cani randagi

Scicli: a 10 anni dalla scomparsa di Giuseppe Brafa, cosa è cambiato?

SCICLI  (Giulia Di Martino) – Randagismo: cosa è cambiato dopo la tragedia di Giuseppe Brafa?”. E’ stato il tema dell’interessante convegno che si è tenuto nei giorni scorsi a Scicli a Palazzo Spadaro a dieci  anni dalla scomparsa  del piccolo Giuseppe Brafa, lo sfortunato ragazzino modicano sbranato dai cani a Punta Pisciotto, tragedia che commosse tutta la Nazione.  L’incontro è stato  ideato da Ivano Guido con il supporto dei circoli di Legambiente di Scicli e Modica.  Un  confronto  interessante che ha avuto come obiettivo l’analisi  del  decennio trascorso nel comprensorio Ispica, Modica, Pozzallo, Scicli con particolare riferimento  ai temi  di carattere ambientale e sanitario  che purtroppo a distanza di 120 anni presentano criticità molto alte nella vasta area della provincia di Ragusa. Di quei giorni “maledetti”  è stata  fatta una breve rievocazione anche in rapporto a quanto emerso successivamente nelle aule  dei tribunali. Per questo i responsabili per i comuni del comprensorio, presenti all’incontro, hanno illustrato un  resoconto di quanto le amministrazioni dei loro paesi hanno fatto nel decennio trascorso in termini di interventi per catture, sterilizzazioni, applicazioni di microchip, budget dedicato, e così via.  Analizzate inoltre tutte le iniziative e i  provvedimenti che ogni comune intende promuovere sulla materia  con il resoconto finale da parte dell’autorità sanitaria.  E’ stata l’ occasione per dibattere su un tema molto sentito  sia a livello di amministrazioni comunali e su quello che possono ancora fare  che di  associazione di volontariato  e cittadini. Il randagismo  è un fenomeno da controllare ogni giorno affinchè possa essere ridimensionato; per fare ciò ci vogliono   azioni serie e concrete con la collaborazione di tutti gli enti preposti a combatterlo.

 

Leggi tutto
bardature

Tutto pronto per la “La Cavalcata di San Giuseppe” a Scicli

SCICLI (di Elisa Montagno) – Definita la lista delle bardature partecipanti all’edizione 2019 de “La Cavalcata di San Giuseppe”, in programma sabato 23 e domenica 24 marzo a Scicli.
Dieci i gruppi dei bardatori partecipanti. Si tratta del gruppo ‘Balatelle’, ‘Le Milizie’, ‘Gurgazzi’, ‘San Giovannuolo’ ‘Alfieri’, ‘La Fenice’, ‘La Fenice 1’, La Torre, ‘Fiumara’ e ‘Caselunghe’. A farsi carico dell’evento l’associazione culturale “Gli Amici di Giorgione”, in collaborazione col Comune di Scicli e la parrocchia di San Giuseppe. Definiti anche i nomi della giuria tecnica, composta da sei rappresentati dei bardatori, per assegnare il palio “Cavalcata di San Giuseppe 2019”. Questi i nomi: Maurizio Pirrè (gruppo Gurgazzi), Giuseppe Lorefice (gruppo Balatelle), Sasha Vinci (gruppo Le Milizie), Elio Di Benedetto (gruppo Caselunghe), Angelo Musso (gruppo La Torre) e Carmelo Cicciarella (gruppo Alfieri). La giuria per l’assegnazione del premio “Patriarca” è composta da 8 giornalisti. “Stiamo ormai lavorando ai dettagli di questa edizione 2019- dice Uccio Brancati, portavoce dell’associazione ‘Gli Amici di Giorgione’-, sono sicuro che questa “due giorni” piacerà. Stiamo facendo il massimo per regalare una bella festa a questa straordinaria città la quale ospiterà tantissima gente che verrà da fuori. Ci muoviamo in stretta collaborazione con il Comune di Scicli e la parrocchia San Giuseppe. Oltre ai cavalli bardati, sfileranno cavalli che portano filare, ‘ciaccare’ e bisacce, condotti da cavalieri in abiti tradizionali. La premiazione e la consegna dei riconoscimenti- conclude Brancati- sarà effettuata domenica 24 marzo a mezzogiorno. La giuria effettuerà la votazione sabato 23 e domenica 24 marzo”.
Leggi tutto
bardature

Cavalcata di San Giuseppe, fervono i preparativi

SCICLI (Di Giulia D Martino) -Manca poco più di una settimana alla tanto attesa “Cavalcata di San Giuseppe 2019”, in programma il 23 e 24 marzo a Scicli. La macchina organizzativa è in piena attività. L’associazione “Gli amici di Giorgione”, che da quest’anno si occuperà di organizzare solo la manifestazione folcloristica, ha deciso che la giuria tecnica sarà composta da n. 1 membro di ogni gruppo bardatori iscritto e partecipante. L’associazione “Gli Amici di Giorgione” voterà con una scheda. Per una totale trasparenza su criteri di valutazione, tutte le schede saranno esposte nella giornata di domenica 24 marzo in un’apposita bacheca esposta sul sagrato della chiesa di san Giuseppe. La premiazione sarà effettuata domenica 24 marzo a mezzogiorno. La giuria effettuerà   la votazione sabato 23 e domenica 24 marzo.

Cambia nome il premio che sarà assegnato dalla giuria composta da giornalisti. Non si chiamerà più “Premio stampa” ma “Premio Patriarca”. “In questa edizione- spiega Uccio Brancati, portavoce dell’associazione ‘Gli Amici di Giorgione’- oltre al palio ‘Cavalcata di San Giuseppe’ e ai trofei ‘Nicolas Giunta’ e ‘Guglielmo Alfieri’ ci saranno i premi ‘Quam/Don Tabare’, premio ‘Angelo Verdirame’ e il premio ‘Sorpresa’.  Tante le novità previste nel programma.

Vogliamo che questi straordinari lavori abbiano un giusto riconoscimento. Si prevedono circa 15 bardature. Ricordo che la bardatura del gruppo “San Giovannulo” prenderà parte alla  manifestazione fuori concorso. I dettagli relativi alle premiazioni e la lista della giuria saranno comunicati giovedì 14 marzo”. Brancati aggiunge: “Il contributo erogato per la festa sarà gestito direttamente dal Comune e  dalla parrocchia San Giuseppe. Siamo quasi in dirittura d’arrivo per completare il programma della ‘due giorni’ di festeggiamenti. Vogliamo che la comunità si stringa attorno alla festa religiosa e folcloristica. La cavalcata di San Giuseppe dal 2010 fa parte del Registro Eredità immateriali. Noi vogliamo, con il coinvolgimento di tutti, contribuire a fare crescere sempre di più questa manifestazione unica nel suo genere. Dobbiamo ancora ringraziare- conclude Brancati- il Comune che ha messo a disposizione le proprie energie per supportarci in questa edizione e padre Ignazio La China per la preziosa collaborazione”.

 

Leggi tutto
SCICLI_PIAZZA  iTALIA

Accoglienza migranti, l’amministrazione smorza le polemiche in città

SCICLI  (Di Giulia Di Martino) A “Casa delle Culture” di Scicli  sono ancora in attesa di ricevere  comunicazioni in merito all’eventuale accoglienza di immigrati  della Sea Watch. Il centro di accoglienza, diretto  da Giovannella  Scifo,  potrebbe ospitare  alcune  donne e bambini. Le polemiche dei giorni scorsi  non si sono del tutto placate. L’amministrazione comunale è intervenuta nel dibattito cittadino a proposito di alcune reazioni da parte di persone che si dicono preoccupate per il rischio che l’arrivo di migranti possa ‘comprimere, ridurre, mortificare i diritti dei cittadini che vivono a Scicli’. Secondo il vice sindaco Caterina  Riccotti queste considerazioni  sono frutto di una visione puerile. Da palazzo di città ridadiscono che “cercare idoli polemici e avversari nei migranti, serve solo a creare polemica politica e a sviare il centro del dibattito”.

 

Leggi tutto
val-di-noto (1)

Scicli partecipa alle Fiere mondiali del Turismo

SCICLI (di Elisa Montagno) – Presente anche Scicli a Palazzo Ducezio a Noto all’incontro tra i rappresentanti degli undici comuni che hanno aderito al protocollo d’intesa per la promozione turistica della Sicilia orientale nelle fiere del turismo più importanti d’Europa e del Mondo.
È stata l’occasione per fare il punto dopo il primo appuntamento del 2019, quello alla VakantieBeurs di Utrecht (Paesi Bassi). Allo stand Sicilia Sud Est – Val di Noto sono infatti arrivati circa 3mila visitatori su un totale di circa 120mila presenze registrate nella fiera dal 9 al 13 gennaio.
All’incontro cui ha partecipato il vicesindaco di Scicli Caterina Riccotti è stata ribadita la volontà di una governance condivisa tra gli 11 comuni coinvolti nel progetto: Noto, Scicli, Militello Val di Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Piazza Armerina, Portopalo, Ragusa, Siracusa e Sortino.
Sul tavolo della Sala Giunta di Palazzo Ducezio anche l’idea di una brochure unica che racconti il territorio attraverso immagini e testi e, soprattutto, quella di realizzare un calendario unico degli eventi organizzati nelle singole città, così da evitare sovrapposizioni e offrire ai turisti un programma già ben definito con molti mesi di anticipo.
Al termine dell’incontro, il vicesindaco Riccotti ha salutato l’intellettuale netino Alberto Frasca, uno dei fautori, nel 1997, del movimento d’opinione che portò Scicli all’inclusione nella candidatura alla World Heritage List nel novero del Val di Noto.
Leggi tutto
SCICLI_PIAZZA  iTALIA

Migrati in arrivo in città? Protesta di Forza Nuova

SCICLI (Di Giulia Di Martino) – La “Casa delle Culture “ di Scicli  resta in attesa di comunicazioni per ospitare  i  migranti della Sea Watch sbarcati a Malta ed assegnati all’Italia nell’ambito della distribuzione operata dalle autorità europee. La responsabile del  centro  di accoglienza, Giovanella Scifo,  che al momento ospita 33 migranti  in parte famiglie siriane, beneficiari dei visti umanitari, e donne nigeriane ci conferma  che  fino  ad oggi  non ha ricevuto nessuna comunicazione  per ospitare una  parte  di questi migranti.   “Non conosco i tempi e le modalità di arrivo dei migranti – aggiunge Scifo- ma di certo c’è la nostra disponibilità ad accoglierli. Per la  tipologia del nostro centro di accoglienza nel caso di richeista ufficiale- conclude Scifo- ospiteremo alcune donne e bambini”. Intanto in città si è registrata  una protesta  messa in atto da Forza Nuova. Sono stati esposti alcuni striscioni nei quali si  chiede  alla Chiesa Valdese di dare aiuto anchhe alle mamme sciclitane. Nella notte di Sabato – ha spiegato la coordinatrice provinciale Maria Borgia, diversi striscioni sono stati affissi dai militanti di Forza Nuova a Scicli , per spiegare in modo eloquente, che la Città non intende accettare le solite scelte di accoglienza imposte .   Un sondaggio social,  ha posto un quesito , giusto  o no attuare programmi personali lavorativi ed assistenziali solo per immigrati  ,come dichiarato dalla responsabile del centro delle culture Mediterranean hope, che dovrebbe accogliere i migranti della sea watch e sea eye , nei prossimi giorni , l’ 82 % ha risposto no.  Ora si accoglieranno “forse” Mamme e bambini di altri paesi ,ci chiediamo ,se tutto questo non rappresenti altri interessi , perchè non ci si prodighi  anche per le nostre Mamme Sciclitane” .  In città  il dibattito resta aperto

Leggi tutto
Comune Scicli

Al Comune di Scicli Babbo Natale arriva il 23 dicembre

SCICLI (di Elisa Montagno) – In vista del Santo Natale, l’Amministrazione Comunale di Scicli, in collaborazione con la cooperativa Agire, organizza, giorno 23 dicembre alle ore 12,00, un momento di festa aperto a tutta la cittadinanza.
Grandi e piccoli sono invitati al Municipio per vivere un momento di serenità e di convivialità con tutta la città. Una buona occasione per augurare a tutta la cittadinanza i migliori auguri di buon Natale e di felice anno nuovo.
Sarà previsto anche un momento dedicato ai più piccoli: finalmente i bambini potranno affidare le loro letterine al vero Babbo Natale che, seduto sulla sua poltrona nell’androne del Comune, li aspetterà per ricevere tanti messaggi e lettere e per farsi fotografare insieme ai suoi aiutanti folletti.
Santa Claus sarà contento di rispondere alle domande dei bambini e consegnare loro qualche caramella e, non vede l’ora di ricevere tante letterine, i desideri e le speranze che si hanno per la nostra città, cosa si vuole cambiare, cosa si vuole migliorare: “Caro Babbo Natale, per Scicli vorrei…”
Leggi tutto
consegna veicolo fiat Doblò

Scicli, consegnato il secondo Doblò destinato alla mobilità garantita

SCICLI (di Elisa Montagno) – Una festa animata da bimbi e adulti, in piazza Municipio. E’ stato consegnato all’amministrazione comunale di Scicli, nel corso di una gioiosa cerimonia, il secondo Doblò che la Pmg Italia Spa ha acquistato grazie agli sponsor privati che hanno contribuito economicamente all’implementazione del progetto di mobilità per tutti.
Dopo il successo della prima esperienza (il Doblò consegnato nel 2015 ha ricevuto oltre 800 chiamate da parte di utenti disabili, bambini, persone malate), il Comune di Scicli ha deciso di bissare con un secondo mezzo di trasporto con elevatore per sedia a rotelle. Un gesto di generosità degli imprenditori locali a favore di chi ha bisogno che è stato celebrato con la consegna di un riconoscimento nell’aula consiliare da parte del sindaco Enzo Giannone, del vice Caterina Riccotti, alla presenza dell’assessore Viviana Pitrolo e del presidente del Consiglio Danilo Demaio. E’ stato un pomeriggio di festa, concluso con un inatteso girotondo in piazza, in cui i bambini, gli amministratori e gli imprenditori sciclitani si sono dati la mano.
Leggi tutto
Comune Scicli

Scicli, Presto entrerà in funzione l’Osservatorio sulle barriere architettoniche

SCICLI  (Giulia Di Martino)- A Scicli compiuto un ulteriore passo avanti  verso l’eliminazione delle barriere architettoniche per una migliore mobilità cittadina. Propositi che l’amministrazione comunale intende portare a compimento grazie all’Osservatorio civico sulle barriere architettoniche. Si tratta di un organismo consultivo, istituito dal Comune di Scicli con l’associazione ‘Oltre l’Ostacolo’ e la cooperativa sociale ‘Esistere’, composto da associazioni e soggetti giuridici che si occupano del mondo della disabilità. L’Osservatorio avrà il compito di suggerire buone prassi nella progettazione e manutenzione di opere pubbliche che incidono sulla mobilità, favorendo i sopralluoghi con persone disabili, rilevando le barriere da abbattere, promuovendo forme di cofinanziamento privato per l’eliminazione degli ostacoli a una mobilità democratica.

Leggi tutto
Consoli Scicli

I Consoli Usa di Napoli e Firenze a Scicli

SCICLI (di Elisa Montagno) – E’ un fatto davvero straordinario che i tre Consoli americani in Italia abbiano visitato Scicli nell’arco di 48 ore. Segno che il passaparola in ambienti importanti ha fatto sì che la città sia diventata oggetto di interesse e curiosità anche in ambito diplomatico.
Il Sindaco di Scicli Enzo Giannone ha accolto in Municipio la Console americana a Napoli Mary Ellen Countryman, tornata a Scicli a pochi mesi di distanza dalla sua prima visita, in compagnia stavolta del coniuge, il Console statunitense a Firenze Benjamin Wohlauer.
A poche ore dalla venuta in città della Console di Napoli, gli altri due consoli in Italia hanno voluto trascorrere una vacanza a Scicli.
I due illustri diplomatici hanno voluto fare un percorso turistico della città impervio, raggiungendo la rocca di San Matteo a piedi, e godendo del panorama di Scicli dall’alto.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica