Visco “Clima e pandemia problemi globali, serve cooperazione”

ROMA (ITALPRESS) – “Il cambiamento climatico e la pandemia sono i problemi globali più importanti dei nostri tempi. I due fenomeni sono correlati, in quanto molte delle cause profonde del cambiamento climatico, come la deforestazione e la perdita di habitat, aumentando le possibilità di contatto tra le persone e la fauna, amplificano anche il rischio di nuove pandemie”. Così il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, intervenuto alla 54ma conferenza annuale della Banca asiatica di sviluppo.

“Per arrestare il cambiamento climatico è necessario raggiungere le emissioni nette di gas serra a zero su scala globale entro la metà del secolo. Il percorso sostenibile – ha aggiunto – è un processo difficile e tutte le attività umane devono agevolarlo. Una transizione di successo richiede, quindi, una forte cooperazione globale. Questa trasformazione è più impegnativa per le economie emergenti e in via di sviluppo, caratterizzate da una crescente sete di energia guidata dall’industrializzazione e dall’aumento consumo”. Secondo Visco “l’attuale ripresa economica offre un’occasione unica per promuovere i cambiamenti necessari. Come hanno recentemente riconosciuto i ministri delle finanze del G20 e i governatori delle banche centrali, dobbiamo dare forma alla ripresa investendo in tecnologie innovative e promuovere giuste transizioni verso economie e società più sostenibili”. Il governatore ha infine osservato come “da quando è stato firmato l’accordo di Parigi cinque anni fa, l’emergenza climatica è notevolmente peggiorata. La stretta collaborazione internazionale in atto negli ultimi mesi è l’auspicata premessa che quest’anno rappresenterà un punto di svolta nella lotta al cambiamento climatico”.

(ITALPRESS).

ads/r

04-Mag-21 19:20

Fonte: Italpress

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica