Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica sarà inaugurato entro Novembre

MODICA (Di Elisa Montagno) – Il nuovo pronto soccorso dell’Ospedale “Maggiore” di Modica sarà inaugurato entro il mese di Novembre.
La conferma è arrivata direttamente all’on. Nino Minardo dal commissario dell’Asp 7 di Ragusa, Salvatore Ficarra.
L’apertura del presidio sanitario, prima della fine dell’anno, è il frutto di un costante ed efficace impegno sul fronte della sanità portato avanti da Minardo per tutta la durata della legislatura. È noto all’opinione pubblica, infatti, il rischio di declassamento ad ospedale di base che aveva corso il “Maggiore”, dopo la discutibile e confusa riforma sanitaria regionale, targata Crocetta/Gucciardi, lontanissima dall’efficienza e dall’efficacia dei servizi e dal rispetto delle reali esigenze della collettività.
Solo grazie alla costante interlocuzione dell’on. Minardo con il Ministero della Salute si è riusciti a salvare il nosocomio modicano, ed a far si che il “Maggiore” fosse classificato come “spoke”, ovvero ospedale che rappresenta un punto di riferimento per cittadini e operatori per l’eccellenza nella cura di specifiche patologie, al pari di Ragusa e Vittoria. “Adesso, con l’imminente apertura del nuovo e moderno pronto soccorso -dichiara Minardo- si può concretamente rispondere alle esigenze della città di Modica, del comprensorio e dei paesi limitrofi, oltre a far fronte alla richiesta sanitaria derivante dal fenomeno degli sbarchi dei migranti.
Ancora una volta questo risultato è il frutto di un impegno fattivo, energico e senza clamori di chi ha seguito questo difficoltoso iter con costanza, anche sostenendo duri scontri e sfidando spesso opportunismi e disfattismo, per il bene della collettività, alla quale bisogna garantire a tutti i costi il diritto alle cure e alla salute.
Avere a Modica un nuovo pronto soccorso, moderno e funzionale, significa costruire un pilastro fondamentale per creare un sistema sanitario efficiente che sia il punto di partenza ideale per proseguire l’ampio progetto di ristrutturazione dell’Ospedale Maggiore”.
“In questa occasione va sottolineato ed apprezzato -conclude Minardo-l’impegno profuso dai nuovi vertici dell’Asp Iblea per risolvere le varie criticità che giornalmente affliggono il settore e che mettono nell’ombra il grande senso di responsabilità e diligenza di molti operatori sanitari che quotidianamente svolgono il loro lavoro con assoluta professionalità, amore e rispetto per i pazienti; il mio auspicio finale viene rivolto a tutte le istituzioni che, a vari livelli, e con precise competenze e responsabilità, devono impegnarsi affinché la buona sanità non sia un caso eccezionale ma la normalità”.
Leggi tutto

Pronto soccorso, ad Acireale fino 7 giorni in attesa ricovero

Sette giorni di attesa in Pronto soccorso prima del ricovero in reparto. E’ la situazione ‘limite’ registrata all’Ospedale Santa Marta e Santa Venere di Acireale (Catania) e segnalata nel monitoraggio ‘Lo stato di salute dei Pronto soccorso italiani’ presentato oggi da Cittadinanzattiva e Società italiana di medicina di emergenza-urgenza (Simeu).”Una delle situazioni più critiche per affollamento e posti letto – spiega Sabrina Nardi, vice coordinatore del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva – è risultata appunto quella dell’ospedale di Acireale, con condizioni estreme che facevano registrare 21 persone in attesa in barella o in sistemazioni di fortuna”. Altro esempio del ‘collasso’ dei Pronto soccorso è la situazione registrata al Policlinico Tor Vergata, con oltre 30 posti letto improvvisati in Pronto soccorso, altri 42 pazienti nell’area di Osservazione breve ed attese per il ricovero fino a 4 giorni. Esempio di eccellenza invece l’Ospedale di Dolo (Venezia): per il ricovero, qui l’attesa media è di sole due ore.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica