legambiente scicli

Grande successo anche a Scicli per la campagna di Legambiente “Puliamo il Mondo dai pregiudizi“

SCICLI (di Elisa Montagno) – Sono 35 le associazioni che nel Paese hanno aderito alla campagna di Legambiente “Puliamo il mondo dai pregiudizi”. Tra queste citiamo Acli, Agesci, Arci, Azione Cattolica, Centro Astalli, Croce Rossa Italiana, Sos Mediterranee Italia, Touring Club Italiano, Unione delle Comunità Islamiche.
A Scicli la manifestazione si è tenuta venerdì 28 settembre, con la partecipazione degli studenti delle scuole “Dantoni”, “Don Milani” e “Elio Vittorini”, degli alunni dell’Opera Diaconale Metodista, dei giovani migranti dei centri gestiti dalla cooperativa Filotea, dall’Associazione La Sorgente e da MH – Casa delle Culture, ai quali si sono aggiunti i volontari del Circolo Legambiente Kiafura di Scicli.
Sono state interessate dall’azione di pulizia quattro diverse aree del territorio, delle quali due nel centro storico, una nel quartiere di Jungi, mentre la quarta area di intervento è stata la spiaggia di ponente di Donnalucata. L’Ufficio Ecologia del Comune di Scicli ha inviato due operatori, che hanno collaborato, con simpatia e disponibilità, alla rimozione dei rifiuti dall’area verde di Via dei Fiori.
“Con Puliamo il mondo dai pregiudizi – ha dichiarato Alessia Gambuzza, presidente del circolo Legambiente di Scicli – abbiamo voluto creare un’occasione di coinvolgimento di adulti e giovani, residenti e migranti temporaneamente presenti nel nostro comune, nella convinzione che possono chiamarsi “cittadini” coloro che si prendono cura del territorio dove abitano, condividendo azioni di civiltà con gesti semplici, come la pulizia di una spiaggia o di un’area verde o del cortile di una scuola. Ancora una volta è stata determinante la piena adesione dei dirigenti scolastici, dei docenti e, lo vogliamo sottolineare, di tutti i genitori, compresi coloro che non hanno esitato a rimboccarsi le maniche per partecipare alla pulizia insieme ai ragazzi. Ringraziamo anche il “7000 Caffè” di Viale dei Fiori e il “Giro di Vite Beach” di Donnalucata, che al termine delle attività hanno offerto un rinfresco ai partecipanti”.
“Dal nostro monitoraggio – continua Alessia Gambuzza – effettuato nelle aree interessate dalla pulizia, abbiamo riscontrato che i rifiuti più frequenti sono le plastiche “usa e getta”. A tal fine vogliamo lanciare un appello all’Amministrazione comunale di Scicli affinché, al pari di quanto accaduto in tante città turistiche di tutta Italia, da Pollica in Campania a Domus De Maria in Sardegna, da Pantelleria a Noto in Sicilia, dalle isole Tremiti in Puglia a Lampedusa, fino a Castiglione della Pescaia in Maremma, venga adottata senza indugio l’ordinanza per il divieto dell’uso di piatti, bicchieri, cannucce e stoviglie di plastica, con relative sanzioni amministrative per i casi di inosservanza.
I Comuni che hanno adottato l’ordinanza anticipano la proposta di direttiva europea sul monouso in via di approvazione e ne attestano la praticabilità e, soprattutto, dimostrano che il nostro paese può essere il capofila nella lotta ai rifiuti di plastica, rifiuti che finiscono in mare e poi, in gran parte, anche sulle spiagge, come emerso anche dal nostro monitoraggio realizzato sul litorale di Sampieri nel maggio scorso con gli studenti delle scuole del nostro territorio”
Leggi tutto
conferenza via dei tesori

Scicli, il Collegio di Maria torna alla fruizione

SCICLI (di Elisa Montagno) – Il Collegio di Maria, a Scicli da tutti conosciuto come “Il Ritiro” è stato aperto alla pubblica fruizione. E’ successo nello scorso weekend e riaccadrà nei prossimi due fine settimana, grazie alla disponibilità dei proprietari dell’immobile privato. A darne notizia il sindaco Enzo Giannone e l’assessore ai beni culturali Caterina Riccotti. L’occasione è data da Le vie dei Tesori. Fondato nel 1757 per ospitare giovani donne dal difficile passato, cela un passato ben più antico.
Varcato il portale, attraversati ambienti coperti da volte in pietra, si accede a un cortile dal quale si scopre la facciata di un palazzo nobiliare della Scicli degli inizi del Cinquecento, solcata da finestre con archi a sesto acuto sormontate da stemmi. Si tratta di una preziosa testimonianza dell’architettura tardogotica iblea, pressoché unica nel suo genere a Scicli.
Leggi tutto
Convegno_Confeserfidi

A Confeserfidi il rating di Legalità

SCICLI(di Elisa Montagno) – L’ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato di attribuire a Confeserfidi Società Consortile a Responsabilità Limitata il Rating di Legalità.
Grande soddisfazione è stata espressa dal Dott. Bartolo Mililli (AD Confeserfidi) e da tutto il CdA per questo importante risultato frutto delle politiche portate avanti nell’ultimo triennio dalla governance.
Afferma il dott. Mililli: “Questo ennesimo riconoscimento, che premia i valori etico-sociali della nostra azienda, ci responsabilizza ancora di più e conferma l’importante ruolo che Confeserfidi ha raggiunto nel mercato del credito e dei servizi finanziari a sostegno delle imprese, proponendosi a pieno titolo tra i più importanti player del mercato italiano, malgrado le criticità evidenziate dal sistema creditizio nazionale.
Inoltre siamo ancora più orgogliosi che questo riconoscimento ci sia stato assegnato proprio nell’anno in cui celebriamo il ventennale dalla costituzione di Confeserfidi (1998-2018)”.
Confeserfidi partner affidabile per le pubbliche amministrazioni nell’emanazione di bandi o nella concessione di finanziamenti così come per gli istituti finanziari nazionali ed europei al fine di supportare il mondo imprenditoriale nell’accesso al credito.
L’attribuzione di tale riconoscimento – continua il dott. Mililli – è di fondamentale importanza per la crescita di Confeserfidi soprattutto alla luce degli ultimi programmi europei di cui siamo aggiudicatari. In Campania siamo presenti con Workers BuyOut a valere sul FSE 2014-2020 (un milione di euro) al fine di favorire la permanenza al lavoro e la ricollocazione dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi, in Puglia gestiamo il Programma Operativo FESR 2007/2013 – Asse IV – Linea di Intervento 6.1 – Azione 6.1.6 (quattro milioni di euro) grazie alla quale rilasciamo garanzie in favore di operazioni di credito attivate da piccole e medie imprese socie migliorando la loro capacità di accesso al credito, in ultimo siamo partner del FEI con due programmi, EREM (tre milioni di euro) ed EASI (tre milioni di euro) il quale ci permetterà di aumentare la platea nazionale delle imprese che per tipologia e settore hanno maggiori difficoltà di accesso ai sistemi di garanzia pubblica italiana.
ConfeserFidi, inoltre, fornisce in ogni caso alle proprie imprese associate (oltre 10.000) il servizio di consulenza per l’ottenimento del Rating di Legalità; questo le facilita nelle gare d’appalto e nei bandi pubblici dove hanno una premialità aggiuntiva, con gli istituti di credito che riducono la tempistica e gli oneri relativi per le richieste di finanziamento e variano la determinazione delle condizioni economiche di erogazione.
Il Rating di Legalità, perciò, favorisce una maggior trasparenza e visibilità sul mercato, nonché una migliore “immagine” sul territorio di riferimento come ampiamente delineato nel nuovo Codice dei contratti pubblici, che consente inter alia alle amministrazioni aggiudicatrici di inserire (nei bandi) il (maggior) rating di legalità tra i criteri c.d. “premiali” che si intendono applicare in sede di valutazione delle offerte.
Leggi tutto
240px-Castello_Modica

Le Vie dei Tesori debutta a Ragusa, Modica e Scicli

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Anche la più orientale delle province siciliane accoglie Le Vie dei Tesori, il Festival che da dodici anni apre e racconta decine e decine di siti inediti a Palermo, trasformando la città in un unico museo diffuso, visitabile con un unico coupon. L’anno scorso, il primo progetto pilota: il festival è uscito dai confini palermitani e ha pacificamente “invaso” Messina, Caltanissetta, Siracusa, Agrigento, che hanno risposto in maniera straordinaria. Forte del successo ottenuto, il Festival quest’anno si allarga a tutta la Sicilia e aggiunge quindi Ragusa, Modica, Scicli e Trapani, nei tre weekend tra il 14 e il 30 settembre; poi i tradizionali 5 weekend a Palermo (dal 5 ottobre al 4 novembre) e infine Catania (dal 19 ottobre al 4 novembre). E un nuovo progetto-pilota, stavolta in Nord Italia.
Nel Val di Noto, quindi, “rispondono” all’appello in tre: Ragusa l’elegante, Modica, l’intellettuale e Scicli, piccolo gioiello barocco. In tutto, 48 luoghi, divisi tra i 19 di Ragusa, 13 di Modica e 15 a Scicli. Tra cattedrali barocche e piccole chiese nascoste, circoli e palazzi nobiliari, musei, giardini e persino un piccolo teatro. Tutti ad 1 euro.
Leggi tutto
strisce-blu-625x350

A Scicli nuovi orari strisce blu fino al 31 agosto

SCICLI (di Elisa Montagno) – Da domenica 1 luglio e fino al 31 agosto i giorni e orari di vigenza delle zone blu a Scicli sono modificati, come disposto con delibera della C S. N. 49/2016 (tutti i giorni festivi compresi; orari fino alle 24).
Dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 24,00, compreso i festivi, 50 centesimi per la prima mezzora o frazione, tariffa oraria 0,80 euro. Possibilità di acquisire il diritto di sosta dalle 9,00 alle 20,00 alla tariffa complessiva di 4 euro, e dalle 9,00 alle 24,00 alla tariffa complessiva di 5 euro.
Riduzione del 50% per permessi annuali a tariffa agevolata per titolari e dipendenti di attività commerciali e professionali ubicate nella zona.
Leggi tutto
montalbano (1)

Scicli, aperto al pubblico il commissariato di Montalbano

SCICLI (Di Elisa Montagno) – Dopo Cinecittà, è l’unico set cinematografico visitabile in Italia. Ha aperto il Commissariato di Montalbano a Scicli, grazie a un accordo fra l’amministrazione comunale e la Palomar di Carlo degli Esposti. La cooperativa di tipo b “Agire”, che impiega giovani con differenti abilità, garantirà per un mese, fino al 14 settembre, la fruizione del sito dalle 10 alle 24 tutti i giorni, al costo di tre euro.
Il commissariato è stato scenografato in ogni minimo dettaglio (persino nei timbri, nelle carpette, nelle foto dei genitori di Salvo Montalbano) da Luciano Ricceri, scenografo di Dino Risi, Ettore Scola, Federico Fellini.
La Palomar ha lasciato tutto come è nel set del film, con la postazione di Catarella, quella di Mimì Augello e dell’ispettore Fazio.
Leggi tutto
polizia9

Donna immobilizzata, picchiata e rapinata in casa

MODICA(Di Giulia Di Martino) – Violenta rapina è stata messa a segno nella tarda serata di ieri, in una villetta di contrada Aguglie, lungo la provinciale che collega Modica a Pozzallo. I rapinatori –probabilmente tre– hanno fatto irruzione nella casa dove vive da sola un’anziana donna. La tecnica che avrebbero usato anche in questa circostanza, è sempre la stessa di questo genere di azioni: i malviventi, immobilizzano le loro vittime legandole ed imbavagliandole, dopo averle aggredite, malmenate e ridotte all’impotenza. Poi, indisturbati, fanno razzia di tutto ciò che trovano dentro le ville, puntando soprattutto sui soldi e sugli oggetti di valore. Cosa puntualmente avvenuta anche stavolta. Teatro dell’azione criminale, è stata la periferia di Modica, la zona prossima al foro boario. Tutto, è accaduto, secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti che però, sull’episodio, mantengono riserbo più assoluto, intorno alle 23.00. I malviventi si sono introdotti all’interno della villetta dove vive da sola una donna di 76 anni. L’hanno colpita probabilmente con un pugno all’occhio e l’hanno immobilizzata, legandola ad una sedia. Hanno preso tutto quello che potevano e che gli capitava a tiro, facendo, letteralmente, razzia di oro e di contanti prima di scappare, praticamente, indisturbati. A dare l’allarme alla polizia, sono stati alcuni vicini della donna vittima dell’atto criminale, che hanno visto uno strano movimento di mezzi in prossimità di quella casa. Sul posto, è giunta un’auto e due agenti che, per prima cosa, hanno liberato la vittima, in chiaro stato di shock. La donna, è stata portata in ospedale dove le hanno diagnosticato un ematoma alla regione occipitale destra, causato dal colpo subito all’occhio. E’ stata dimessa e già stamattina è a casa. Difficile ancora ricostruire l’esatta dinamica della rapina e, soprattutto, quanto è stato sottratto all’anziana donna

 

MODICA: Donna immobilizzata, picchiata e rapinata in casa

Leggi tutto
GIORNATA RIFUGIATO

A Scicli due giornate dedicate alla “Giornata del rifugiato”

SCICLI (Di Giulia Di Martino) – Ieri sera a Scicli, la Casa delle Culture, centro di accoglienza e integrazione, ha promosso la prima di due serate che, per il secondo anno, rappresentano una manifestazione a Villa Penna, proprio nella Giornata del rifugiato. L’edizione di quest’anno, ha messo insieme ben 25 associazioni che operano in tutta la provincia, insieme alle strutture che accolgono minori a Modica e Ragusa. A Villa Penna, sono esposte le foto che i ragazzi e le ragazze ospiti della Casa delle Culture, hanno realizzato durante un laboratorio organizzato con la fotografa Maddalena Migliore. Ieri, c’è stata anche la proiezione di due video, frutto del lavoro di un laboratorio, con Chiara Digrandi del collettivo CineSinAutor.

 

Leggi tutto
POLIZIA_QUESTURA

Operazione antidroga a Scicli, arrestati due tunisi

SCICLI (Di Giulia Di Martino) – Due arresti e droga sequestrata. Sono gli esiti dell’operazione antidroga condotta ieri dalla polizia a Scicli. Parecchie ore di lavoro in questa vasta operazione che ha visto impegnati agenti della Mobile e del commissariato di Modica, con le unità cinofile di Catania. Sono stati i civici 123 e 130 di corso Garibaldi, i punti di maggior interesse dei poliziotti. Case dove l’andirivieni di ragazzi, era costante di ogni giorno. Il monitoraggio su questo insolito movimento, aveva già permesso di accertare la costante abitudine di chi ci vive, a lasciare i portoni degli stabili sempre aperti, proprio per consentire agli acquirenti il libero accesso. Sin dalle prime luci dell’alba di ieri, sette equipaggi della polizia, hanno presidiato Scicli, effettuando la prima irruzione al civico 123. L’azione è stata repentina dopo che un uomo che si era affacciato al balcone, rientrando frettolosamente non appena si è reso conto della presenza della polizia. Gli agenti, hanno fatto appena in tempo ad entrare con i cani antidroga, bloccando Jaouhar Haj, 21 anni, tunisino, che era già chiuso in bagno per provare a disfarsi dei panetti di droga, gettandoli nel water. I cani Sky e Jagus, esemplari di pastore tedesco e malinois dei Cinofili di Catania, hanno fatto trovare altra droga nella tasca di un paio di pantaloni da lavoro e dentro i mobili della camera da letto, dove stava dormendo l’altro tunisino arrestato, Hamdi Debbech, 30 anni. In cucina, c’erano gli utensili usati per tagliare e confezionare le dosi. 100, i grammi di hashish sequestrati. Al civico 130 dello stesso corso Garibaldi l’altro intervento. In casa, c’erano cinque stranieri, tra cui anche un albanese, fotosegnalati e dopo gli accertamenti sulla loro posizione in Italia, rilasciati. I due tunisini arrestati, sono in carcere

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica