polizia9

Donna immobilizzata, picchiata e rapinata in casa

MODICA(Di Giulia Di Martino) – Violenta rapina è stata messa a segno nella tarda serata di ieri, in una villetta di contrada Aguglie, lungo la provinciale che collega Modica a Pozzallo. I rapinatori –probabilmente tre– hanno fatto irruzione nella casa dove vive da sola un’anziana donna. La tecnica che avrebbero usato anche in questa circostanza, è sempre la stessa di questo genere di azioni: i malviventi, immobilizzano le loro vittime legandole ed imbavagliandole, dopo averle aggredite, malmenate e ridotte all’impotenza. Poi, indisturbati, fanno razzia di tutto ciò che trovano dentro le ville, puntando soprattutto sui soldi e sugli oggetti di valore. Cosa puntualmente avvenuta anche stavolta. Teatro dell’azione criminale, è stata la periferia di Modica, la zona prossima al foro boario. Tutto, è accaduto, secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti che però, sull’episodio, mantengono riserbo più assoluto, intorno alle 23.00. I malviventi si sono introdotti all’interno della villetta dove vive da sola una donna di 76 anni. L’hanno colpita probabilmente con un pugno all’occhio e l’hanno immobilizzata, legandola ad una sedia. Hanno preso tutto quello che potevano e che gli capitava a tiro, facendo, letteralmente, razzia di oro e di contanti prima di scappare, praticamente, indisturbati. A dare l’allarme alla polizia, sono stati alcuni vicini della donna vittima dell’atto criminale, che hanno visto uno strano movimento di mezzi in prossimità di quella casa. Sul posto, è giunta un’auto e due agenti che, per prima cosa, hanno liberato la vittima, in chiaro stato di shock. La donna, è stata portata in ospedale dove le hanno diagnosticato un ematoma alla regione occipitale destra, causato dal colpo subito all’occhio. E’ stata dimessa e già stamattina è a casa. Difficile ancora ricostruire l’esatta dinamica della rapina e, soprattutto, quanto è stato sottratto all’anziana donna

 

MODICA: Donna immobilizzata, picchiata e rapinata in casa

Leggi tutto
GIORNATA RIFUGIATO

A Scicli due giornate dedicate alla “Giornata del rifugiato”

SCICLI (Di Giulia Di Martino) – Ieri sera a Scicli, la Casa delle Culture, centro di accoglienza e integrazione, ha promosso la prima di due serate che, per il secondo anno, rappresentano una manifestazione a Villa Penna, proprio nella Giornata del rifugiato. L’edizione di quest’anno, ha messo insieme ben 25 associazioni che operano in tutta la provincia, insieme alle strutture che accolgono minori a Modica e Ragusa. A Villa Penna, sono esposte le foto che i ragazzi e le ragazze ospiti della Casa delle Culture, hanno realizzato durante un laboratorio organizzato con la fotografa Maddalena Migliore. Ieri, c’è stata anche la proiezione di due video, frutto del lavoro di un laboratorio, con Chiara Digrandi del collettivo CineSinAutor.

 

Leggi tutto
POLIZIA_QUESTURA

Operazione antidroga a Scicli, arrestati due tunisi

SCICLI (Di Giulia Di Martino) – Due arresti e droga sequestrata. Sono gli esiti dell’operazione antidroga condotta ieri dalla polizia a Scicli. Parecchie ore di lavoro in questa vasta operazione che ha visto impegnati agenti della Mobile e del commissariato di Modica, con le unità cinofile di Catania. Sono stati i civici 123 e 130 di corso Garibaldi, i punti di maggior interesse dei poliziotti. Case dove l’andirivieni di ragazzi, era costante di ogni giorno. Il monitoraggio su questo insolito movimento, aveva già permesso di accertare la costante abitudine di chi ci vive, a lasciare i portoni degli stabili sempre aperti, proprio per consentire agli acquirenti il libero accesso. Sin dalle prime luci dell’alba di ieri, sette equipaggi della polizia, hanno presidiato Scicli, effettuando la prima irruzione al civico 123. L’azione è stata repentina dopo che un uomo che si era affacciato al balcone, rientrando frettolosamente non appena si è reso conto della presenza della polizia. Gli agenti, hanno fatto appena in tempo ad entrare con i cani antidroga, bloccando Jaouhar Haj, 21 anni, tunisino, che era già chiuso in bagno per provare a disfarsi dei panetti di droga, gettandoli nel water. I cani Sky e Jagus, esemplari di pastore tedesco e malinois dei Cinofili di Catania, hanno fatto trovare altra droga nella tasca di un paio di pantaloni da lavoro e dentro i mobili della camera da letto, dove stava dormendo l’altro tunisino arrestato, Hamdi Debbech, 30 anni. In cucina, c’erano gli utensili usati per tagliare e confezionare le dosi. 100, i grammi di hashish sequestrati. Al civico 130 dello stesso corso Garibaldi l’altro intervento. In casa, c’erano cinque stranieri, tra cui anche un albanese, fotosegnalati e dopo gli accertamenti sulla loro posizione in Italia, rilasciati. I due tunisini arrestati, sono in carcere

Leggi tutto
guardia finanza auto

Operazione della GdF contro le strutture ricettive irregolari

SCICLI (Di Giulia Di Martino) – La Guardia di finanza ha chiuso un’altra fase dell’operazione ‘Bed&Black-Fast’.  Nel mirino, 23 strutture ricettive, tra B&B, residence, case vacanze, affittacamere e country house, tra le oltre 400 che ci sono a Modica e Scicli. Il controllo della guardia di finanza, aveva già ‘toccato’ Ragusa e Santa Croce Camerina ed erano state scoperte ben 39 strutture ricettive abusive, con multe peri oltre 600mila euro. Tra le 23 strutture monitorate a Modica e Scicli, 13 sono risultate irregolari. L’incrocio dei dati tributari con la documentazione acquisita nei due comuni e all’ex Provincia, ha prodotto gli accessi ispettivi ed è venuto fuori che diverse strutture ricettive, erano totalmente abusive, senza la cosiddetta ‘SCIA’ -la Segnalazione certificata di inizio attività- ai rispettivi comuni e senza dichiarazione dei redditi. In altri casi, scoperta una vera e propria attività d’impresa alberghiera, organizzata professionalmente ed esercitata quotidianamente rispetto a quella occasionale dichiarata. Sebbene i titolari, formalmente, stipulassero con i clienti contratti per brevi soggiorni turistici o dichiarassero di operare in modo privato e occasionale, di fatto la gamma dei servizi offerti, 365 giorni all’anno, era ampia e comprensiva di tipologie non proprie di un bed&breakfast: piscina, noleggio ombrelloni, ristorazione e camere e posti letto superiori al consentito Le sanzioni ai titolari delle 13 attività irregolari, per aver omesso la certificazione di inizio attività al comune, vanno da 516 a 3.098 euro. Conseguenze ancora più gravi per i 12 titolari che sono stati anche denunciati in procura per non aver comunicato in questura chi alloggiava. Sul piano fiscale, venuta fuori un’evasione di imposte dirette, IVA e IRAP di oltre 992mila euro. Peraltro, in una struttura, c’era pure un lavoratore in nero. L’operazione, ha anche prodotto le denuncia dei titolari di tre noti alberghi modicani, che non hanno versato la tassa di soggiorno al comune, dal 2013 al 2016: oltre 144mila euro per quasi 90mila presenze non comunicate all’autorità di pubblica sicurezza…

MODICA: Operazione della GdF contro i B&B irregolari

Leggi tutto
COMUNE_comiso

Acqua non potabile, Spataro ammette ma senza esagerare…

COMISO  (Di Giulia Di Martino) – L’acqua di Comiso ha qualche problema. Lo ammette il sindaco, Filippo Spataro. Non gira attorno alla questione e dice, chiaramente, che i problemi di salubrità nel prezioso liquido, ci sono. Non ad un livello particolarmente eccessivo ma certamente non da trascurare.Intanto a Scicli, a proposito di acqua e, qui, di canone idrico e di fatture emesse dal comune di relative al secondo acconto 2016, arrivate dopo la scadenza del 30 aprile, l’amministrazione smorza subito le polemiche. La scadenza infatti, è prorogata al 30 giugno e dunque, si paga senza mora. Peraltro, sempre a Scicli, l’Ufficio Acquedotto, sta sostituendo i contatori idrici illeggibili o bloccati e sta bonificando e normalizzando la banca dati delle utenze idriche. Prossimo, l’avvio del portale del contribuente interattivo su web

 

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica