questi giorni in provincia è la conferma del grande impegno culturale,  sociale  e didattico rivolto all’infanzia e alla famiglie in generale.

 

 

Leggi tutto
inaugurazione

Modica, la Biblioteca “Quasimodo” compie un anno

MODICA (di Elisa Montagno) – La nuova Biblioteca Comunale “S. Quasimodo” di Modica spegne la prima candelina. Dodici mesi di attività multiculturale intensa contraddistinta da presenze illustri, da tanti ragazzi che si sono avvicinati alla lettura e da innumerevoli eventi che hanno contribuito ad innalzare il livello culturale della Città. In 365 giorni sono stati 968 i prestiti di volumi di vario genere, 1176 quelli inerenti i libri dei ragazzi per un totale di 2144 prestiti. Gli “adulti” sono più presenti invece in sala, per le consultazioni avvenute in loco, ben 1295 contro le 895 dei ragazzi. Tra prestiti e consultazioni c’è stata una movimentazione di circa 4500 volumi. Sono stati invece sei mila i visitatori durante i grandi eventi come “La notte dei musei”, “Le vie dei tesori”, “ChocoMobook”, il 1° corso di disegno per fumetti di Sandro Dessì o gli oltre 40 eventi culturali organizzati dalle associazioni della Città. Le sale della Biblioteca Quasimodo hanno avuto l’onore di ospitare personalità del calibro del Console USA Elizabeth Lee Martinez, dell’allora Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, dell’insigne Giorgio Calabrese, del giornalista Antonio Caprarica e del governatore nazionale Kiwanis, Franco Gagliardini. In tutti questi mesi sono stati svariati i servizi offerti: dal prestito alla consultazione, dalle consulenze per le tesi di laurea alla sala lettura con wifi libero, dai progetti di alternanza scuola/lavoro alle visite guidate su prenotazione dei Fondi Antichi. “Uno dei dati che più ho apprezzato – commenta il Sindaco Abbate – è quello relativo alla forte presenza di ragazzi. Segno tangibile di come l’apertura della biblioteca possa contribuire alla formazione e alla nascita di una nuova generazione di lettori. Già basterebbe questo dato per definire un successo l’apertura della nostra biblioteca, voluta con tutte le forze dopo anni di abbandono della vecchia struttura e di tutto l’immenso e inestimabile patrimonio librario antico. Per fortuna siamo riusciti a salvarlo restituendolo alla comunità ed oggi i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Colgo l’occasione per ringraziare tutto il personale che vi lavora ogni giorno ed il Comitato di Gestione per il prezioso operato spesso dietro le quinte che svolge. Per quest’anno chiaramente contiamo di migliorarci sempre di più per rendere la nostra biblioteca un punto di riferimento per tutto il mondo culturale ibleo”.
Leggi tutto
cioccolato

Il Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica all’Open Day del nuovo catamarano della Virtu Ferries

MODICA (di Elisa Montagno) – Ieri nel terminal Virtu Ferries del porto di La Valletta, è stato proprio il cioccolato di Modica a dare il benvenuto ai tanti visitatori, operatori turistici e rappresentanti istituzionali che hanno visitato il nuovo catamarano che collegherà Malta con la Sicilia; Il SAINTJOHN PAUL II è il secondo catamarano più grande al mondo.
Ai visitatori è stato offerto in degustazione il mitico cioccolato di Modica Igp, prodotto per l’occasione da otto imprese consortili. Come di consueto il cioccolato di Modica è stato proposto in abbinamento con il Moscato di Noto, Baroque, della cantina Rudinì.
A curare la degustazione il sommelier Giorgio Solarino, della Enoteca Sotto San Pietro, coadiuvato da Daniele Pavone e dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Principi Grimaldi di Modica.
Per l’occasione il Museo del cioccolato di Modica ha lanciato l’iniziativa: Viaggi con Virtu Ferries? Visita il Museo con lo Sconto del 50%.
Il Museo del cioccolato di Modica, come è noto, ha dedicato una sala a Malta, nella quale è collocato il basso rilievo in cioccolato, opera dell’artista Piero Puglisi, inaugurato a Chocomodica 2014 dal Sindaco di Modica Ignazio Abbate alla presenza del Presidente del Parlamento di Malta Angelo Farrugia e del Commissario Unesco Raymond Bondin.
Leggi tutto
Teatro Garibaldi Modica

Tre spettacoli da non perdere al Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Tre spettacoli assolutamente da non perdere segnano un momento di altissimo rilievo per il Teatro Garibaldi di Modica. Date di prestigio, tra prosa e musica, che vedranno alternarsi artisti di fama nazionale, ospiti del cartellone perfezionato dal direttore artistico Giovanni Cultrera, sovrintendente Tonino Cannata. Si inizia già il prossimo lunedì, 11 marzo, alle ore 21.00, con “Colpo di scena”, l’ultima commedia di Carlo Buccirosso che sceglie Modica come tappa di una tournée nazionale dagli ampi riconoscimenti di pubblico e critica. Si continua domenica 17 marzo, alle ore 17.30, con l’eccezionale messa in scena de “I promessi Sposi”, un evento con 33 performer sul palcoscenico, costumi, scenografie mobili e video mapping mozzafiato. Infine martedì 19 marzo, alle ore 21.00, il grande teatro della Compagnia di Teatro di Luca De Filippo con l’opera “Questi fantasmi” di Eduardo De Filippo.
“Colpo di scena” di Buccirosso, nel doppio ruolo di regista e attore protagonista, interpreta l’integerrimo vice questore Eduardo Piscitelli, impegnerà un cast eccezionale: lunedì 11 marzo, alle ore 21.00, in scena Gino Monteleone, Gennaro Silvestro, Peppe Miale, Monica Assante di Tatisso, Elvira Zingone, Giordano Bassetti, Fiorella Zullo, Matteo Tugnoli e Roberta Gesuè. Una commedia con trama poliziesca, a tratti thriller, con cui lattore napoletano lancia un messaggio importante di denuncia su temi scottanti come la violenza sulle donne e la recidività dei reati.
Domenica 17 marzo, alle ore 17.30, sarà la volta di una commedia musicale premiata come “Spettacolo dell’anno 2017”: un ensemble di attori, ballerini e performer faranno da “cornice” ai giovani Renzo e Lucia in una eccezionale messa in scena de “I promessi sposi” con la Compagnia del Teatro Ambasciatori di Catania, diretta da Gisella Calì. Un’esperienza di bellezza e di poesia per il Teatro Garibaldi.
Infine, martedì 19 marzo, alle ore 21.00, sarà uno dei più̀ autorevoli registi italiani, Marco Tullio Giordana, a dirigere la Compagnia di Teatro di Luca De Filippo in una grande opera firmata dal grande Eduardo De Filippo, “Questi fantasmi”, un equilibrio perfetto tra comico e tragico che affronta il tema della vita messa fra parentesi, sostituita da una maschera imposta agli uomini dalle circostanze. In scena un cast che unisce diverse generazioni di attori, tra i quali Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Nicola Di Pinto, Massimo De Matteo.
Ma gli appuntamenti alla Fondazione Teatro Garibaldi di Modica continuano anche con il teatro amatoriale: sabato 9 marzo, alle ore 21.00, si riderà con la commedia “23 San Giorgi 29 San Pietru. Appunti gioiosi della festa di San Giorgio” di Enzo Ruta con Piero Pisana e Nele Pluchino.
Leggi tutto
comune-di-modica_palazzo  San Domneico

Modica, l’inno alla Madonna bene del Patrimonio Culturale Immateriale

MODICA (di Elisa Montagno) – Venerdì scorso, con deliberazione della Giunta Comunale, è stata riconosciuta ufficialmente la “Marcia Gioiosa” come Inno della “Madonna Vasa Vasa” composta dal Maestro Francesco Dipietro, della Civica Filarmonica di Modica, e inserita come bene del patrimonio culturale dell’intera Città di Modica. Un risultato che premia il lavoro del musicista ispicese che da 30 anni dirige la Banda storica modicana, trasmettendo ai giovani i valori e la cultura della buona musica. Già il 15 Aprile 2018 la Parrocchia Santa Maria di Betlem, custode dei simulacri del Cristo Risorto e della Madonna Vasa Vasa, nella persona di Padre Antonio Forgione, ha avuto in dono da parte del Maestro Dipietro la partitura musicale della Marcia “Gioiosa”, l’Inno alla Madonna Vasa Vasa.
Leggi tutto
Ignazio Abbate

Il Sindaco di Modica chiede l’erogazione dei fondi PAC per le aziende agricole

MODICA (di Elisa Montagno) – Il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha scritto all’Assessore Regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera, per chiede un’accelerazione nell’iter per l’erogazione alle aziende agricole delle prime due rate dei fondi PAC: “Ho chiesto l’autorevole intervento dell’Assessore Bandiera per rappresentare le numerose Aziende Agricole che insistono nel nostro territorio, che oggi si vedono penalizzate dalla forte crisi del periodo e costrette, se non si interviene nell’immediato, a chiudere i battenti. Abbiamo recepito le istanze, che ci sono giunte attraverso l’Unsic, da tantissime Aziende, riguardo lo sblocco della 2^ tranche dei fondi Pac, necessario, per poter effettuare interventi strutturali per garantire, almeno, la vivibilità dell’Azienda. Il numero uno dell’agricoltura siciliana dovrà farsi carico di sollecitare i responsabili dei servizi competenti, ad effettuare in tempi brevi i controlli di rito nelle Aziende che sono ancora in attesa dei sopralluoghi, al fine di ricevere il nulla osta, necessario per ottenere la liquidazione dei fondi Pac, tenuto conto tra l’altro, che quest’ultimi, non hanno ancora avuto liquidata nemmeno la 1^ tranche. Solo un intervento dell’Assessore Razza potrà condurci ad una positiva conclusione dell’iter che garantirebbe la sopravvivenza delle Aziende e dei nostri produttori”.
Leggi tutto
convegno mobilità sostenibile

A Modica un convegno sulla mobilità sostenibile

MODICA (di Elisa Montagno) – Interessante conferenza sulla “Mobilità sostenibile e sui sistemi di trasporto innovativi Skyway” presso il Palazzo della Cultura di Modica. Relatori sono stati l’ingegnere Angelo Lucenti (Consulente SWIG/SWC) Fondatore della Kmzeroenergy & Emobygreen, che ha moderato l’evento ed ha spiegato la tecnologia Skyway e la mobilità con le auto elettriche, Madalina Dumitras, «Manager Investimenti Skyway Invest Group & Global Transnet UK, che ha spiegato tutti gli sviluppi di Skyway nel mondo, focalizzando l’attenzione su tre casi reali in cui la tecnologia Skyway si sta costruendo. Gli Emirati Arabi a Dubai, in Russia a Mosca, in Italia nella Repubblica di San Marino, Adela Precup, Coordinatrice Provinciale di Ragusa SkyWayInvestGroup, che ha parlato delle opportunità che la Skyway può dare per la comunità locale, e Giuseppe Ragusa di Energetica Futura, che ha spiegato l’opportunità dello sviluppo della rete di mobilità elettrica nel territorio locale e gli incentivi per l’acquisto di nuove auto elettriche e dell’installazione delle colonnine di ricarica degli autoveicoli.
Durante la conferenza i relatori hanno condiviso con il pubblico le migliori soluzioni di eco sostenibilità presenti sul mercato, affinché le generazioni di oggi e domani possano vivere in un mondo migliore, meno inquinato e più pulito. Saper ascoltare, valutare e riconoscere opportunità innovative è diventato di vitale importanza.
Leggi tutto
Ignazio Abbate

Menù di carnevale gratis per scuole dell’infanzia di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Un menù “speciale” per festeggiare con tutti i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia il Carnevale. E’ l’idea avuta dal Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, che insieme al responsabile del I settore, Giorgio Paolo Di Giacomo, hanno chiesto all’azienda che gestisce il servizio mensa comunale di “regalare” a tutti i piccoli modicani un succulento pranzo per giovedì 28 febbraio (giovedi grasso). Il pranzo sarà offerto a tutti n maniera gratuita, chi normalmente usa i voucher non ne avrà bisogno per tale giornata. La gratuità del pranzo non comporterà nessun aumento di spesa del servizio in considerazione delle giornate di chiusura per disinfestazione già previste per la prossima settimana. Il menù comprende cavatelli con sugo di maiale, petto di pollo alla pizzaiola, patate alla pizzaiola, pane, chiacchiere ed acqua. “Abbiamo scelto di celebrare così il carnevale, afferma il sindaco di Modica Abbate, offrendo a tutti i nostri piccoli alunni un pranzo completo in maniera gratuita. In questo modo potranno stare tutti insieme e socializzare, anche chi normalmente, per vari motivi, non partecipa al pranzo. Grazie alla chiusura per la disinfestazione andremo a compensare il costo del pranzo e quindi non aumenterà il costo del servizio, nonostante siano previsti oltre 1000 menù completi. Contiamo di poter fare cosa gradita a tutte le famiglie interessate al servizio”.
Leggi tutto
Nino Minardo

Codici bianchi, On. Nino Minardo: “Affidiamo la gestione ai medici di famiglia”

MODICA (di Elisa Montagno) – “Affianchiamo i medici di famiglia ai medici e al personale sanitario che operano nei pronto soccorso per superare il grave problema delle sale d’attesa e della conseguente condizione di stress nella quale si trovano inevitabilmente il personale medico e sanitario che lavorano nei reparti di emergenza”. L’idea dell’Onorevole Nino Minardo, è quella di estendere a tutto il territorio nazionale quanto già attuato dalla Regione Piemonte, ovvero ricorrere al supporto dei medici di medicina generale. “In questi anni è andato sempre più aumentando il numero di pazienti che si rivolge al Pronto soccorso, spesso in maniera impropria, con la conseguenza che soprattutto in determinati giorni della settimana o in alcune fasce orarie giornaliere, i tempi di attesa, per i casi considerati meno urgenti, possono essere anche di molte ore. Tutto questo contribuisce a far sì che il sistema Pronto Soccorso, così come è attualmente, è soprattutto un luogo dove far confluire la domanda di salute insoddisfatta, dove vicariare le inefficienze di un sistema di assistenza territoriale non in grado di fare filtro. Questo è uno dei motivi per i quali molti cittadini si rivolgono ai pronto soccorso, prosegue Minardo, anche se non presentano condizioni di criticità, tanto che, una volta sottoposti a triage, vengono classificati come codici bianchi. Per questo ritengo sia un’ottima azione quella di stilare degli accordi con i sindacati dei medici di medicina generale, per l’attivazione di un “ambulatorio delle non urgenze” che dovrà affiancare i Pronto Soccorso dei principali ospedali, per farsi carico di quei pazienti non gravi (i c.d. codici bianchi) che “intasano” in modo inappropriato i reparti di urgenza. L’affiancamento dei medici di famiglia è certamente una buona soluzione, un progetto assistenziale che ha come unico obiettivo il miglioramento della qualità delle cure che assicurerebbe un’ordinata assistenza all’interno dei Pronto Soccorso dei nostri ospedali”.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica