carabinieri24

Vittoria: Piazza Daniele Manin, più tranquilla dopo i controlli

VITTORIA (Di Giulia Di Martino) – In Piazza Daniele Manin, meglio conosciuta come Piazza Senia a Vittoria, dopo gli episodi di luglio che l’hanno vista balzare agli onori della cronaca locale per la violente lite tra due  carabinieri, che stavano svolgendo il loro lavoro, mentre tentavano di bloccare un tunisino intento a spacciare,   e un gruppo di extracomunitari che cercavano di far scappare il connazionale, la piazza adesso è sottopresidio. Il giorno dopo infatti è stato convocato in prefettura un tavolo tecnico sull’ordine e la sicurezza per intensificare i controlli proprio in piazza Manin diventata negli ultimi anni la principale piazza di spaccio. La presenza massiccia di forze dell’ordine, carabinieri, polizia e guardia di finanza che si alternano nel territorio ha sortito i risultati sperati, la zona infatti adesso è più tranquilla così come ci spiegano anche i commercianti e i residenti della zona. I controlli in zona continuano per garantire la sicurezza , la tranquillità dei residenti.

Leggi tutto
POLSTRADA8AGOSTO

Ragusa, Progetto Edward, la Polstrada incontra gli studenti

RAGUSA  (Di Giulia Di Martino) –  Si chiama Edward ed è la campagna europea sulla sicurezza stradale. L’obiettivo è quello di educare gli studenti e i genitori a rispettare le norme sul codice della strada. E stamattina gli agenti della polizia stradale hanno incontrato gli studenti dell’Istituto Comprensivo Crispi di Ragusa per avviare la campagna di sensibilizzazione. Gli agenti hanno spiegato ai ragazzi l’importanza del rispetto del codice stradale al fine di evitare spiacevoli incidenti. Importante, come diceva il comandante Di Mauro, avere la possibilità di educare i giovani che si affacciano al mondo delle due e delle quattro ruote. Fondamentale anche la collaborazione delle scuole come ci conferma la dirigente scolastica del comprensivo Crispi

Leggi tutto
POLIZIA_QUESTURA

Ragusa: Rapinavano ed insultano le vittime, altri due arresti

VITTORIA  (Di Giulia Di Martino) – La polizia ne aveva arrestati già 3 nel mese di agosto, adesso, nel prosieguo dell’Operazione “Zona”, altri due, un maggiorenne e un diciottenne, all’epoca dei fatti ancora minore. I 5, vittoriesi e acatesi,  costituivano una banda di rapinatori che colpiva giovani omosessuali dopo averli attirati in un parcheggio della zona industriale di Vittoria. I rapinatori fingevano di voler incontrare partner occasionali ed una volta a bordo dell’auto della vittima appena adescata, la attiravano in luoghi appartati dove, insieme ad altri complici, la massacravano di botte per derubarla di ogni oggetto: denaro, cellulari, tablet e orologi. Contestualmente alle botte, insulti omofobi: “Gente come te mi fa salire il sangue alla testa”, “Pezzo di finocchio”, “Frocio”. Cinque le rapine contestate. La prima, a fine giugno; dopo appena tre giorni un’altra: in questo caso la brutalità della condotta criminosa raggiungeva livelli ancora più gravi. Preso il guinzaglio del cane della vittima trovato in macchina, composto dal manico in cuoio e catena, colpivano la vittima ripetutamente, insultandolo. Gli investigatori della Squadra Mobile e del Commissariato di Vittoria hanno fatto scattare immediate indagini che hanno permesso di individuare un gruppo di giovani residenti tra Acate e Vittoria, riconosciuti dalle loro vittime. Le immagini di impianti di videosorveglianza installati nell’area delle rapine, hanno poi confermato i sospetti, facendo scattare i primi tre arresti. Ma le indagini sono continuate, perché gli investigatori sapevano che non tutti i rapinatori erano stati catturati; ed infatti, grazie ad un lavoro di intercettazioni e ancora alla collaborazione delle vittime, sono stati individuati gli altri due componenti della banda. I Sostituti Procuratori titolari delle indagini hanno richiesto immediatamente la misura a carico di Salvatore Di Dio, 20 anni, e del diciottenne all’epoca dei fatti ancora minore. Il Gip ha disposto per loro rispettivamente i domiciliari, e la detenzione in un carcere minorile. La preoccupazione di essere arrestati, era emersa da intercettazioni telefoniche e uno di loro stava valutando l’opportunità di fuggire all’estero. In casa di uno degli arrestati di oggi gli agenti hanno trovato alcuni degli oggetti rapinati. Altra refurtiva era stata trovata nelle abitazioni dei tre componenti la banda arrestati ad agosto. Le vittime avevano subito lesioni guaribili dai 7 ai 30 giorni.

 

 

 

Leggi tutto
incontro_polizia locale

Il presidente della Regione Nello Musumeci incontra la polizia locale

VITTORIA  (di Elisa Montagno) – Si è concluso a Ragusa il Forum Regionale della Polizia Locale, organizzato dalla Maggioli. Il Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, che, non ha potuto assicurare la sua presenza per l’apertura dei lavori, in quanto impegnato in un incontro inderogabile istituzionale a Vittoria, ha chiesto, comunque, di incontrare presso il municipio di Vittoria (dove si trovava in quel momento) una delegazione della Polizia Locale, presente al Forum, guidata dal Presidente di IPS e Segretario Generale dell’”Osservatorio per la Polizia Locale”, Franco Notarrigo. Quest’ultimo ha consegnato al Governatore consegnato una documentazione, i cui contenuti, sono stati elaborati (ai fini di una proposta di n DDLR di riordino della Polizia Locale di iniziativa governativa) le norme di riorganizzazione della PL, di risoluzione delle carenze ataviche, del precariato e stabilizzazione dei precari della P.L e degli Ausiliari del Traffico e degli inderogabili problemi sofferti dalla Polizia Locale siciliana, che già il Presidente stesso si è impegnato a risolvere.
Musumeci ha assicurato che, fra le prime cose intende chiedere al Governo nazionale lo sblocco del turn over per la polizia locale siciliana che ha una carenza di organici di circa il 60%, di stabilizzare i precari della P.L e gli Ausiliari del Traffico; la ricostituzione della scuola di formazione regionale, che avrà sede a Palermo, la riorganizzazione di Corpi di Polizia Locale, che, per meglio funzionare e rispondere alle esigenze di efficacia, efficienza ed economicità, non possono più essere composti da uno, due poliziotti locali (tuttofare), ma essere organizzati a livello regionale, metropolitano e provinciale, in line con le norme vigenti al fine di combattere l’illegalità diffusa e l’insicurezza dei cittadini.
La Polizia Locale, per il Presidente Musumeci deve ritornare ad essere il biglietto da visita della Città, motivo per cui non si può tollerare di vedere dei poliziotti locali, con uniformi non curate, a fumare e a parlare per strade con amici e parenti tralasciando di controllare quello che succede attorno a se.
Il Presidente Musumeci, si è impegnato con la delegazione dell’”OPL”-“IPS”, per rivedersi con le rappresentanze della Polizia Locale di tutte le province siciliane, che riunirà in una località del centro della Sicilia entro uno o due mesi (subito dopo il varo della legge di stabilità della Regione Siciliana), per sottoporre loro il disegno di legge di riordino della categoria.
Leggi tutto
Giornata della Memoria

Giornata della memoria, un evento alla Sala Mazzone

VITTORIA (di Elisa Montagno) – Sabato 27 Gennaio, alle 17, in occasione della Giornata della Memoria, la Consulta comunale femminile, con il patrocinio del Comune di Vittoria – Assessorato alla Cultura e alle Pari Opportunità – ha organizzato nella Sala Mazzone un evento dal titolo “Sogno una slitta che scivoli sulla neve verso la felicità”. L’evento prevede la partecipazione degli alunni dell’Istituto comprensivo Caruano e del coro diretto dalla maestra Rita Vietti. Nel corso dello spettacolo, dedicato ai bambini della Shoah, i ragazzi leggeranno pagine di diario scritte da bambini durante l’internamento o frasi che accompagnavano i disegni dei piccoli internati nei campi di concentramento.
Leggi tutto
palazzo Iacono

Vittoria: ‘Agenda Urbana’, 17 milioni per lo sviluppo urbano sostenibile

VITTORIA – I comuni di Gela e Vittoria camminano insieme per una strategia di sviluppo urbano sostenibile. C’è l’ok da parte della Regione, accompagnati da 17 milioni per Vittoria. La Commissione interdipartimentale della Presidenza della Regione Siciliana ha valutato positivamente la strategia di sviluppo urbano dei due comuni limitrofi. L’esito della valutazione è stato accolto con grande soddisfazione dai sindaci di Gela e Vittoria, Domenico Messinese e Giovanni Moscato, che hanno annunciato un incontro pubblico per illustrare la strategia di sviluppo urbano sostenibile, alla presenza delle istituzioni, delle organizzazioni datoriali, dei sindacati, delle associazioni e degli altri portatori d’interesse che hanno preso parte ai precedenti tavoli intercomunali. Nell’ambito dell’attuazione del Programma Operativo Regionale 2014/2020, i Comuni di Gela e Vittoria godono di una riserva finanziaria di circa 37 milioni di euro, spalmata su specifici obiettivi tematici: agenda digitale, energia sostenibile e qualità della vita, cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi, ed infine inclusione sociale.   A palazzo Iacono sottolineano che la sinegia con Gela “ si è rivelata vincente”. ”Con 17 milioni di euro il Comuneha commentato il sindaco Giovanni Moscato– riuscirà a migliorare a migliorare il volto della città, ad ammodernare i sistemi informatici, a creare spazi verdi comuni e una vera mobilità sostenibile, e ad agire con importanti progetti per l’inclusione sociale. Adesso sarà nostro compito redigere i vari progetti e sono certo che entro la fine del mio mandato raccoglieremo i frutti di questo intenso sforzo di programmazione”.

 

VITTORIA: Agenda Urbana, 17 milioni per lo sviluppo urbano sostenibile

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica