Modica Alta, dimensionamento scolastico nel quartiere

Lo chiedono i docenti delle scuole del quartiere modicano.

MODICA (Giulia Di Martino) – Un Piano di dimensionamento che possa dare ulteriore stabilità alle scuole di Modica Alta. E’ quello che chiedono i docenti delle scuole del quartiere modicano. Si ad un accorpamento delle scuole Piano Gesù e la De Amicis per creare un istituto comprensivo per avere una presenza che rispecchi la naturale territorialità delle due strutture scolastiche, no invece all’accorpamento con le scuole di Frigintini come ad esempio l’istituto De Amicis.

Leggi tutto

Impianto biometano, Confcommercio chiede soluzioni sostenibili

Riunioni congiunte delle commissioni III e IV all’Ars per fare chiarezza sulla vicenda dell’impianto di biometano che dovrebbe sorgere in contrada Zimmardo Bellamagna

MODICA (di Elisa Montagno) – Il presidente di Confcommercio provinciale Ragusa, Gianluca Manenti, unitamente ai presidenti di sezione di Modica, Emanuele Iemmolo, e Pozzallo, Giuseppe Cassisi, hanno partecipato, ieri mattina, a Palermo, alle riunioni congiunte delle commissioni III e IV all’Ars per fare chiarezza sulla vicenda dell’impianto di biometano che dovrebbe sorgere in contrada Zimmardo Bellamagna.

Leggi tutto

Al Garibaldi di Modica arrivano Cesare Bocci e Tiziana Foschi

Doppia data, sabato 25 e domenica 26 gennaio, alle ore 21.00

MODICA (di Elisa Montagno) – Cesare Bocci e Tiziana Foschi ospiti del Teatro Garibaldi di Modica con Pesce d’Aprile, uno spettacolo dedicato all’amore più caparbio che riesce a sopravvivere e a superare ogni difficoltà. E di difficoltà il testo teatrale tratto dall’omonimo romanzo scritto da Daniela Spada e Cesare Bocci, moglie e marito nella vita vera, ne racconta a iosa.

Leggi tutto

Modica, Museo Etnografico: a breve la riapertura

Giovedi verrà definito il crono programma degli interventi di sistemazione degli arredi.

MODICA (di Elisa Montagno) – E’ arrivato finalmente il momento tanto atteso di riaprire i battenti del Museo Etnografico “Serafino Amabile Guastella” di Modica. Una volta conclusi i lavori di restauro e ripristino dello storico immobile di Palazzo dei Mercedari, giovedi 16 gennaio è in programma un incontro negli stessi locali per dare il via a riposizionamento degli ambienti del Museo.

Leggi tutto

Odissea su un bus, 7 ore e 20 da Palermo…

Sono intervenuti i carabinieri

PALERMO Una vergogna. 7 ore e 20 su un pullman. Anzi su tre; e l’ultimo –con tanto di fil di ferro nelle cappelliere per evitare che i bagagli deambulassero nel corridoio del bus– che assomigliava più ad un carro bestiame. 7 ore e 20 per raggiungere Modica da Palermo. L’odissea, è cominciata ieri pomeriggio e si è finita in piena notte. Alle 18.15 la partenza dal capoluogo dell’Isola e all’una e 20 l’arrivo a Modica. Siamo nel 2020 e raccontiamo di questa penosa storia. E dire che c’era chi pensava che l’AST –Azienda Siciliana Trasporti– potesse trasformarsi in compagnia aerea isolana. Oppure, gli attuali governanti dell’Isola che dicono di autobus nuovi e ne mostrano, orgogliosi, le fattezze. La verità, invece, è che quello che è successo qualche ora fa ed è l’ennesima conferma dell’ormai fallita azienda e di come il trasporto pubblico, in Sicilia, faccia letteralmente pena. Chi ha preso il bus –quello nuovo, quello nero– è partito alle 18.15 da piazza Politeama a Palermo; destinazione Modica e orario d’arrivo intorno alle 22.30. Tutto normale fino a Gela, quando c’è il primo, forzato problema. Cambio di bus per un guasto. Comincia l’attesa e dopo tempi incomprensibilmente lunghi, arriva dal deposito AST di Gela, il ‘carro bestiame’ di cui sopra. Tutto questo mentre, a porte aperte e beccandosi le rigide temperature di stagione, chi aveva pagato i 13 e passa euro di biglietto, era costretto a far nulla sul bus. Finalmente, nuovo (si fa per dire) autobus e si riparte con destinazione Modica; ma a Vittoria, arriva il guasto anche per il secondo mezzo di questa interminabile avventura. Non sorprende più di tanto la cosa perché le possibilità che il bus raggiungesse Modica, erano rasenti lo ‘0’ viste le sue condizioni. A quel punto, però, in attesa che arrivi il terzo bus, sono intervenuti i carabinieri, a raccogliere le lamentele dei viaggiatori, a constatare lo stato miserrimo del pullman e ad avviare le indagini su quello che succedeva. Nel frattempo, altri lunghi tempi di attesa perché il mezzoo sostitutivo partiva da Gela e, poco oltre la mezzanotte, la ripresa del viaggio, sino all’arrivo a Modica all’una e 20 della notte, con tre ore, più o meno, di ritardo su un viaggio previsto di poco più di 4 ore. Parlare di ‘vergogna’ appare eufemistico.

Leggi tutto

Biglietti aerei “sociali”: fumo negli occhi per i siciliani

Intervento del sindaco Ignazio Abbate

MODICA (di Elisa Montagno) – “I titoli trionfalistici di alcuni quotidiani circa il tanto atteso sconto sui biglietti aerei da e per la Sicilia rappresentano un’enorme nuvola di fumo buttato negli occhi dei siciliani che dovrebbero pure ringraziare per questa manna dal cielo”. Il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, commenta così la notizia dell’introduzione nella nuova legge di bilancio di un fondo di 25 milioni di euro da utilizzare per l’acquisto dei biglietti aerei che dal nord Italia portano in Sicilia e viceversa.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica