Prestigioso incarico per don Peppino Antoci

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Don Peppino Antoci , arciprete delle Parrocchie di Monterosso Almo, è stato nominato da S.E. Monsignor Cuttitta componente del nuovo collegio Assistenti Diocesano dell’Azione Cattolica nel settore Giovani. Gli altri componenti il nuovo collegio sono don Paolo La Terra – assistente Diocesano, don Pino Iacono – settore Adulti e don Fabio Stracquadaini dell’A.C.R. Ai nuovi assistenti viene augurato buon lavoro da tutta la Diocesi di Ragusa. Congratulazioni in particolare per don Peppino dalla comunità monterossana.
Leggi tutto
FRO FAM

Record di visite per la 44^ Fam a Ragusa

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Anche il numero di visitatori della 44^ Fiera Agroalimentare Mediterranea di Ragusa, decine di migliaia, conferma un’edizione da record. Tre giornate ricche di eventi che hanno attirato un numero incredibile di persone a conferma di una realtà che rappresenta a pieno titolo la più importante realtà fieristica del settore del bacino del Mediterraneo.
Il Foro Boario di c.da Nunziata non si era mai visto così affollato di espositori e di visitatori. Ieri nella terza ed ultima giornata dell’evento i bus navetta messi a disposizione dal Comune hanno fatto avanti e indietro fino a tarda sera per trasportare quanti hanno voluto assistere ai tanti eventi che hanno caratterizzato il ricchissimo calendario della F.A.M. Ieri la mattinata è stata dedicata alla premiazione dei vincitori dei vari concorsi e alla sfilata e premiazione dei campioni e delle campionesse delle razze bovine, equine e asinine.
Per la gara di valutazione morfologica i vincitori sono stati gli allievi dell’Istituto Tecnico Agrario “Q. Cataudella” di Scicli per la razza Frisona, mentre per la Pezzata rossa i vincitori sono stati gli allievi dell’istituto Professionale di Stato “P. Grimaldi” di Modica e per la razza Bruna i ragazzi dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Ferraris” di Ragusa. Di questa commissione giudicatrice avrebbe dovuto far parte Jacopo Palazzolo il ragazzo 14enne tragicamente scomparso in una azienda di Modica e i vincitori hanno voluto donare il riconoscimento ricevuto ai familiari del giovane.
Il Concorso “Q&E”, qualità ed esposizione dei prodotti agroalimentari, riservato alle aziende espositrici del settore agroalimentare, è stato vinto dall’azienda agricola “Dolcissima, mandorla degli Iblei” di Rossella Scollo.
Il concorso “Meccanizzazione agricola: Innovazione e sicurezza” giunto alla sua quarta edizione, riservato alle aziende espositrici di attrezzature, macchinari e loro componenti destinati all’impiego in agricoltura e zootecnia, è stato assegnato invece all’azienda “Biomeccanica dei Grani Srls”.
Il concorso per il formaggio “Ragusano DOP”, fiore all’occhiello della provincia di Ragusa ha visto al primo posto l’Azienda Agricola Zootecnica di Carmelo Massari.
Un premio è stato assegnato a Luciano Burderi responsabile dell’organizzazione degli spettacoli equestri che hanno arricchito il programma della Fiera Agroalimentare Mediterranea. Premi fedeltà anche per gli espositori degli animali di bassa corte: Giovanni Gulino, Giovanni Gurrieri, Concetta Passalacqua e Giuseppe Distefano.
Toccante il momento del Memorial Giovanni Spadola dedicato al padre della zootecnia ragusana conosciuto da tutti come “Ziu Gghiuanni” scomparso qualche mese fa. A ritirare il rionoscimento ieri c’è stata la moglie, la signora Giorgia Caccamo, accompagnata dai nipoti.
Decine di premi sono stati consegnati agli allevatori dei campioni e campionesse delle varie razze presenti in Fiera. All’azienda agricola Bocchieri Francesco e Luciano è andata la coppa per il campione assoluto tori della razza Modicana, a Tina Biazzo il riconoscimento per la campionessa assoluta vacche della “Pezzata rossa”, all’azienda agricola Tumino Giuseppe il premio per la campionessa assoluta vacche e a Giovanni e Aldo Campo il primo premio per la Frisona italiana. Campione assoluto junior per la Charolaise il bovino di proprietà dell’azienda Zirone di Rosa Maria Curcio, mentre per la Limousine nella stessa sezione, è stato premiato Lucio Dimarco. Campione assoluto della mostra è stato un meraviglioso esemplare di Charolaise di proprietà di Giorgio Tumino. Per la razza equina tra i premiati Avola, Gianchino, Guastella e Leggio. Infine premi all’asino ragusano, i riconoscimenti sono andati all’azienda Leggio di Maria Grazia Tumino e ad Angelo Di Martino. Tutti i dettagli dei campioni e campionesse premiati li troverete sul sito della FAM.
Da evidenziare infine il grande successo di pubblico riscosso anche da tutti gli eventi collaterali alla Fiera come la “didattica del gusto”, le manifestazioni equestri, organizzate con la collaborazione del Consorzio Provinciale Allevatori di Ragusa, i laboratori “mani in pasta”, con la collaborazione delle massaie che praticano la cucina della tradizione, gli eventi educativi dedicati agli allievi delle scuole elementari, svolti con la collaborazione del Corfilac, la “fattoria didattica”, realizzata con la collaborazione di numerosi allevatori presenti alla Fiera.
Questa 44^ edizione della F.A.M. si è distinta anche per le presenze illustri e per l’importanza delle dichiarazioni rilasciate dai rappresentanti istituzionali che hanno partecipato all’evento organizzato dalla Camera di Commercio del Sud est. Dall’On. Maria Marzana Componente della Commissione Agricoltura alla Camera a Roberto Nocentini Presidente dell’Associazione Italiana Allevatori, dall’Assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, agli on. Innocenzo Leontini, on. Giorgio Assenza, on. Orazio Ragusa, all’on. Nello Dipasquale. Vicinanza alla manifestazione è stata dimostrata anche dalla presenza del Sindaco del Comune di Ragusa Giuseppe Cassì e del Commissario del Libero Consorzio Salvatore Piazza e del Presidente della Banca agricola popolare di Ragusa Arturo Schininà.
Sul futuro della F.A.M. hanno avuto modo di esprimersi in questi giorni anche i vertici della Camera di Commercio del Sud Est con in testa il Presidente Pietro Agen che, accompagnato dal segretario generale Alfio Pagliaro, ha annunciato interessanti novità che lasciano ben sperare per la ulteriore crescita dell’evento, così come ha fatto l’aassessore regionale Bandiera. Dichiarazioni e annunci che lasciano ben sperare anche la dottoressa Giovanna Licitra dirigente della Camera di Commercio e responsabile organizzativa della F.A.M. che già ha iniziato a lavorare per la prossima edizione.
Leggi tutto
prodotti iblei

Importante presenza dei prodotti iblei al Salone del Gusto di Torino

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Si è conclusa a Torino la manifestazione espositiva internazionale “terra madre – salone del gusto” organizzata da Slow Food per la presentazione e la promozione delle produzioni agroalimentare italiane. Grazie all’intervento ed al sostegno della Camera di Commercio di Catania,Ragusa e Siracusa, sono state tante le aziende del sud-est siciliano, ed iblee in particolare, che hanno potuto partecipare con le loro produzioni di eccellenza ad una vetrina di grande interesse nazionale ed internazionale particolarmente attenzionata da esperti di cucina, da giornalisti specializzati e da cuochi di tutto il mondo. Significativa ed assai utile la presenza, fra tutti gli altri, dei Consorzi di Tutela del formaggio Ragusano Dop, dell’olio dop montiblei e del vino cerasuolo di Vittoria docg. È stata sicuramente una grande occasione per far conoscere ed apprezzare le produzioni di qualità e le prelibatezze del territorio ibleo che, per la verità, oltre che per Montalbano è conosciuto anche per la bontà della sua pregiata enogastronomia che, tramite Slow Food, ha richiamato tanti esperti e tante figure professionalmente competenti, in occasione dei tanti “laboratori del gusto” programmati e realizzati durante tutta la manifestazione e tutti molto partecipati e soprattutto apprezzati. A conclusione, tirando le somme, si può benissimo dire che la riuscita della manifestazione sottolinea la grande competenza dei responsabili e ripaga sicuramente gli sforzi, organizzativi e non solo, di slow Food ma anche il non indifferente impegno dei Consorzi di Tutela che, grazie all’intervento della Camera di Commercio, hanno partecipato coi loro prodotti di qualità.
“Abbiamo registrato una presenza straordinaria di visitatori, di esperti di cucina, di giornalisti del settore e di operatori interessati alle nostre produzioni qualità – ha dichiarato Enzo Cavallo, direttore del Consorzio Ragusano Dop e rappresentante di EIA (eccellenze Iblee agroalimentari). Sono particolarmente soddisfatto per l’attenzione rivolta ai nostri prodotti con marchio. Spero tanto che quanto “seminato” a Torino produca utili ricadute per il nostro territorio nell’interesse dei nostri imprenditori”
“La positiva esperienza vissuta a Torino – ha sottolineato Giuseppe Arezzo, presidente del Consorzio Olio dop Montiblei – ci spinge a continuare , sia come singoli Consorzi che come “eccellenze Iblee agroalimentari” partendo dalla presentazione a Ragusa del “piatto ibleo “ particolarmente apprezzato al Salone del Gusto”.
“Il vino messo a disposizione è stato sicuramente un buon investimento per i nostri produttori – ha dichiarato Massimo Maggio – presidente del consorzio di tutela del vino Cerasuolo di Vittoria docg – . La soddisfazione dei consumatori ed i lusinghieri giudizi di coloro che hanno potuto assaggiare il nostro vino, unica docg del meridione, ci spinge a perseguire lungo la strada intrapresa da tempo e lo fare con sempre maggiore impegno ”
Leggi tutto
FOTOGRUPPO ASCOM

Ragusa, L’Ascom a confronto con l’amministrazione comunale

RAGUSA (di Elisa Montagno) – L’ Ascom di Ragusa, presieduta da Danilo Tomasi, con il vicepresidente Alessandro Palladino e le consigliere delegate Rosamaria Chiaramonte e Carlotta Schininà, in rappresentanza dell’intero consiglio direttivo, ha incontrato l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Cassì. L’incontro è stato costruttivo e produttivo ed è servito per discutere gli argomenti più importanti che riguardano attualmente la città, con particolare riferimento al commercio. “Abbiamo trovato grande apertura e disponibilità al dialogo – afferma il presidente Tomasi – da parte del neosindaco e questo fa ben sperare per una collaborazione futura fra Ascom e amministrazione”. Il primo punto affrontato riguarda il centro storico. Il presidente Tomasi ha espresso la consistente preoccupazione di tutti gli associati per quanto riguarda la scarsa presenza di ordine pubblico nell’area in questione. E’ stato chiesto un assiduo presidio da parte delle forze dell’ordine sia negli orari diurni ma soprattutto in quelli notturni. In evidenza anche la necessità di riorganizzare in qualche modo la via Roma, un tempo salotto buono della città, a fronte della presenza di numerosi locali sfitti. A tal proposito, il direttivo ha chiesto all’amministrazione di predisporre una serie di incentivi per tutti coloro che decidono di investire in via Roma sia con dei bandi di finanziamento sia portando quasi a zero la tassazione per i primi anni dell’attività. E’ stata sollecitata inoltre una programmazione di eventi culturali della durata di 12 mesi, eventi tesi ad interessare da vicino tutto il centro storico superiore. E’ stata chiesta, altresì, maggiore attenzione per quanto riguarda lo spazio a verde da poco ripristinato dietro il palazzo ex Ina, uno spazio che avrebbe dovuto essere riservato ai bambini vista la presenza di giochi, ma che oggi purtroppo fa registrare la presenza di persone di tutti i tipi eccezion fatta proprio per bambini e famiglie. “Sull’apertura al traffico della via Roma – chiarisce Tomasi – il direttivo ha preferito al momento non esprimersi a riguardo in quanto a breve è previsto un incontro con tutti i commercianti del centro storico per ascoltare il parere e le necessità di tutti. Si è poi parlato di Tari., in quanto il livello della tassazione che colpisce alberghi e ristoranti risulta essere al di sopra della capacità operativa delle stesse attività. Abbiamo chiesto all’amministrazione un adeguamento dell’imposta”.

Per ultimo, si è parlato di tassa di soggiorno. A questo proposito, il direttivo ha subito dichiarato di non essere assolutamente d’accordo rispetto a quanto deciso dall’amministrazione comunale sulla ripartizione dei fondi, fondi che devono necessariamente servire per essere investiti nel comparto turistico e non per altro. Infine, l’Ascom ha chiesto all’amministrazione comunale di porre sotto attenzione il fenomeno dell’abusivismo soprattutto da parte dei venditori ambulanti presenti in tutto il territorio. Particolarmente penalizzante il fenomeno di quei venditori che si piazzano accanto ad esercizi commerciali che trattano la stessa tipologia di prodotti. “Diciamo che il piatto è ricco di ingredienti – afferma il presidente Tomasi – siamo pronti a un confronto serrato con la Giunta Cassì per cercare di sanare, passo dopo passo, tutte queste anomalie riscontrate. Il commercio nella nostra città ha bisogno di essere rilanciato nella maniera migliore. E ciò può avvenire solo se ci sarà comunione d’intenti con l’amministrazione locale”. L’amministrazione comunale ha manifestato la propria disponibilità a rivedere le aliquote, le situazioni pregresse e, dal prossimo anno, a elaborare nuove ripartizioni legate alla tassa di soggiorno.
Leggi tutto
raccolta dei rifiuti

Ragusa, stagionali ditta Busso, risolta la questione

RAGUSA  (Giulia  Di Martino ) – Da otto anni sono dipendenti stagionali della ditta Busso, che si occupa della raccolta dei rifiuti, ma il loro contratto non è ancora stato modificato e non gli sono stati ad oggi garantiti i loro diritti di lavoratori. Per questo fino a ieri mattina 14 lavoratori sono stati in protesta davanti al comune di Ragusa. Chiedono di poter essere inseriti in graduatoria e di trasformare il loro contratto da stagionale a tempo indeterminato. La decisione di abbandonare la protesta è arrivata dopo il colloquio che gli stessi hanno avuto con il sindaco Peppe Cassì e con Maurizio Busso titolare della ditta. Attualmente non è possibile assumere nuovo personale per esubero. Questa la risultanza dell’incontro. Un incontro dai toni pacati e cordiali in cui è stato fatto il punto della situazione e nel corso del quale i lavoratori hanno avuto modo di capire quali procedure dovranno adottare insieme ai sindacati per ottenere il tempo indeterminato. In buona sostanza nei giorni scorsi i lavoratori del cantiere Igiene ambientale avevano chiesto che venisse stilata una graduatoria. Ma quest’ultima, come hanno potuto apprendere ieri mattina nel corso dell’incontro a palazzo dell’aquila, dovrà essere interna al gruppo stesso. I lavoratori sperano adesso che in tempi brevi riescano a uscire da una situazione di stallo e di avere garantiti i loro diritti dopo anni di duro lavoro e di sacrifici.

 

 

Leggi tutto
incontro provincia

Assistenza specialistica e trasporto studenti disabili sin dall’inizio del nuovo anno scolastico

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Scatteranno con l’inizio del nuovo anno scolastico i servizi di assistenza specialistica sia per gli studenti disabili psico-fisici che sensoriali. Il servizio che viene effettuato dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa, su delega della Regione siciliana, è coperto sul piano finanziario sino al 31 dicembre 2018.
Nel corso di una riunione operativa il dirigente del settore Raffaele Falconieri ha comunicato alle associazioni per i diritti ai disabili (Coordinamento Provinciale Pro Diritti ‘H’, Anffas Onlus di Modica e Ragusa, Aiffas, Uici, Forum del III Settore, Ente nazionale sordi, Associazione Integra e Csr-Aias) le modalità operative per l’attivazione dei servizi di assistenza specialistica e di trasporto che scatteranno con l’inizio dell’anno scolastico. Le ore di assistenza specialistica sono le stesse dell’inizio dello scorso anno scolastico e riguarderanno 191 studenti disabili (167 psicofisici e 24 sensoriali).
Leggi tutto
sangioacomno

Ancora un grande successo per la Rassegna dei sapori di San Giacomo

RAGUSA (di Elisa Montagno) – La bontà dei sapori di una volta. Quelli che non tradiscono mai. L’insostituibile gusto della tradizione. Che merita di essere opportunamente valorizzato. Perché rappresenta l’identità di un territorio. E, per questo motivo, tutto da riscoprire. Ecco perché, mescolando assieme gli ingredienti, ne viene fuori un mix di sicuro successo. Come testimoniato dalle oltre 3.000 presenze che hanno caratterizzato, ieri sera, la diciannovesima edizione della “Rassegna dei sapori dell’entroterra ibleo”, la classica kermesse programmata nella fase conclusiva della stagione estiva a San Giacomo, frazione di Ragusa. Quest’anno, poi, la novità con la collocazione degli stand in un’area differente dal solito, di certo più in grado di soddisfare le esigenze dei presenti. I numerosi visitatori hanno cominciato a fare la fila già subito dopo le 19,30 per degustare i prodotti genuini e sani proposti nel vassoio predisposto dall’associazione “Il Tellesimo” che si occupa, come sempre, dell’organizzazione dell’evento. Anche quest’anno, è stata la ricotta a fare la parte del leone. Gli appassionati di enogastronomia hanno assaggiato con gusto anche i ceci con le cotiche, accompagnati da un fragrante pane di casa, assieme ad un fico d’india. Il tutto, ovviamente, innaffiato da un bicchiere di buon vino locale. E, per chiudere, anche un classico e saporito dolcino della tradizione iblea. I visitatori hanno apprezzato la freschezza dei prodotti forniti. E lo testimoniano i visi soddisfatti di gente dedita a cenare sui tavoli predisposti per l’occasione. E’ stato necessario anche attrezzare i muretti a secco, su cui collocare i vassoi per la degustazione, perché la disponibilità legata agli spazi, a causa delle numerose presenze, si era esaurita. In vetrina, altresì, i buoni prodotti di casa nostra, dai salumi ai formaggi, passando per cannoli e mousse alla ricotta. In primo piano, altresì, i giochi della fiera, proposti dai parrocchiani della Beata Maria Vergine di Lourdes, che hanno riscosso parecchia attenzione da parte del pubblico presente. Anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, c’è stata la benedizione, prima dell’apertura, della “Rassegna dei sapori” da parte del vicario generale della diocesi, padre Roberto Asta, accompagnato dal parroco don Santo Vitale. Dopo la degustazione, ha preso il via il momento dedicato all’intrattenimento e allo spettacolo con il gruppo “I diamanti” che ha dato fondo al meglio del proprio repertorio, liscio e non solo, garantendo il massimo divertimento a tutti i partecipanti. E’ stata una edizione ricca di numeri importanti in grado di coinvolgere tutti i residenti della frazione e delle contrade limitrofe oltre a numerosi visitatori provenienti da vari Comuni iblei. “La rassegna dei sapori, sostenuta anche dal Comune di Ragusa – chiarisce il portavoce dell’associazione “Il Tellesimo”, Mario Chiavola – è ormai diventata un appuntamento consolidato che non manca di stupire per la capacità di aggregare la gente che arriva da fuori. Voglio cogliere l’occasione per sottolineare l’impegno e l’abnegazione di tutti i componenti del nostro staff che, ancora una volta, hanno fatto il possibile per far diventare questo evento l’emblema dell’ospitalità che il territorio ibleo è in grado di offrire”.
Leggi tutto
ibla street food

Al via “Ibla Street Food”

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Presentato in conferenza stampa, presso il Comune di Ragusa, alla presenza del primo cittadino Peppe Cassì, il programma della manifestazione ‘Ibla Street Food”, organizzata dal Centro commerciale naturale ‘Antica Ibla’ e patrocinata dall’Ente di Palazzo dell’Aquila.
“Siamo alla seconda edizione di questa iniziativa che punta alla promozione delle tipicità locali contemporaneamente alle bellezze architettoniche del nostro territorio – ha detto il presidente del Ccn Daniele La Rosa – così come prevede la mission del nostro cartellone ‘Nostrano – Ibla Food Fest’ iniziato in primavera con ‘We Cheese – Il Ragusano Dop e i formaggi iblei’ e che sabato 1 e domenica 2 settembre si conclude proprio con il cibo da strada”.
“Il format è come quello dello scorso anno – ha spiegato ancora La Rosa – e prevede due percorsi che vanno da piazza della Repubblica ai Giardini Iblei, con un totale di 22 tappe/postazioni dove fermarsi a degustare le nostre prelibatezze, le cui calorie potranno essere bruciate passeggiando per il borgo di Ragusa Ibla. Il nostro motto è ‘non si può essere felici a stomaco vuoto’ e siamo sicuri che la felicità per questo fine settimana sarà davvero a portata di boccone!”.
La manifestazione, come detto, si terrà questo fine settimana (1 e 2 settembre) a partire dalle 19.30; i biglietti, che sono in numero limitato, sono disponibili in prevendita online per 15 € e danno diritto a 15 consumazioni, mentre se presi alla cassa solo a 11.
Durante la conferenza stampa il il sindaco ha elogiato la manifestazione ed ha assicurato che “l’Amministrazione comunale sarà vicina al Ccn per le manifestazioni che intenderà organizzare in futuro”.
“Ringraziamo il primo cittadino per i complimenti che ci ha rivolto – ha dichiarato a margine Daniele La Rosa – e siamo convinti che è possibile avviare con questa amministrazione una proficua stagione di collaborazione capace di rendere Ragusa Ibla sempre più quella meta turistica che abbiamo in mente da anni e per la quale stiamo lavorando con grande impegno”.
Leggi tutto
Rassegna sapori

La ‘Rassegna dei sapori’ domenica a San Giacomo

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Spazio non solo alla degustazione di prodotti a chilometro zero, sapiente espressione del nostro territorio. Ma, domenica 2 settembre, a partire dalle 19,30, in occasione della diciannovesima edizione della “Rassegna dei sapori dell’entroterra ibleo”, in programma a San Giacomo Bellocozzo, frazione rurale di Ragusa, sarà riservata una vetrina adeguata anche all’oggettistica e all’artigianato tradizionali. L’associazione “Il Tellesimo” ha infatti promosso una esposizione (e in evidenza ci saranno pure i prodotti tipici) grazie alla quale sarà possibile ammirare le peculiarità di alcuni percorsi contadini che hanno contrassegnato il passato, recente e remoto, dell’intera frazione. L’esposizione sarà allestita nello spazio antistante la chiesa Beata Maria Vergine di Lourdes dove, venerdì 31 agosto, prenderanno il via i festeggiamenti in onore della Madonna che andranno avanti sino a domenica 9 settembre. “L’occasione della Rassegna dei sapori – afferma il portavoce dell’associazione, Mario Chiavola – è tra l’altro risultata proficua, in questi ultimi anni, perché, in coincidenza con l’evento, sono state avviate una serie di iniziative che hanno consentito di risolvere questioni riguardanti il decoro dell’intera area. Come ogni anno, infatti, sapendo che un numero importante di visitatori verrà a trascorrere questa giornata di fine estate assieme a noi, cercheremo di presentare la frazione di San Giacomo nella maniera più decorosa possibile. Auspichiamo possa essere così anche quest’anno con l’aiuto del Comune”. La macchina organizzativa, per quanto riguarda la “Rassegna dei sapori” che, ormai, fa parte delle iniziative tradizionali della città di Ragusa con cui ci si avvicina al periodo dell’addio all’estate, si è già messa in moto. “Ancora una volta – dice sempre Chiavola – avremo dalla nostra l’opportunità di potere contare su prodotti genuini che saranno di certo apprezzati dai buongustai. Molto gettonate, ad esempio, le nostre “ficumore”, cioè i fichi d’india sbucciati sul posto e che emanano il profumo caratteristico delle nostre zone. Senza dimenticare l’intrattenimento con il gruppo musicale che, messo a disposizione dall’amministrazione comunale, vale a dire i Diamanti del liscio, risulterà molto coinvolgente e ci farà trascorrere qualche ora all’insegna della spensieratezza. Ancora una volta, la permanenza nell’entroterra ibleo si caratterizzerà per questo binomio legato al gusto e al divertimento. Un binomio che a San Giacomo, in questo periodo dell’anno, diventa davvero irresistibile. Ed ecco perché invitiamo tutti a partecipare”.
Leggi tutto
Nino Minardo

Proposta di legge per la diffusione dell’uso dei defibrillatori semiautomatici

MODICA (di Elisa Montagno) – Una proposta di legge che rappresenta il primo passo per consentire la diffusione dell’uso dei defibrillatori semiautomatici esterni anche a personale non sanitario, opportunamente formato, proprio nella convinzione che l’utilizzo di tale apparecchiatura possa prevenire o quanto meno ridurre il numero di morti per arresto cardiocircolatorio. Questi i contenuti del progetto legislativo dell’onorevole Nino Minardo che reca “Disposizioni in materia di dotazione di defibrillatori semiautomatici ed eventuali altri dispositivi salvavita, nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle Università”. “Nel nostro Paese le vittime di arresto cardiaco sono oltre 60-70 mila ogni anno, e circa l’80 per cento dei decessi avviene a casa, negli uffici pubblici, nelle strade, sul lavoro, ossia lontano da strutture sanitarie e ospedali. Molto spesso i sistemi di soccorso hanno purtroppo tempi d’intervento troppo lunghi rispetto al necessario, e questo anche a causa delle distanze e del traffico cittadino, mentre, nel caso di arresto cardiaco, il fattore tempo è decisivo. In diverse province italiane sono attivi progetti che prevedono la collocazione sul territorio di postazioni di defibrillazione ad accesso pubblico. Attualmente vige l’obbligo di dotazione ed impiego di defibrillatori semiautomatici e altri dispositivi salvavita, per le società sportive dilettantistiche. Con la presente proposta di legge, si prevede che in ogni struttura scolastica e ogni università sia presente un defibrillatore semiautomatico ed eventuali altri dispositivi salvavita. Peraltro giova sottolineare come all’interno delle scuole si svolgono regolarmente attività sportive. Ho presentato questa proposta di legge, prosegue Minardo, con la ferma convinzione che anche “il defibrillatore deve andare a scuola”. “La sicurezza che regala questo strumento si riflette anche in maggior serenità di insegnati e personale scolastico ed è un ottimo “alleato salvavita”.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica