rag

Premio Rg Mondo: Christian Greco direttore il museo egizio di Torino

RAGUSA (Di Elisa Montagno) – Quasi un milione di visitatori l’anno per un’eccellenza tutta italiana: il più antico museo egizio del mondo, il secondo dopo quello del Cairo, il Museo Egizio di Torino. A dirigerla dal 2014 un “egittologo nello spirito”: Christian Greco, di origine ragusane, che riceverà il premio “Ragusani nel mondo” il prossimo venerdì 4 agosto, durante la serata di premiazione in Piazza Libertà a Ragusa.

Formatosi principalmente in Olanda, Greco è arrivato a Torino all’età di 39 anni, scelto tra 101 candidature provenienti da tutto il mondo.

Docente universitario del corso “Egyptian funerary archaeology and archeology of Nubia and the Sudan” presso l’Università di Leiden, il migliore centro di egittologia dei Paesi Bassi, e curatore di una delle collezioni egizie più importanti d’Europa, quella del Museo delle Antichità di Leiden, alla direzione del Museo Egizio ha sviluppato importanti collaborazioni internazionali con musei, università ed istituti di ricerca internazionali. Nel 2015 ha concluso il progetto di ri-funzionalizzazione, rinnovo dell’allestimento e del percorso espositivo che ha portato alla trasformazione dell’Egizio da museo antiquario a museo archeologico, grazie alla sua ampia esperienza museale.

E’ stato membro della missione epigrafica americana a Luxor ed è da alcuni anni co-direttore della missione archeologica olandese a Saqqara. Al suo attivo molteplici pubblicazioni sia divulgative sia scientifiche in varie lingue europee.

Intensa la sua attività dedicata all’insegnamento e alla formazione: partecipa ai programmi universitari dei corsi dell’Università di Torino, della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, della Scuola IUSS di Pavia con corsi di cultura materiale dell’Antico Egitto e di museologia ed interviene come lecturer in molti master universitari di Comunicazione e Management museali, portando la testimonianza della propria esperienza lavorativa e di ricercatore.

Dal 2015 è inoltre membro del Comitato Tecnico-Scientifico per i Beni Archeologici del MiBACT e del C.d.A. del MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli).

Sul palco del Premio Ragusani nel Mondo troverà ad accoglierlo anche l’archeologo ibleo Giovanni Distefano con cui scambierà una

Leggi tutto
NOR RAGUSA

Ragusa: sanità, secondo giorno di lavoro per gli ispettori della Regione

RAGUSA (Di Giulia Di Martino) – Secondo giorno di lavoro per i tre ispettori, inviati dall’assessorato regionale alla Sanità, all’Asp di Ragusa. Stanno acquisendo carte e raccogliendo informazioni per capire cosa succede dopo la mancata apertura del nuovo ospedale ed il sequestro delle sale operatorie. I tre ispettori, dopo il lungo lavoro di ieri, terminato in serata, stamani hanno incontrato il manager Mauriziò Aricò, nella sede dell’Asp in piazza Igea. Nulla trapela su quanto discusso. Ci sarebbero però le basi per redigere un verbale esaustivo da portare a Palermo e consegnare all’assessorato. A mezzogiorno, cominciato un vertice con la presenza della guardia di finanza.  Ed intanto il presidente della VI commissione Sanità, Pippo Digiacomo, raccogliendo la richiesta dei sindaci di Modica, Ignazio Abbate e di Vittoria, Giovanni Moscato, ha convocato per mercoledì alle 16, la commissione Sanità dell’ARS con all’ordine del giorno la situazione dell’ospedale ‘Giovanni Paolo II’ di Ragusa e lo stato dell’arte del servizio sanitario ibleo. Ai lavori sono stati invitati tutti i sindaci ed i deputati dell’ex provincia iblea. L’incontro sarà al comune di Ragusa, dopo la disponibilità chiesta dallo stesso Digiacomo a Federico Piccitto

 

 

Leggi tutto
prefettura_RG

Ragusa:Vertice in Prefettura, dopo l’inferno di fuoco

RAGUSA (Di Giulia Di Martino) – Un momento di confronto che è una necessità per fare il punto rispetto a quanto si è dovuto fronteggiare in questo fine settimana. Non solo nell’ormai devastata pineta di Chiaramonte Gulfi ma anche nell’Ipparino, alle porte di Comiso, nelle campagne di Ragusa e di Modica e a a ridosso della circonvallazione di Donnalucata.  Sullo sfondo, la richiesta e il ritardo dei canadair, di fronte alle esigenze emergenti e con procedure lente, lunghe e dannose e gli aerei che, nonostante i solleciti, sono arrivati solo quando si sono liberati da altrove. In una Sicilia che ne ha solo 5 e non ha più i mezzi della Forestale che aveva prima. Un lungo confronto, con il sindaco di Chiaramonte, Iano Gurrieri, a parlare di una pineta che scompare mentre si cerca chi o cosa abbia fatto scatenare l’inferno 629 gli interventi dei vigili del fuoco, dal primo maggio al 2 luglio. E’ evidente che molto non funziona nel sistema complesso di protezione civile. La notte di venerdì, a Chiaramonte, tutto è stato drammaticamente più chiaro. Prevenzione e controllo del territorio, attuazioni dei piani interfaccia, comunicazione fra enti, aggiornare dotazioni comunali (riserve idriche sapere con certezza dove e quante sono), sono alcuni aspetti che non possono essere più trascurati al di là dell’eccezionalità dell’inferno di fuoco di questo scorso fine settimana

 

 

Leggi tutto
cenrtro commerciale

Tutto pronto per il via agli sconti ed ai saldi ‘ufficiali’

RAGUSA (Di Giulia Di Martino)- Ufficialmente, le saracinesche dei negozi, si alzano domani e domani, uno luglio, inizia la corsa agli sconti. Anche se qualcuno, c’ha già pensato da tempo. Dove però, tutto ciò non è successo, come, ad esempio i grandi e i più importanti centri commerciali come documentano queste immagini in uno di questi loghi di aggregazione commerciale, a Ragusa, domani mattina, all’apertura dei negozi, sarà il via ai saldi. Corse o non corse, affollamenti possibili, visto che chi si muove negli ambiti delle norme di legge in materia, al via ‘ufficiale’ degli sconti e dei saldi, cala i prezzi in modo sostanziale, favorendo così il consumo ed evitando fregature all’acquirente. Centri commerciali ed esercizi ben organizzati, sono luoghi idonei ad assorbire la messe prevista di clienti anche perché, proprio in questo fine settimana, le temperature caleranno un bel po’ e, dunque, ci saranno anche le condizioni climatiche ideali per dedicarsi allo shopping, lasciando il ‘mare’ ad altri momenti di questa lunga estate. Tutto pronto, dunque, per l’inizio dei saldi e degli sconti. Le associazioni dei consumatori, fanno le solite raccomandazioni d’uopo per questo momento così ‘nodale’ per gli amanti dell’acquisto: sguardo al cartellino dei prezzi dove devono essere idnicati quello ‘pieno’ e quello ‘scontato’. Due conti veloci e poi il via agli acquisti. La crisi, si è un pò attenuata ma non di molto. Ma ‘sconti’ e ‘saldi’, se fatti bene, servono anche a metterla da parte, almeno nei pensieri quotidiani

 

 

RAGUSA: Tutto pronto per il via agli sconti ed ai saldi ‘ufficiali’

Leggi tutto
Ospedale Papa Giovanni paolo II Ragusa

Ragusa: Sigilli della GdF al nuovo ospedale

 

RAGUSA (Di Sonia Iacono) – La guardia di Finanza di Ragusa ha messo stamattina i sigilli in diversi locali del Nuovo Ospedale Ragusa, Giovanni Paolo II. Il sequestro, preventivo e d’urgenza, è stato firmato dal procuratore, Marco Rota. I sigilli, sono stati apposti a due sale operatorie, al ‘blocco parto’ e ai locali dell’unità di Terapia intensiva, Cardiologia e Rianimazione. Il motivo di questo provvedimento, per la magistratura, è per tutelare la salute ed il benessere dei cittadini. Infatti, dalle indagini condotte dai militari della guardia di finanza –avvalendosi anche della collaborazione di esperti– è emerso che alcuni impianti, non erano stati adeguati alle norme di legge vigenti. In altri casi poi –come ad esempio, per gli impianti di areazione delle sale operatorie– la loro sistemazione, sarebbe avvenuta, per così ‘ alla buona’, in modo da per permettere il ricircolo dell’aria ma con interventi non perfettamente consoni alle disposizioni vigenti. Tutti elementi che hanno portato i militari a mettere i sigilli, salvaguardia dell’incolumità dei prossimi degenti. Considerato poi le ‘voci’ dall’ASP di Ragusa, che ogni giorno poteva essere quello ‘buono’ per inaugurare, nonostante l’indagine in corso e i dubbi sulle carenze dei requisiti di legge necessari, si è decisa l’azione d’urgenza condotta, stamattina, dai militari. Sarebbero sette –fra cui il direttore generale, Maurizio Aricò-, gli iscritti nel registro degli indagati e a vario titolo. Alcuni di loro, sarebbero tecnici che avrebbero dato parere positivo all’efficacia e all’efficienza dei macchinari in dotazione al Giovanni Paolo II.  I militari delle fiamme gialle, sono arrivati questa mattina nella nuova struttura in abiti civili per evitare lo scalpore della notizia. L’attività d’indagine eseguita dagli uomini della guardia di finanza, coordinati dal comandante provinciale, colonnello Claudio Solombrino e disposta dalla procura di Ragusa, era già stata avviata già qualche mese fa. Stamattina, durante l’azione della guardia di finanza al NOR, il manager dell’ASP Aricò, era in prefettura.

 

Aricò, si affida ad un comunicato stampa di poche righe dove specifica che” le motivazioni del sequestro- si legge nella nota- sono legate alla valutazione che le unità di trattamento aria appartenenti al progetto iniziale della costruzione del nuovo ospedale pur raggiungendo valori nei limiti di legge non raggiungono standard fissati nel progetto originale e richiedono setaggi ed accorgimenti che non sono ritenuti di sufficiente garanzia per l’uso continuativo. Alla luce di queste disposizione- continua al nota- la direzione aziendale sta allestendo il riavvio del polo materno infantile presso l’ospedale Maria Paternò Arezzo che si prevede operativo entro il 3 luglio”. Intanto stasera, è stato convocato un altro incontro in prefettura per fare il punto della situazione

 

Leggi tutto
concorso caro diario (7)

Vallery Di Mauro vince “Caro diario, ti scrivo” 2017

RAGUSA (Di Giulia Di Martino) – Anche quest’anno  ha ottenuto molti consensi il concorso  di scrittura “Caro diario,ti scrivo…” L’edizione 2017 è stata vinta da Vallery Di Mauro. La cerimonia di premiazione all’auditorium dell’Istituto Comprensivo “Vann’Antò” di Ragusa che da sempre organizza l’appuntamento dedicato ad Antonella Licitra, insegnante dell’istituto e moglie dell’artista Sandro Bracchitta, prematuramente scomparsa qualche anno fa. Primo posto, dunque, per la giovane Vallery, studentessa dell’Istituto comprensivo “F. Crispi”, che ha ricevuto come premio un computer portatile. Secondo posto invece per Giovanni D’Antonio e terzo posto per Caterina Nuzzarello, entrambi dell’istituto “Vann’Antò”, che hanno ricevuto dei buoni libro. La giuria, presieduta da Sandro Bracchitta, ha anche assegnato due menzioni speciali a Gabriele Iacono, dell’Istituto comprensivo “Berlinguer” e Davide Simone Cavallo dell’Istituto comprensivo “Crispi”.  Ogni anno alcuni stralci degli scritti vincitori vengono letti da alcuni attori, quest’anno è stata l’attrice Federica Bisegna, accompagnata nella lettura da due giovani talenti della Compagnia G.o.D.o.T., Giuseppe Arezzi e Gaia Guglielmino. È stata come sempre una cerimonia toccante ed emozionante che ha fatto rivivere la grande persona che era Antonella nei ricordi e nelle parole di chi l’ha conosciuta e che ancora oggi la pensa con immutato affetto.

 

 

Leggi tutto
consiglio-comunale-ragusa

Ragusa: Federico rimprovera i 5 di Insieme e loro se ne vanno…

RAGUSA (Di Giulia Di Martino)Tutto era cominciato nel migliore dei modi e la seduta del consiglio comunale di Ragusa di ieri, dopo i due ‘colpi a vuoto’ della scorsa settimana, faceva ben sperare ieri perché si esaurissero i punti posti all’ordine del giorno. Invece, c’è stato un primo ed unico intervento di Mario D’Asta del Pd sulla rotatoria di piazza Libertà e poi i toni sono tornati alti, le dinamiche confuse ed il solito, brusco stop ai lavori d’aula. E’ successo quando il presidente di turno, la vice Zaara Federico, subentrata ad Antonio Tringali, ha richiamato alcuni consiglieri comunali, impegnati in un piccolo confronto a voce alta. Erano i cinque esponenti di Insieme che Federico ha invitato a non disturbare e ad andare fuori a parlare. Tutti e cinque, l’hanno presa in parola e se ne sono andati. La loro presenza sugli scranni, era determinante per garantire il numero legale e proseguire i lavori che si sono fermati e sono stati aggiornati ad oggi pomeriggio

 

 

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica