Comune Ragusa

Ragusa, In miglioramento la crisi idrica

RAGUSA (di Giulia Di Martino) –  Sono in netto miglioramento le condizioni microbiologiche dei campioni di acqua prelevati lo scorso 6 marzo sia nell’impianto, sia nelle rete di distribuzione. Lo fa sapere il comune di Ragusa con una nota ufficiale, dopo l’esito delle analisi sull’acqua avviate nei giorni scorsi. Il protocollo Asp dà però delle indicazioni precise al Comune che in via precauzionale, mantiene in vigore l’ordinanza di divieto per uso potabile ed alimentare dell’acqua nelle zone già individuate e rese note, fino a quando non si avranno i risultati completi di tutte le analisi in corso, incrociati proprio con quelli dell’Asp. L’Ente di Corso Italia inoltre sta analizzando le criticità riscontrate al fine di valutare una soluzione definitiva, che annulli sul nascere ogni possibile rischio del problema che era sorto nel 2013. Per le zone di Cisternazzi, Puntarazzi e Nuovo Ospedale “Giovanni Paolo II”, dalle ore 13 di oggi è attiva un’autobotte, disponibile ogni giorno dalle 8 alle 20. Continuerà inoltre la fornitura h24  di acqua in via Falcone, via Berlinguer (ang. Via Psaumide), via Gagini, alle spalle del Campo di atletica Petrulli ed in via della Costituzione. Intanto il movimento politico Ragusa Prossima chiede chiarimenti all’amministrazione Cassì di informare quali siano stati i motivi di contaminazione della rete idrica, come è stata gestita la criticità e quali costi dovranno subire i ragusani

Leggi tutto
cardiologie aperta

Incontro “Cardiologie aperte” a Ragusa

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Partecipata iniziativa quella che si è svolta in occasione della settimana di cardiologie aperte a Ragusa, a cura dell’Asp e del volontariato. La settimana delle “Cardiologie aperte” è un’iniziativa dell’Associazione Nazionale dei Medici Cardiologi Ospedalieri – ANMCO – che ha lo scopo di avvicinare i cittadini alla Cardiologia, al fine di “educarli” alla prevenzione e ai corretti stili di vita, come punto di partenza per ridurre il rischio cardio-vascolare.
La Cardiologia di Ragusa ha aderito all’iniziativa “Cardiologie Aperte”, organizzando un incontro congiunto tra due Associazioni di Volontariato: “Amicuore” e Aiad – Associazione Italiana Assistenza Diabete – che ha visto la partecipazione di Antonino Nicosia, direttore della Cardiologia di Ragusa, e di Raffaele Schembari, dirigente medico della UOC di Medicina di Ragusa, moderati dalle presidenti delle Associazioni “Amicuore”, Lucia Ingarao, e Aiad, Gianna Miceli.
«Ci capita troppo spesso di scoprire in Unità Coronarica che i pazienti, giunti da noi per un infarto miocardico acuto, erano diabetici, che non sapevano di esserlo», riferisce Nicosia, «ed è questa la ragione per cui abbiamo voluto coinvolgere il dottore Schembari e l’Associazione dei diabetici»”.
Durante l’incontro, infatti, Schembari ha discusso dei segni precoci dell’insorgenza del diabete, nonché delle sue possibili complicanze, invitando a non sottovalutare i sintomi iniziali e a trattare precocemente i rialzi di glicemia e il diabete. e i volontari dell’associazione hanno eseguito i controlli gratuiti della glicemia.
La Cardiologia si è, invece, concentrata sui segni e sintomi dell’infarto miocardico acuto e delle iniziative di telecardiologia che sono oggi una realtà presso la Cardiologia, sia per i pazienti con sospetto infarto miocardico acuto che per i pazienti con scompenso cardiaco cronico. E’ per questo intervenuta Giovanna Mezzasalma – tecnico di Cardiologia – che sta svolgendo un progetto sperimentale di telecardiologia per i pazienti con scompenso cardiaco cronico: i pazienti, cioè, vengono dotati gratuitamente di apparecchi di misurazione di pressione, di pulsi-ossimetri e di bilance, collegati telematicamente ai computer della Cardiologia, dove i tecnici possono cogliere precocemente i segni di possibile scompenso, riferire i pazienti precocemente ai Cardiologi ed evitare in questo modo le ospedalizzazioni prolungate tipiche di questo gruppo di pazienti.
Tra le due Associazioni è emersa la volontà di continuare il percorso di collaborazione e impegno all’interno dell’Asp per sostenere iniziative rivolte all’informazione e alla prevenzione.
Leggi tutto
ragusanodop

Ragusano Dop, l’impegno del Consorzio di tutela

 RAGUSA (di Elisa Montagno) – Per la preparazione del bilancio 2018 si è riunito a Ragusa il Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Tutela del Ragusano Dop. La riunione, oltre che per gli adempimenti statutari, è stata utilizzata per fare il punto sulla attività del Consorzio e per fare un consuntivo sugli obbiettivi raggiunti e soprattutto per programmare le tante iniziative che, da qui in avanti, impegneranno la struttura consortile e l’intera filiera e quanti, direttamente od indirettamente interessati, nell’ambito della stessa investono, lavorano, occupano e producono e contribuiscono all’affermazione di un prodotto di grande qualità e di straordinario valore quale è il “ragusano dop”.
L’aver ottenuto dal Ministero delle Politiche Agricole il riconoscimento di legge, la pubblicazione del nuovo disciplinare (che introduce fra l’altro l’etichetta), la nomina degli agenti vigilatori, e di tutto ciò che occorre per lo svolgimento, a pieno titolo, dell’attività istituzionale prevista dalle vigenti norme comunitarie e nazionali, ha messo il Consiglio nelle condizioni di elaborare una serie di proposte e di iniziative tese ad intensificare l’attività di tutela, di promozione e di vigilanza del consorzio. Il tutto sarà presentato entro il corrente mese all’Assemblea dei Soci che dovrà pronunciarsi nel merito e dovrà contestualmente approvare il regolamento che dovrà orientare il comportamento dei singoli operatori della filiera per una uniforme presentazione del prodotto nelle fiere, nei momenti espositivi, nei mercati nel rapporto coi consumatori.
Il lavoro fatto non potrà non dare i suoi frutti. E se i livelli produttivi si confermano incoraggianti (nonostante la persistente crisi del settore zootecnico), non può essere sottovalutato il fatto che altri caseificatori ed altri produttori di latte avente le caratteristiche richieste per la produzione del “ragusano dop”, hanno chiesto di far parte del Consorzio e sono stati ammessi, iscritti nel libro dei soci e sono stati autorizzati a produrre il formaggio destinato ad essere marchiato con la denominazione di origine protetta.
“Le difficoltà non mancano ma i risultati conseguiti fanno ben sperare – ha sottolineato il direttore del Consorzio Enzo Cavallo – La competizione sui mercati è sempre più difficile e per contrastare la concorrenza occorre puntare sulla qualità offrendo prodotti del nostro territorio, garantiti, tracciabili e facilmente riconoscibili. Il nostro lavoro è stato finalizzato a questo e con la modifica del disciplinare di produzione con la quale viene regolata la commercializzazione del “porzionato” e del “grattuggiato” e l’introduzione della “etichetta”, credo che abbiamo in mano tutti gli elementi per lanciare meglio il ragusano sui mercati e per meglio garantire i consumatori” .
Leggi tutto
Calcio Modica coppa Italia

Calcio, Marina e Biancavilla sempre a braccetto, Ragusa vola

CALCIO (Di Giulia  Di Martino) – Sembra un cammino destinato ad essere percorso a braccetto quello che stanno facendo Marina di Ragusa e Biancavilla nel girone B del campionato di Eccellenza. La squadra di Mister Utro piega lo Scordia solo nella ripresa dopo che il primo tempo si era chiuso sull’1-1 con la rete su rigore di Alessandro Arena. Nel secondo tempo poi la squadra del Marina ha avuto la meglio perché il tasso tecnico oggettivamente era superiore agli ospiti. Del talentuoso Carnemolla e di Maiorana le reti che hanno permesso ai rossoblu di superare lo Scordia. Nella giornata in cui ha riposato il Santa Croce, rimane indietro il Palazzolo che ormai non riesce neanche a vincere in casa. Ieri contro il Paternò, i gialloverdi hanno dimostrato ancora qualche limite che condiziona tutta la squadra. Nella parte destra della classifica, il Rosolini non va oltre l’1-1 contro il Milazzo. Per i granata è certamente un punto guadagnato contro una big del campionato. Vuol dire che anche c’è un cuore pulsante in una squadra che merita davvero la salvezza. In Promozione ieri è stata una giornata quasi decisiva per le sorti del campionato. Il Ragusa tenta la fuga dopo la vittoria di ieri contro lo Sporting Eubea e la concomitante ed inattesa sconfitta dell’Enna ad opera di un Frigintini che è stato l’ago della bilancia della 21esima giornata. Ragusa avanti di 4 punti e un calendario quasi in discesa. Bene anche il Modica che sabato ha pareggiato contro la Don Bosco 2-2 rimanendo in piena corsa per entrare nei play off. Brutte notizie arrivano ancora dall’Atletico Scicli che perde 1-0 a Floridia, compromettendo ancora la classifica. Male il Pozzallo, a cui si riferiscono le immagini, che non ce la fa a superare in casa il Caltagirone. Brusca frenata per la squadra di Tasca che rischia di abbandonare l’obiettivo play off

 

Leggi tutto
incontro sanita

Asp di Ragusa, il Nursind incontra il commissario Aliquò

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Carenze di organico e infermieri impegnati anche in altre mansioni, con gravi disagi per i pazienti. È uno dei temi affrontati dal sindacato Nursind di Ragusa in un incontro col commissario dell’Asp 7, Angelo Aliquò. “Abbiamo voluto portare il nostro saluto al nuovo commissario – dicono i rappresentanti della sigla autonoma – con il quale confidiamo di attivare un processo collaborativo e proficuo per il miglioramento delle condizioni lavorative dei professionisti dell’Asp e di conseguenza un miglioramento dei servizi erogati all’utenza”.
Uno dei temi affrontati è stato quello del demansionamento infermieristico. “La mancanza di figure di supporto non inserite in molti reparti – spiega il Nursind – condiziona fortemente la professionalità del personale che è costretto a sopperire al tale mancanza espletando la maggior parte delle volte compiti non più riconducibili esclusivamente alla figura dell’infermiere. Su questo punto accogliamo l’apertura del commissario ad una prossima rivisitazione della dotazione organica e alla riqualificazione del personale ausiliario”.
Altro tema caldo affrontato è stato quello dei pronto soccorso “che soffrono di una serie di scelte poco accurate fatte dalle passate amministrazioni, con i risultati a cui oggi dobbiamo far fronte come la carenza di personale e la dislocazione errata di servizi e spazi. Come sindacato degli infermieri abbiamo rimarcato la necessità di determinare nella nuova dotazione organica la struttura delle professioni infermieristiche con l’inserimento della figura del dirigente infermieristico”.
“Siamo molto fiduciosi nel nuovo commissario – dicono i sindacalisti del Nursind a Ragusa guidato da Giuseppe Savasta – che ha dato dimostrazione di voler attuare una politica volta al miglioramento di tutti i servizi resi nell’Asp 7 di Ragusa e di voler lavorare in sinergia con tutti i sindacati per far sì che i processi migliorativi siano condivisi e rendano partecipi tutti i lavoratori, cosa che da tempo ci auguravamo”.
Leggi tutto
Foto Immigrazione polemica Mare nostrum  22.4

Ragusa: “L’immigrazione le questioni controverse”

RAGUSA (di Giulia Di Martino) – “Questioni controverse riguardo l’immigrazione, il favoreggiamento dell’immigrazione  clandestina e la tutela dei minori” è stato  il tema della seconda tavola rotonda dedicata al grande tema dell’immigrazione organizzato dalla Cattedra di Dialogo tra le culture in collaborazione con l’Ordine forense di Ragusa. L’incontro si è tenuto nel salone della Chiesa Preziosissimo Sangue e fa parte della serie di  tavole rotonde organizzate dalla Cattedra di Dialogo tra le culture di Ragusa. I lavori sono stati da Claudio Maggioni, giudice del  tribunale di Ragusa, con  una relazione sul reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Illustrate alcune questioni controverse sulla giurisdizione, la struttura del reato e la possibilità di riconoscere la scriminante dello stato di necessità. A questa tematica si è aggiunta quella relativa al ruolo della Prefettura soprattutto riguardo ai minori;  in questo caso ha relazionato Rosanna Mallemi, dirigente dell’area dell’area quarta della prefettura.  Enrico Mallia dell’Ordine Forense di Ragusa ha parlato dei  risvolti giuridici delle richieste di asilo, della domanda di protezione internazionale e del nuovo “Decreto Sicurezza e Immigrazione”. L’itinerario dei seminari  prevede altre tre incontri a cadenza mensile, sui soggetti fragili nell’ambito dell’immigrazione, del lavoro e del mondo femminile nel contesto multiculturale, con una novità prevista per la fine del mese di maggio. Si tratta di “La donna nella tragedia”, con interventi trasversali che spazieranno dalla letteratura, alla filosofia, al diritto, fino a dalle interpretazioni dal vivo di alcuni stralci di tragedie greche rappresentate in contemporanea a Siracusa, ad opera di attori professionisti“.

 

 

Leggi tutto
GRUPPO ASP 7

Proficuo incontro tra il commissario e il comitato consultivo aziendale dell’Asp Ragusa

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Una riunione di Comitato Consultivo Aziendale – CCA, molto partecipata quella che si è tenuta presso la Direzione generale dell’Azienda Sanitaria. Il Commissario Straordinario, arch. Angelo Aliquò ha voluto incontrare il CCA per riannodare il legame che lo aveva già unito all’organismo nella sua precedente esperienza in Azienda. Il presidente del Comitato, dott. Salvatore Criscione, ha raccolto con entusiasmo l’invito del Commissario.
Nell’incontro sono emerse convergenze sulla necessità di lavorare in sinergia per migliorare la qualità dei servizi sanitari, ponendo al centro del sistema il paziente non solo come soggetto portatore di patologia ma persona con i suoi sentimenti, le sue conoscenze, le sue credenze rispetto al proprio stato di salute.
Il Commissario ha esposto i progetti che si stanno portando avanti, partendo dal territorio i distretti sanitari: luoghi non solo di produzione di servizi, ma anche di programmazione. Si è soffermato sulla riabilitazione e le cure riabilitative e si convenuto sulla necessità di promuovere azioni positive per favorire l’integrazione ospedale e territorio.
Il Presidente del Comitato Consultivo Aziendale e gli altri Rappresentanti delle Associazioni hanno espresso soddisfazione per l’incontro e hanno riaffermato la volontà di lavorare insieme per superare le criticità e migliorare la qualità della sanità nella provincia di Ragusa.
Leggi tutto
GAZEBO ATI

Attivato il gazebo dell’Ati gestore igiene ambientale a Ragusa

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Attivato, in piazza Libertà, il gazebo informativo dell’Ati che gestisce il servizio di igiene ambientale nella città di Ragusa. L’occasione risulta utile per comunicare ulteriormente alla cittadinanza che il calendario della raccolta differenziata sul territorio comunale subirà una importante modifica a partire dall’1 gennaio 2019. La raccolta della plastica, infatti, sarà effettuata il martedì, mentre quella del vetro passerà al mercoledì in concomitanza con la raccolta della frazione organica. Gli operatori dell’Ati, formata dall’impresa ecologica Busso Sebastiano, da Ciclat e da Igm Siracusa, hanno dunque spiegato ai cittadini come questa variazione sia motivata dal fatto che la grande risposta dei ragusani in termini di quantità di rifiuti differenziati ha comportato una produzione molto alta degli imballaggi plastici con ritardi, a volte anche molto sensibili, negli orari di raccolta. Spostando al martedì la raccolta (eliminando, quindi, la concomitanza con il ritiro della frazione organica, altra componente molto pesante in termini di quantità), si è fiduciosi sul fatto che almeno questo problema possa essere risolto. Attraverso il gazebo, inoltre, è possibile comunicare ai cittadini quali sono le altre novità riguardanti i risultati finora raggiunti e l’andamento della raccolta differenziata. E’ inoltre distribuito materiale informativo di vario genere. Sono forniti, in più, chiarimenti specifici a chi richiede delucidazioni in proposito. Il gazebo resterà operativo in piazza Libertà per l’intera giornata di oggi e anche domani sabato 29 dicembre.
Leggi tutto
santa messa polizia natale

Ragusa, la Polizia di Stato celebra il precetto natalizio

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Presso la Sala Raciti della Questura di Ragusa è stata celebrata la S. Messa di preparazione al Natale, celebrata dal cappellano della Polizia di Stato, Giuseppe Ramondazzo, alla presenza del Questore Salvatore La Rosa.
La funzione, partecipata dal personale della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno, che presta servizio in Questura e nei Commissariati di P.S. di Modica, Comiso e Vittoria e dagli appartenenti all’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, è stata l’occasione per condividere, in un clima intimo e raccolto, il momento religioso del Santo Natale.
Leggi tutto
Ragusa calcio e Modica

Calcio, ottimo Santa Croce, cresce il Marina, Ragusa capolista

CALCIO (Di Giulia Di Martino) – La nona giornata in Eccellenza registra la prima fuga in avanti del Palazzolo che si libera dei coinquilini e tenta di avere la leadership solitaria. Ma un titolo lo merita anche il Santa Croce che riesce a portare via da Giarre tre punti pesanti mettendo così un sigillo al secondo posto, due punti sotto al Palazzolo. I gol di Frittitta e di Leone al 93esimo fanno del Santa Croce una realtà di tutto rispetto. Cresce anche il Marina di Ragusa che ieri ha trovato anche la prima vittoria casalinga ai danni di uno spento Atletico Catania. Il gol su rigore di Nicola Arena è riduttivo rispetto alla mole di gioco che ha prodotto la squadra di Salvatore Utro che anche ieri ha espresso un bel calcio. Manca ancora un punto alla zona Play Off, ma i rossoblu stanno crescendo a vista d’occhio. E mercoledì prossimo di nuovo in campo per la Coppa Italia. In Promozione le squadre che mantengono il primato, da tre passano a due, Ragusa ed Enna, vittoriose rispettivamente contro Frigintini (nell’anticipo di sabato)  e Atletico Scicli. Due squadre che confermano che siano state costruite per vincere il campionato. Continua nel suo cammino di salvezza il Pozzallo che ieri ha superato 2-1 la Barrese grazie alle marcature di La China e Di Benedetto. Adesso la squadra allenata da Tasca occupa una tranquilla posizione in classifica e conferma di essere in salute. Bene anche il punticino portato via dal Modica sul campo dell’ERG Siracusa. Uno 0-0 che serve più al Modica che ai siracusani. Un punto che permette ai rossoblu di Rappocciolo di allontanarsi dalla zona play out, ma questo ancora non basta. Al Modica serve più carattere in campo.

 

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica