Comune, l’assessore Mazzola si dimette

La decisione sarebbe stata condivisa con i deputati Sammartino e Sudano

CATANIA – Il clamore per la visita del presidente del Consiglio Renzi è già alle spalle ed i “mal di pancia” che da tempo contraddistinguono la maggioranza che sostiene la Giunta Bianco, si ripropongono attraverso le dimissioni dell’assessore alle Attività Produttive di Catania Angela Mazzola, avvocato civilista, tecnico in quota Articolo 4 vicino ai deputati regionali Sammartino e Sudano. In passato si era parlato di sue dimissioni puntualmente smentite ma stavolta è tutto vero tanto che il Sindaco in una nota ha dichiarato di averne preso atto e di averle accettate. Sarà lui è gestire le deleghe alle Attività Produttive ed al Centro Storico in attesa di decisioni future in merito. Stamani il telefono dell’ormai ex assessore squilla a vuoto ma la scelta sarebbe di natura politica. Sammartino e Sudano infatti, forti dei numeri in Consiglio Comunale, spingono per un rimpasto che finora Bianco non ha attuato “congelando” la situazione in attesa di sviluppi. La Mazzola dal momento della nomina non è mai stata del tutto “digerita” dalle forze produttive catanesi prova ne sono le contestazioni che ci sono state nel tempo. “La scelta dell’assessore Mazzola – commenta il capogruppo consiliare del Pd Giovanni D’Avola – permette di voltare pagina in un settore decisivo per il futuro della città.  La ringraziamo per l’impegno e per aver preso atto delle difficoltà che la sua azione ha riscontrato nel rapporto sia con il Consiglio comunale, sia con il mondo produttivo catanese, con numerosi alti e bassi. La Fipet, federazione italiana pubblici esercizi e turismo ricorda i problemi del passato ed in particolare il nodo del regolamento dei dehors mai approvato in Aula con l’augurio di instaurare un rapporto produttivo con il nuovo assessore al Commercio.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica