Presentato il progetto “Abitare il paese”

L’ obiettivo è di migliorare la vivibilità delle nostre città, rendendole per l’appunto più a misura di bambino, di ragazzo, di disabile, di anziano. 

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Guardare il mondo, la realtà urbana, i paesaggi circostanti con gli occhi disincantati dei bambini. Avviare un dialogo, un’interazione, calandosi alla stessa altezza del loro modo di vedere le cose per cercare di interpretarne i desideri al fine, poi, di poterli tramutare in azioni politiche. Con un unico obiettivo: migliorare la vivibilità delle nostre città, rendendole per l’appunto più a misura di bambino, di ragazzo, di disabile, di anziano. Queste le priorità che si pone la seconda edizione del progetto nelle scuole “Abitare il paese – La Cultura della domanda – I bambini e i ragazzi per un progetto di città del futuro” che ha preso le mosse dal dibattito sviluppatosi in seno all’ottavo Congresso nazionale dell’Ordine degli architetti e che già l’anno scorso aveva visto l’Ordine degli architetti della provincia di Ragusa tra i precursori, in tutta Italia, nell’attuazione delle linee guida dei suddetti percorsi progettuali. Un successo che, di fatto, ha rinnovato l’attenzione verso l’Ordine ibleo che, non a caso, è stato segnalato ed ha aderito anche quest’anno insieme ai quarantasette ordini che, a livello nazionale, animeranno un percorso che, in tutta Italia, coinvolgerà oltre 2.000 bambini e ragazzi tra i tre e i diciotto anni con i loro insegnanti.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica